martedì 30 settembre 2014

Flauti con lievito madre



Giorni fa ho visto un documentario tremendo sulla produzione di olio di palma 
e le sue relative conseguenze.
Inoltre, ormai è risaputo, l'olio di palma contenuto in un vastissimo assortimento di prodotti industrali confezionati è davvero nocivo per la nostra salute.

E' difficile andare a fare la spesa e non "incappare" in un prodotto che non contenga olio di palma, soprattutto se parliamo di prodotti per la colazione.
So bene, avendo dei bambini, che tali prodotti hanno un sapore accattivante e, trovandoli già pronti, sono un modo per risparmiare tempo che non dispiace a noi mamme.

 Vi confesso  inoltre che c'è un biscotto particolare di una nota marca di cui vado ghiotta,
 e che talvolta compro anche io.
Tuttavia, cerco di acquistare il meno possibile prodotti contenenti olio di palma, leggendo attentamente le etichette (qualche prodotto industriale più sano c'è) e preparando spesso biscotti e merende in casa.

Lo so, è faticoso per molte mamme, ma ne vale la pena, e il mio blog in questo vuole esservi d'aiuto con idee facili e veloci, per tutti i gusti.
Tante cose si possono fare nei giorni di festa, congelare, e poi gustare al momento opportuno, facendoci risparmiare tempo!
E abituandosi ai sapori caserecci, anche i bambini sapranno riconoscere che i prodotti industriali hanno quasi tutti lo stesso gusto! 

Inutile dire che anche per le farciture dei prodotti bisogna fare un pensierino.
Qualora le creme spalmabili contengano oli di dubbia provenienza, ritengo sia preferibile usare la confettura, o l'intramontabile cioccolato fondente.
Anche io concedo ai miei bimbi qualche eccezione, non voglio certo privarli di tutto,
 ma cerco di educarli a mangiare nel modo più sano possibile.
Si trovano infatti anche creme spalmabili di qualità a base di nocciole,
e sono un'ottima merenda per i nostri piccoli.

Io oggi vi propongo una ricetta più laboriosa del solito, me ne rendo conto.
 Non tutti hanno il lievito madre e non tutti hanno il tempo e la costanza di prendersene cura.
Io per prima.
Infatti questa è una ricetta che avevo preparato prima di "abbandonarlo", anche se so che prima o poi lo rincontrerò.

Nel mio piccolo, senza alcuna presunzione, credo sia giusto fare informazione.
Non sono un medico, nè un nutrizionista, non sono nemmeno una persona che ha un'alimentazione perfetta, ma scrivo pubblicamente e ho il dovere di dire quello che so e credo, senza pretese.
Questa ricetta, più laboriosa del solito ma che può essere realizzata anche con lievito di birra) si trova in rete, e credo calzi a pennello con i ragionamenti sin qui fatti: colazione homemade, che può assolutamente "competere" con i famosi cugini commerciali, con ingredienti di qualità e con una lievitazione lenta e quindi più sana.

A noi la scelta.

la ricetta si trova in rete,
io ho seguito quella riportata dalla mia amica Simona
Ingredienti
200 gr. farina “0”
300 g di farina 0
200 ml di latte
150 g di lievito madre
1 vasetto di yogurt bianco
120 g di zucchero
1 cucchiaino di miele d'acacia bio
30 g di olio di semi (per me d'oliva)
1 uovo
cioccolato fondente
 Procedimento: 

  Mettere nella ciotola del’impastatrice il lievito madre con lo zucchero e un pò di latte, un cucchiaino di miele e lo yogurt poi l’uovo. Impastare fino che tutto non si sarà amalgamato bene. Aggiungere un pò alla volta il latte l’olio e la farina, fate andare il tutto per 10 minuti circa.
Quindi fate riposare l'impasto in una ciotola fino al raddoppio del suo volume, all’incirca serviranno 3-4 ore.  Trascorso questo tempo necessario riprendere l’impasto e con il mattarello stenderlo ricavando tanti piccoli rettangoli di circa 10 cm di larghezza. A sinistra, nella parte centrale del rettangolo spalmare la confettura o mettere dei quadretti di cioccolato fondente. 
A destra, lateralmente, fate dei tagli a distanza di un cm uno dall'altro, partendo dall'esterno e
arrivando fino al centro del rettangolo. Di seguito arrotolate i flauti su se stessi tirando le pieghe sotto al flauti, poi adagiate ogni flauto su di una teglia ricoperta da carta forno, lasciando lievitare per altre 6/7 ore. 
Infine prima di infornarli spennellateli con un pò di latte facendoli cuocere a 180° C per 15/20 minuti.

Sentirete che profumo!

I flauti cotti possono poi essere congelati.



lunedì 29 settembre 2014

Panini all'uvetta



I miei bimbi hanno scoperto l'uvetta soltanto l'anno scorso, mangiando fuori casa un Panettone.
Io acquisto (e faccio in casa ) solamente il Pandoro, perchè lo preferisco...e l'uvetta ho imparato ad apprezzarla ai tempi del Liceo, quando per arrivare a scuola la tappa dal fornaio era obbligatoria e di panini con l'uvetta ne mangiavo in quantità per soddisfare una fame diabolica ;)

Così, quando i miei bimbi si sono palesati come ladruncoli di uvetta dalle fette di Panettone, mi sono ricordata di questi panini e ho pensato di prepararli per loro, un pò perchè non può essere Natale tutti i giorni, un pò perchè è sicuramente più sano mangiare dei soffici panini casalinghi!

mercoledì 24 settembre 2014

Polpettine fritte di ricotta e spinaci su letto di pomodorini



Giorni fa in un ristorante molto rinomato del mio paesello ho assaggiato delle polpettine squisite che mi sono state servite come antipasto.
Ho cercato di riprodurle, lasciandomi guidare dall'istinto: il gusto che avevo assaggiato era quello della semplicità, che esalta il sapore delle materie prime, abbinato al goloso passaggio della frittura, che sa rendere irresistibile ogni cosa, il tutto accompagnato da pomodorini dolcissimi appena stufati in padella: per ammorbidire ed ingentilire il risultato finale.
Strepitose!

martedì 23 settembre 2014

Muffins al cioccolato con yogurt e gocce di cioccolato fondente


La prima settimana di scuola è passata, con forse più agitazione da parte mia che di mia figlia. 
D'altra parte, andare a scuola è una delle cose più normali del mondo, per un bambino, ma l'organizzazione che resta dietro "a carico della mamma" è qualcosa che in versione "figlia" non riuscivo a davvero a immaginare.
Oggi, Anais è tornata a casa con i primi compiti da fare per domani e anche questo mi riporta alla mente miei ricordi "da figlia"!

domenica 21 settembre 2014

Torta di pere e cioccolato: perchè l'amicizia è un accostamento perfetto



Dopo quasi 3 anni, credere ancora nell'amicizia è una sensazione meravigliosa.
Parlare con qualcuno e sentirsi capiti, è come un miracolo. Ma anche ascoltare qualcuno e non annoiarsi, lo è altrettanto...

Ho sempre avuto pochi amici, ma buoni....e quando alcuni di questi mi hanno tradita, il colpo è stato davvero duro....al punto che ho pensato di non poterci credere mai più. Soprattutto a 30 anni suonati.

venerdì 19 settembre 2014

Polpette alle olive


Vi mancavano le mie polpette, vero? Anche a me, era un pò che non ne preparavo!
Questo è l'unico modo per far aprezzare la carne ai bimbi di casa, ne mangiamo davvero poca, e spesso è a forma polpettosa. Ho modificato una ricetta trovata qui e sono venute delle polpette molto saporite e gustose, addirittura fritte! 
Ok, ok, ogni tanto qualche eccezione ci sta, non è vero???

mercoledì 17 settembre 2014

Biscotti integrali con farina di mais...e tutto ciò che serve sapere ;)


Voglio dedicare ad ogni bambino che ha iniziato la scuola per la prima volta, come la mia dolce Anais, queste parole che credo che faranno riflettere anche molti di noi grandi.
Credo che la Scuola Primaria, così come l'asilo, siano esperienze davvero formative per un piccolo infante, per questo ho scelto di riportare le parole che trovate qui sotto.

domenica 14 settembre 2014

Torta semplice alla confettura e buona Scuola di vita Anais!



Cara Anais,

ultimo week end da piccolina, poi entrerai in quel vortice irruento che è la Scuola dell'Obbligo.
Risvegli bruschi e infreddoliti, compiti, esami da superare, di italiano, matematica, inglese, storia, geografia.. ma anche vita vera.

E a questo soprattutto penso, a quanto sei fortunata.

martedì 9 settembre 2014

Biscotti treccine vaniglia e cacao


Giorni fa una signora al supermercato mi ha detto che "mi sono fatta più bella..." e senza darmi il tempo di rispondere ha aggiunto "saranno state le gravidanze, il matrimonio, la felicità"...e allora io, che inizialmente non l'avevo presa come un gran complimento, mi sono guardata rapidamente dentro e fuori e mi sono detta che sì, sono proprio più bella ora che sono FELICE.

Ma cos'è la felicità?


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani