Home

giovedì 1 aprile 2010

Panna cotta


...Ebbene si, mi sono imbattuta nella bacca di vaniglia! Per la prima volta ho avuto il coraggio di incidere il baccello, ho lasciato che i semini si depositassero sul fondo della panna cotta e il risultato è stato super...almeno questo hanno detto gli amici a cui l'ho portata!
Ecco la ricetta che ho seguito per 6 formine belle piene:
500 gr di panna freschissima
200 gr di latte fresco
una stecca di vaniglia
150 gr di zucchero semolato
8 gr di gelatina in fogli
Il procedimento è semplicissimo:
Ammollare la gelatina in una tazza di acqua fredda per almeno 15 minuti
Nel frattempo versare la panna e il latte in un pentolino, unire lo zucchero, la vaniglia incisa per il lungo e scaldare a fiamma bassa per 1o minuti.
Togliere dal fuoco e tirare via la vaniglia. Unire ora la colla di pesce ben strizzata.
Versare negli stampini inumiditi d'acqua e lasciare raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero. Al momento di servire capolvere gli stampini e guarnire con caramello o, nel mio caso, con fragole fresche.
Buon appetito...e lasciatevi coccolare dal profumo dolcissimo della vaniglia!

2 commenti:

  1. Il latte si sente tantissimo! Così deve essere la vera panna cotta!

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani