Home

domenica 10 aprile 2011

L'uovo Caffarel Le Mucche Country...un uovo maculato...ma come avranno fatto?
























Buona Domenica! Ormai manca poco alla Pasqua e nei negozi le Uova di cioccolato iniziano a far bella mostra di sè....io in casa ne ho uno davvero particolare, è quello che mi ha gentilmente inviato la prestigiosa Azienda Caffarel, leader nella produzione di cioccolto di qualità.

Tutto ha inizio nel lontano 1826 quando il genio imprenditoriale di Pier Paul Caffarel e la sua passione per il cioccolato lo spingono a trasformare una piccola conceriaai margini del borgo della città di Torino in un laboratorio, una fabbrica di cioccolato.
Nel 1867 Caffarel viene eletto a Parigi membro dell'Accademia Nazionale di Francia.
Nel 1945 la fabbrica esce dalla Seconda guerra mondiale distrutta dai danni dovuti ai bombardamenti, ma, senza perdersi d'animo, si parte con la ricostruzione per riportare la Fabbrica di cioccolato all'antico splendore.
Nel 1968 con il trasferimento dello stabilimento dall'antica sede di Torino a quella, completamente nuova, di Luserna San Giovanni (paese natio del fondatore, Pier Paul Caffarel), avviene un importante ritorno alle origini, che permette anche una revisione profonda degli impianti e una modernizzazione delle linee produttive, senza perdere l'impostazione da laboratorio di pasticceria e il forte legame con i processi artigianali.























Tornando ai giorni nostri.... vi stavo dicendo che quest'anno l'uovo Caffarel è proprio originale....come vedete dalla foto è un Uovo maculato, di cioccolato bianco e al latte...ma come avranno fatto a macularlo? A me sembra dipinto...eppure la superficie è liscissima, non riesco a capire...secondo voi come hanno fatto?

Solo dopo Pasqua Caffarel ci rivelerà il segreto, nel frattempo voi potrete cercare di indovinare....poichè chiunque abbia un account Facebook potrà postare nella bacheca di Caffarel (o utilizzando lo strumento NOTE) la propria idea di come è nato l'uovo! E chiunque abbia un blog può parlare dell'iniziativa e dirci com'è nato questo uovo!!!!

Io non vedo l'ora di mangiarmelo...e ringrazio tantissimo Caffarel.
Quest'uovo mi riporta indietro negli anni, a quando mia madre, quand'ero piccina, mi regalava sempre l'uovo di cioccolato Caffarel, e ogni anno era più bello.....

Come questo, no? Un'altra Chicca...se lo si scuote...fa pure MUhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!

Ancora buona domenica, la vostra Aria!

12 commenti:

  1. Davvero carino, non lo conoscevo un bel regalo per i bambini!

    RispondiElimina
  2. Bellissimo!
    complimenti baci
    Anna

    RispondiElimina
  3. Molto originale e molto buono...complimenti per il regalo!!! Bacio!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao!!
    Io abito prorpio a Luserna e quando la Caffarel inizia la produzione si sente l'odore del cacao per tutto il paese..
    Conosco la moglie del direttore...magari quando torno le chiedo se si può far svelare dal marito qual'è il segreto!
    Baci

    RispondiElimina
  5. Incredibile questo uovo! Ora sto meglio ma la caviglia è ancora bella scassata. Un bacione e buona giornata.

    RispondiElimina
  6. Stranissimo e originale!!!Complimenti!!!

    RispondiElimina
  7. wow !! i like !!!!
    visit our blog at http://uhooi.blogspot.com/

    RispondiElimina
  8. Stupendo Aria!!!!!!! :D :D :D

    Hihhihi! Non ho la minima idea di come avranno fatto in effetti.. so solo che il cioccolato Caffarel è davvero strepitoso!
    (Beati i tuoi bimbi che se lo mangeranno!)

    Un bacione grande!!
    Babi

    RispondiElimina
  9. Bellissimo, come lo è il tuo strepitoso blog!!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  10. Non vale chiedere aiuto agli insider Caffarel :-))
    Noi in agenzia vogliamo l'Uovo Mucche Country e NON per i nostri bambini :-)) grazie!

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani