Home

sabato 3 settembre 2011

Bublanine di mirtilli...quando ancora potevo mangiarle!























Non è facile, non è affatto facile....il mio umore oscilla dalla depressione totale ai propositi migliori che possano esserci....tutto questo nel giro di poche ore, ovviamente, tuttavia credo di aver fatto già passi da gigante.

Se ho trascorso il primo giorno post diagnosi in completo digiuno stesa sul divano a piangere fino a provocarmi una nevralgia....il secondo giorno l'ho trascorso smangiucchiando gallette di kamut e crackers di Kamut al fine di rendermi conto che non è così che voglio continuare. Il terzo giorno l'ho trascorso alla ricerca di un medico che potesse darmi una visione meno pessimistica (della serie: se hai mangiato tutte le verdure senza problemi fino a ieri sera perchè mai oggi ti dovrebbero far male?).

Sì, è vero che con la frutta è stato così, ma gradualmente..quando i mirtilli, che mi piacevano alla pazzia e ne mangiavo in quantità, hanno iniziato a farmi male, non è stato uno shock anafilattico ma un prurito leggero...che mi ha fatto capire che dovevo smettere. L'ultima volta è stato con queste meravigliose bublanine, un mesetto fa, dopo aver provato la ricetta di Sabrine.















Ok, la pelle è la mia e ci tengo, così come la testa e il cuore...sto cercando un equilibrio però, che non ho ancora trovato ma senza il quale mi sarebbe impossibile continuare. E continuare in qualche modo si deve, soprattutto per gli occhioni fiduciosi e ignari dei miei cuccioli che hanno bisogno di un riferimento...non voglio abbattermi davanti a loro, anche se non sempre ci riesco...

A dir la verità ho già iniziato a fare esperimenti con il kamut e se qualcosa verrà bene sarò ben felice di aprire una nuova rubrica nel mio blog per allergici alla LTP.
Voi che potete, gustatevi queste bublanine però, soffici, succose, paradisiache...io ne feci fuori 4 di fila...

Vi lascio per filo e per segno la ricetta di Sabrine, che ringrazio per il miglior congedo dai mirtilli che potevo regalarmi!

INGREDIENTI

farina bianca 00: 200 gr
fecola di patate: 50 gr
zucchero semolato: 150 gr
burro: 100 gr
uova: 4
latte: qualche cucchiaio
lievito vanigliato: 1 bustina
sale fino: un pizzico
mirtilli surgelati: 500 gr (più o meno...) per me freschi, 300 gr

Accendete il forno a 180° e imburrate gli stampini: per me gli stampini per crostatina in silicone Pedrini e qualcuno in alluminio

Lavorate il burro e lo zucchero con il mixer finché il composto non è ben gonfio.

Aggiungete le uova, una a una, e poi - sempre continuando a sbattere - la farina, la fecola e il sale. Se l'impasto vi sembra troppo sostenuto, aggiungeteci due-tre cucchiai di latte (dovete regolarvi voi: la consistenza dev'essere quella di un impasto da torta un po' morbido). Aggiungete il lievito setacciato solo alla fine.

Rovesciate il composto negli stampini i distribuite i mirtilli sulla superficie e infornate per una decina di minuti. ...la vostra bublanina... deve uscire dal forno appena dorata e sofficissima. Insomma: non fatela asciugare troppo.

Servitela direttamente nel contenitore di cottura, generosamente spolverata di zucchero a velo.





30 commenti:

  1. Aria!Ma non sai quanto ci dispiace!Speriamo sempre in bene!Ti siamo vicine con il pensiero!Comunque complimenti per la ricetta

    RispondiElimina
  2. Dai, pensiamo che non sia un congedo definitivo ma un arrivederci, così quando potrai gustarli di nuovo, come tante altre cose, avranno se possibile un sapore ancora migliore.
    Un bacione :-)

    RispondiElimina
  3. Forza e coraggio! Senti diversi pareri e nel caso in cui il tutto dovesse essere confermato, dicci quello che puoi mangiare e indici un contest :) Vedrai che troveremo un sacco di ricette x te! un bacione

    RispondiElimina
  4. Forza Aria! Magari queste rinuncie gastronomiche sono solo temporanee, così quando riprenderai amangiarle saranno meglio di prima.
    Grazie di questa sfiziosa ricetta mirtillosa!

    RispondiElimina
  5. Ti sono vicina, non è facile rinunciare alle cose che ci piacciono ma devi stringere i denti, sii forte!

    RispondiElimina
  6. E' difficile rinunciare all'improvviso ai propri piatti temporanei. Speriamo che così come è arrivata possa passare... o almeno attenuarsi.
    Queste simil crostatine ai mirtilli devono essere squisite.

    RispondiElimina
  7. Sono meravigliose, davvero...ma non abbatterti credo verrà ancora il momento dove tu potrai rimangiarle, ne sono certa! magari non sarà presto, ma...abbi fiducia...tieni duro!
    Bacio!

    RispondiElimina
  8. io rimango sempre ottimista, vedrai che questa situazione avrà una soluzione positiva, sfogati pure io sono qui ad ascoltarti.

    RispondiElimina
  9. Non ci voleva!...ma pensa che potrà risolversi! Per ora segui alla lettera la dieta che ti prescrivono e soprattutto non disperare, la serenità è fondamentale, anche per i tuoi angioletti!

    RispondiElimina
  10. La ricetta è bella... ma mi dispiace molto per il tuo problema :( Però, appunto, pensa agli occhioni dei tuoi figli e tutto andrà meglio!!! Qualche rinuncia? Che vuoi che sia in confronto a loro ;)

    RispondiElimina
  11. Questi dolcini sono strepitosi....

    Trovo che l'idea di fare una sezione qui per le tue allergie sia fantastica, potresti essere d'aiuto e confrontarti con altre blogger....tempo fa ero capitata proprio in un blog dedicato alle allergie....non riesco a risalire al link, se lo trovo, in qualsiasi momento ti mando un msg...ok??

    RispondiElimina
  12. dai Aria tieni duro..per i tuoi piccoli, per te...bellissime queste tortine, le segno da fare..mettono l'acquolina solo a guardare!!baci!

    RispondiElimina
  13. Mhhhhhh carucce e sicuramente gustosissime!

    RispondiElimina
  14. dolcetti fantastici..secondo me uno tira l'altro..
    qnd andrea ha scoperto di essere allergico al glutine non e' stato proprio contento...lui adora pane-pasta...piano piano ci siamo resi conto che il pane si puo' fare con altre farine, che esistono piatti gustosissimi! il nostro prox obiettivo?un corso di cucina senza glutine :D

    RispondiElimina
  15. Sai Aria, anche alle persone sanissime, senza allergie, mangiare 1 chilo di fragole può venire l'orticaria (mia mamma è una di queste) se invece ne mangi poche a giorni alterni può non succederti nulla. Io sono quella degli esempi: quando i bimbi erano piccoli io li rimpinzavo di verdure e frutta bio, tu non hai idea e 20 anni fa era anche difficile trovare certi prodotti e poi pasta fatta in casa e non finire, (sempre dopo i 3 anni), e il pediatra, che è un medico stupendo, io lo adoro, mi disse "Tamara anche la pasta fatta in casa con uova bio, farina bio, se mangiata in quantità eccessiva fa male" ho imparato, poco di tutto...e tu dopo che ti sarai "disintossicata" ricomincerai a mangiare piccole quantità di tutto vedri, io ne sono convinta....un bacio

    RispondiElimina
  16. Queste tortine in effetti sono proprio deliziose!!! Sono felice di sentirti almeno un pò sollevata anche se alterni con momenti decisamente NO!!! Buttati sul kamut, a me piace molto e vedrai che ti riusciranno delle ricette buonissime...un bacione!

    RispondiElimina
  17. che belle,non conoscevo queste tortine!tieni duro,per esperienza so che è difficile,ma qualche rinuncia per la nostra salute si può anche fare!un abbraccio!

    RispondiElimina
  18. Devono essere veramente fantastiche! Come ti capisco... io non posso mangiare alimenti che contengono glutine.

    RispondiElimina
  19. Ciao, sono sempre poco presente e me ne dispiace un sacco...Ho letto gli ultimi post, mi dispiace per questa cosa che ti capita. Ti sono vicina, per quanto è possibile :-)
    Credo che però questa brutta scoperta che hai fatto sia il primo passo per cominciare a stare meglio, non il più facile ne il più felice...Ma bisogna purtroppo cominciare (almeno questa è la mia esperienza personale).
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  20. Adorabili ma secondo me con la farina di kamut e qualche altro ingrediente che puoi mangiare saranno più buone, te lo dice una che nei dolci usa molto il kamut, i dolci vengono una meraviglia, se lo provi non torni più indietro!!! Coraggio! Bacioni

    RispondiElimina
  21. Di necessità virtu' si dice..coraggio e forza..vedrai che un po' alla volta troverai il giusto equilibrio e ne verranno fuori anche delle idee straordinarie :))

    RispondiElimina
  22. Allergica?!? Sono triste insieme a te... anche se l'idea di averti regalato un buon congedo dai mirtilli con la mia ricetta non può che farmi un gran piacere. Perciò corro a metterti nella mia pagina dedicata alle mie ricette nelle cucine degli altri, con la speranza che tu possa postare altre ricette "meno allergiche" (piuttosto, potremmo rivederle quelle che ti piaccioo di più, no? così scongiuriamo le bollicine... e le lacrime!)
    Un caro abbraccio. E grazie,

    Sabrine

    http://fragoleamerenda.blogspot.com/2010/02/le-mie-ricette-nelle-cucine-degli-altri.html

    RispondiElimina
  23. Bellissime e deliziose brava ma non abbatterti!!
    baci Anna

    RispondiElimina
  24. Forza tesoro, sono convinta che questo sarà solo un periodo, duro e difficile, ma che passerà. Sono sicura che dopo che il tuo organismo si sarà “disintossicato” potrai ricominciare, pian piano, a reinserire tutti quegli alimenti che ora ti sono vietati. Però devi crederci anche tu e tirare fuori tutta la tua grinta. Lo so che ne hai tanta ed è il momento di usarla. Un bacione grande
    P.S. grazie per avermi ricordato questo tortine che avevo adocchiato anch’io tempo fa :)

    RispondiElimina
  25. Tesoro non sapevo niente di questa tua allergia mi sarò persa il post in cui lo raccontavi però dai vedrai che tutto si sistemerà mannaggia però come si fa arinunciare a queste meraviglie??prendi il lato positivo della cosa sperimentando magari nuove ricette che ti daranno la carica per far passare questo brutto momento!!!bacioni e tvbbbbbbbb,Imma

    RispondiElimina
  26. Ciao Aria, coraggio tieni duro, vedrai che il tempo sistema tutto e sicuramente al meglio......
    intanto svuota la mente, così ti ricarichi e magari vedi le cose in un'altra prospettiva!!!
    Baci

    RispondiElimina
  27. Cara Aria mi sono riletta tutti i post che hai scritto in merito, forza piccola vedrai che le cose miglioreranno.
    Ti abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  28. Ciao, grazie del commento e auguri per trovare il dietologo giusto per te.
    E naturalmente fammi sapere se vuoi partecipare al mio blog candy :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  29. Ciao cara, so bene come ci si sente in questi momenti, ma sono sicura che presto vedrai le cose con più ottimismo e potrai affrontare questo ostacolo della tua vita come una prova da superare per tornare più forte di prima! e i tuoi bimbi capiranno ancora di più di avere una mamma-super.
    Ti abbraccio
    Camy

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani