Home

venerdì 19 agosto 2011

Torta della nonna profumata al limone

















Lo so, vi sto proponendo tanti dolci...ma ho bisogno di coccole!!!

Visto che la mia allergia mi fa disperare e a volte addirittura pensare a quante cose non potrò più cucinare, ne approfitto per farlo quando mi sento più rilassata e serena, anche se riservo molota attenzione a non usare ingredienti che, in questo strambo periodo delle mia vita, sembrano essere percepiti dal mio corpo come veleni...e guarda il caso, sono proprio gli alimenti che preferisco!

....Allora per un pò niente marmellate, ma una delicata crema al limone, niente frutta secca, ma i pinoli sembrano essere tollerati, niente cioccolato, ma una delicata frolla genuina....e chi l'ha detto che è una torta invernale? Abbinata ad un buon bicchiere di tè nero alla Pesca Coccole è una perfetta merenda estiva....però, ve lo confesso, la mia nonna non l'ha mai fatta questa torta, e quindi la ricetta è un mix di idee che ho preso dal web...il risultato mi è piaciuto davvero!

















Ingredienti:

per la frolla al limone:
250 gr. miscela Farina e Lievito Molino Chiavazza
100 gr. burro
120 gr. zucchero
1 uovo più un tuorlo
scorza di un limone grattugiata

per il ripieno:
400 ml latte intero
75 gr zucchero
35 gr farina 00 Molino Chiavazza
3 tuorli
1 stecca vaniglia
scorza di limone

per guarnire:
50 gr. di pinoli
zucchero a velo q.b.

Procedimento
Impastare velocemente tutti gli ingredienti della frolla, partendo dal burro con lo zucchero, unire le uova, la farina, il lievito, la scorza di limone e formare una palla che andrete a coprire con pellicola da cucina per farla riposare in frigorifero circa 30 minuti.

Preparare ora la crema :
In un pentolino, mettere a scaldare il latte con la bacca di vaniglia incisa e la scorza di limone. Non fatelo bollire, ma lasciate gli aromi in infusione nel latte caldo una decina di minuti e poi filtrate,
Nel frattempo sbattere i tuorli con lo zucchero fino a renderli chiari e spumosi.
Unire ai tuorli la farina poco alla volta e amalgamare bene con la frusta a mano.
Versare quindi il latte a filo sulle uova, continuando a mescolare con la frusta.
Rimettere sul fuoco per far addensare sempre mescoalndo. Quando la crema inizia a sobbollire, continuare ancora a mescolare qualche minuto poi spegnere.
Lasciare che la crema raffreddi completamente.

Riprendere ora la frolla dal frigorifero e dividerla in 2 panetti, uno dovrà essere il doppio dell'altro
Rivestire con il panetto più grande di frolla uno stampo da crostata imburrato ed infarinato con fondo amovibile (io utilizzo lo stampo Guardini, con cui mi trovo perfettamente)
Versare la crema sulla frolla e livellare bene la superficie.
Coprire la superficie con la frolla rimasta stesa molto sottile.
Versare i pinoli sulla superficie e cuocere in forno a 180° finchè non sarà ben dorata.
Spolverate di zucchero a velo quando sarà fredda e conservatela in frigorifero.

















Con questa ricetta partecipo al Contest Molino Chiavazza




14 commenti:

  1. Come ti capisco! Le allergie in cucina sono una croce, però scatenano la creatività ... se proprio vogliamo guardare il lato buono. E questa torta di lati buoni sembra averne davvero molti :-)

    RispondiElimina
  2. nn sei l'unica purtroppo ad esserti ritrovata intollerante all'improvviso! io nn posso usare le farine.. e una sfilza di cose, va beh, cucino x il resto della famiglia :) la torta e deliziosa, adoro la crema al limone, è davvero semplice,genuina e saporita con il thè coccole è perfetta!adoro questo the!

    RispondiElimina
  3. Mi spiace assai per le tue intolleranze, ma vedo che sai consolarti/ci egregiamente ;-)

    RispondiElimina
  4. deve avere un sapore tanto delicato quando buono,complimenti!

    RispondiElimina
  5. delicatissima, elegante e sicuramente squisita!!

    RispondiElimina
  6. Un'immensa bontà!Deliziosa solo a vederla!

    RispondiElimina
  7. Mi piace moltissimo questa torta...

    RispondiElimina
  8. le allergie indicano che l'organismo ha la sua saggezza. quello che gli fa male lo esprime!
    bella la torta della nonna!

    RispondiElimina
  9. Io non l'ho detto che è invernale! Posso avere una fetta :D? La torta della nonna non ha assolutamente stagione ma solo grande successo...sempre. Mi dispiace per le tue intolleranze tesoro, spero per te che siano solo momentanee e che passino nel tempo. Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  10. coccolati e goditi questo dolce, spero che i tuoi problemi passino in fretta, baci.

    RispondiElimina
  11. Ma che bella... io adoro la torta della nonna!!!
    Ma chi l'ha detto che è una torta invernale, la penso come te, è ottima anche in estate.

    RispondiElimina
  12. neanche in pasticceria riuscirebbero a realizzare una tale delizia!baci!

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani