Home

mercoledì 31 agosto 2011

La mia allergia alla Lipid Transfer Protein

















Ciao a tutti, oggi ho ritirato gli esiti degli esami allergologici. Il problema è molto più grave di quel che pensavo, la mia allergia infatti non è solo alla frutta, come temevo, ma a tutti quegli alimenti che contengo la LTP (lipid transfer protein), la lista non è affatto breve.
ARACHIDEGRANOKIWI
LATTUGA
MAIS
MANDORLA
NOCCIOLA
NOCE
ORZO
PATATA
POMODORO
PRUGNA
SEMI DI GIRASOLE
SOIA
UVA
ALBICOCCA
ARANCIA
ASPARAGO
BROCCOLO
CASTAGNA
CILIEGIA
FRAGOLA
LIMONE
MANDARINO
MELA
MELOGRANO
PERA
PESCA
RISO

Questa è la lista più breve, in altre aggiungono aglio, cipolla, scalogno, zafferano, senape, melone, lamponi, mirtilli, fichi, cocomero, melone...

Per stare tranquilli, il mio allergologo mi ha consigliato di eliminare tutta la frutta e la verdura. Ho già letto in diversi forum che alcuni allergologi consigliano di non eliminare gli alimenti che non hanno ancora dato allergia ma voi capite bene che mangiarli è a nostro rischio ed è per questo che ci viene data l'adrenalina da tenere sempre con noi. Uso il plurale intendendo Noi allergici, e in questo momento, vi giuro, mi sembra di essere un'aliena.

Credo capirete che in questo momento la voglia di cucinare è ai minimi storici, sono stordita, impaurita, confusa e vi scrivo solo per tenervi aggiornati, visto che molti di voi mi sono stati molto vicino, e per chiedervi comprensione se per un pò non vedrete aggiornamenti.
Forse, a poco a poco, capirò cosa posso mangiare, cucinare, e cosa posso inventarmi di nuovo...ma per oggi, per oggi non ci sono altre parole. Mi sembra un incubo. Invece è la realtà con cui dovrò fare i conti.

Ovviamente la mia indagine proseguirà, anche se so che al momento nessun vaccino è disponibile così come nessuna possibilità di desensibilizzarmi....tuttavia continuerò ad informarmi, per cercare di viverla al meglio e con meno paura....sono ben accetti consigli, suggerimenti, abbracci virtuali....non so quanto tempo mi ci vorrà per riprendermi, mi sembrava giusto spiegare perchè, per un pò, me ne starò qui a cercare di capire.......

Non so perchè ho messo questa foto, della mia terra, che tanto amo...forse perchè rispecchia il mio stato d'animo....c'è un'immobilità in questo scatto che è la stessa in cui mi sento imprigionata. Come sempre, quando soffro veramente, non riesco nemmeno a piangere ma resto in catalessi a pensare, pensare...rendendomi conto che in realtà non sto pensando a niente e, anzi, forse sto svuotando la mente.

Oggi è un altro di quei giorni che cambia la mia vita. Non lo scorderò facilmente. E sarà dura....tanti pezzi di un puzzle complicato si rimettono insieme, ma il quadro complessivo rimane fatto di pezzi che non stanno bene incollati tra loro, e alla prima scossettina si rimescoleranno creando confusione.

Ma almeno tornerà un pò di dinamismo, mentre ora, perdonatemi, ma mi sento imprigionata in qualcosa che non conosco e con cui ho bisogno di familiarizzare, anche se controvoglia.

Ciao e grazie,

59 commenti:

  1. Ciao mi dispiace tanto speravo in meno , dai imparerai a gestirlo col tempo . Niente è facile ma tu rimani sempre positiva e impari a viverci attorno a tutto questo. Lo so che adesso per te sembra cosi grande il problema ma ricorda il tempo e la pazienza ci vorrà. Capisco la voglia di non cucinare piu dopo questa mazzata , ti passa la voglia ma hai gli amori di casa a cui devi pensare e questa per te sarà il segreto della tua forza . Lo capirai nel tempo ....credimi. un bacio. Sono qui per quando vorrai sfogarti.

    RispondiElimina
  2. Che tristezza!! Sono davvero rattristata da questo tuo post...e capisco che per te deve essere davvero dura. Ma ti ripeto quello che ti avevo già scritto: tieni duro! Prenditi il tempo necessario per riordinare le idee e per affrontare questa cosa, e vedrai che troverai il modo!! Di abbracci virtuali te ne mando un sacco pieno!! E un bacio!!

    RispondiElimina
  3. Letto così è venuto un colpo anche a me.
    Però dai, subito devi avere una reazione, ora sembra complicatissimo ma sicuramente pian pianino cucinare secondo le nuove abitudini diventerà automatico.
    Coraggio, Aria, ti abbraccio forte :-)

    RispondiElimina
  4. ti capisco.. io ho scoperto a ottobre scorso di essere una presunta celiaca..dico presunta xkè nn mi va di fare una gastroscopia con biopsia.. sta di fatto ke oltre ad essere intollerante alle farine,latticini, nn tutti, verdure e pesce..anche a olio e sale.. dura la vita! pasienza! controllati xkè è davvero tosta

    RispondiElimina
  5. Mi spiace tantissimo per te..davvero..so in parte cosa vuol dire avere cosi' tanti problemi di allergia avendo un figlio che è allergico a precchia roba..pero' vedrai che un po' alla volta la realtà non ti apparirà cosi' brutta e il tuo corpo si riprenderà..bisogno solo avere tanta pazienza..ti sono vicina..un abbraccio grande :)

    RispondiElimina
  6. Non ci posso credere !!
    ...guarda, quando mi hanno diagnosticato la celiachia sono stata contenta: non stavo per morire come credevo. Poi sono stata meglio, poi mi sono arrabbiata e poi ho riscoperrto la cucina, e lo sperimentare il giocare,,,,,adesso assorbi il colpo poi vedrai che trovarei tante risorse per riscoprire piaceri e sapori..Baci

    RispondiElimina
  7. Mi spiace davvero molto. Prenditi tutto il tempo necessario per "ri-trovarti" nei nuovi panni che adesso appaiono così stretti e poco attraenti... ma domani chissà, pian pianino la "convivenza" potrebbe risultare meno dura, o almeno è quello che ti auguro....

    Un abbraccio affettuoso :)

    RispondiElimina
  8. Ti sono vicinissima. All'inizio è dura ma poi la sopravvivenza ha sempre la meglio. Basta non scoraggiarsi e non perdere totalmente la fiducia! Coraggio!

    RispondiElimina
  9. :(((
    Aria quanto mi dispiace!!
    Ho letto qualcosa su fb, ma non immaginavo tutto questo!
    Ti abbraccio forte forte forte...
    Anche se non sono più molto presente non mi sono dimenticata di te!
    Un bacione

    RispondiElimina
  10. La tua terra, che è anche la mia, è una terra di donne toste. Spero che quando ti sarà passata la paura e l'angoscia ti riscoprirai più forte. Per ora ascolta il tuo corpo, il corpo ne sa sempre di più. E non ti allontanare troppo ;-)
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  11. Ciao cara, non abbatterti! Vedrai che supererai questo problema! Tu sei molto forte e lo si capisce dalle tue parole e dai tuoi post. Sono certa che leggeremo ancora i tuoi post culinari.
    Un grosso bacio.

    RispondiElimina
  12. mi dispiace tantissimoooooo!!!!
    ti abbraccio forte!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Mi spiace tanto Aria, ma questo non deve abbatterti. Devi lottare.
    So che è dura e credimi, anche io sto lottando silenziosamente con dei problemi di salute da un pò, e ti posso capire...
    Prenditi il tempo che ti serve, ma non cedere, non abbatterti ti prego! Vedrai che troverai una soluzione che ti permetterà comunque di continuare ad alimentarti in maniera completa e serena...magari ci vorrà del tempo ma ce la farai.
    Ti mando un abbraccio grossissimo, scrivimi pure anche in privato se vuoi, io ci sono!

    RispondiElimina
  14. Oh mamma mia!!! :( Tesoro, ma sei sicura che si tratti di vera e propria allergia? Te lo dico perché mio cugino era risultato allergico a tutti i farinacei, uova, funghi e non so quanti altri cibi, ma dopo un anno di dieta ferrea ha rifatto le analisi ed era tutto sistemato. Potrebbero essere solo intolleranze che vanno curate con periodi di dieta. Lo spero tanto per te! Auguri per tutto!!!

    RispondiElimina
  15. Mannaggia Aria!!Pensavo e speravo che le notizie sarebbero state migliori. Però, adesso ti devi solo far coraggio e pensare a tutto quello che puoi mangiare e farai di sicuro dei capolavori di piatti.
    Non scoraggiarti, c'è sempre qualcosa per cui sorridere, noi siamo tutte qua :D

    RispondiElimina
  16. Mi dispiace tanto Aria! Ma tu tieni duro, non lasciarti abbattere! Ora è comprensibile il tuo stato d'animo ma vedrai che a poco a poco ce la farai a tirarti su, appena tornerai ad essere un po' più tranquilla e serena tutto ti apparirà sotto un'alra luce... Dai, non perdere la fiducia!!
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  17. Aria mi spaice veraamnte tanto per quello che ti è successo, ma sono certa che riuscirai a trovare il modo di reagire alla grande :D
    Facciamo il tifo per te :D

    RispondiElimina
  18. Tieni duro tesoro e non abbatterti!! All' inizio sembra tutto più difficile ma poi vedrai che passerà e ti sembrerà tutto meno difficile di come lo percepisci ora...Il mio abbraccione virtuale è tutto per te!!! Un bacio e non sparire, ti prego...

    RispondiElimina
  19. Forza Aria, non ti lasciar abbattere, devi tirare fuori tutta la forza che hai dentro.
    Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  20. Mi dispiace molto, cara, ma è proprio allergia? non intolleranza? Comunque pian piano ti organizzerai e vedrai che saprai gestire al meglio la situazione, ti faccio tanti tanti auguri per tutto....

    RispondiElimina
  21. Mi dispiace tantissimo tesoro. Abituarsi a questo nuovo regime non sarà facile all'inizio ma ce la farai. E magari ti darà anche lo stimolo per ceracre delle nuove e originali combinazioni. Sei troppo in gamba gioia, non lacsiarti abbattere da questa situazione e vedrai che tutto si sistemerà pian piano. Ti abbraccio forte forte forte, un bacione

    RispondiElimina
  22. dai tieni duro.. anche io ho molti ingredienti che non posso mangiare. Non ho una vera e propria allergia però mi fanno stare tanto male, per giorni.. All'inizio ho perso peso ora non ci faccio più nemmeno caso. Nella mia cucina sto tranquilla :) tutto quello che c'è lo posso mangiare...
    al ristorante un po' meno e mi stupisco ancora quando vedo delle persone fare delle vere e proprie abbuffate di cibi proibiti senza battere cibo.
    Pensa che adesso è il momento peggiore .. poi è tutto in salita :) tieni duro. Ti mando l'abbraggio virtuale più grande che esista!
    Paola

    RispondiElimina
  23. mi dispiace, anche io sto combattendo con un problema che mi occupa tutti i pensieri.... ma piano piano troveremo un equilibrio. Un bacione e un saluto

    RispondiElimina
  24. Non farti spavenatare da una lunga lista, fidati. Vedessi la lista che mi hanno dato quando abbiamo scoperto che la mia piccolina soffre di autismo ... un'interminabile lista di brutte cose. Non ci badare davvero ... vedrai che troverai una soluzione che ti farà stare bene !!!
    Ti abbraccio fortissimo Aria !!
    A presto

    RispondiElimina
  25. Aria, tesoro, non abbatterti, aspetta...gli allergologi sapranno forniti anche un elenco di cose che puoi mangiare non solo quelle che non puoi, perché non è facile subito individuare cibi che puoi mangiare, ti sembra di non poter mangiare nulla dopo aver letto un elenco così, invece ho visto che la pasta (non tutti i grani) e il parmigiano sono consentiti, e poi come ha detto, Elisa in un commento sopra, dopo una dieta ferrea al cugino è passato tutto ed è tipico delle allergie, sparire come sono arrivate, speriamo piccola, mi dispiace proprio sentirti così abbattuta, ma quanto tempo era che avevi capito che c'era qualcosa di strano? un caro abbraccio, vedrai che staremo tutte molto vicine...

    RispondiElimina
  26. Bellissimo leggere tutta la solidarietà che queste ragazze provano nei tuoi confronti, ho letto tutti i commenti e mi unisco a loro(ora parlerò al plurale perchè penso che i mio pensiero sia condiviso)
    Vedi noi non ti conosciamo, ma abbiamo una grande stima per una persona che si confida e chiede conforto a delle persone che non conosce ma che sente vicine, ed è un grande onore per noi ascoltare, so che troverai dentro di te la forza che ti farà superare tutto questo, e noi siamo qui ora e ci saremo anche quando, per te questo sarà solo passato e tornerai con le tue ricette forse un po' particlari e i tuo pensieri sempre piacevoli da scoltare.
    Ciao AMICA.

    RispondiElimina
  27. immagino che la pagina su fb tu l'abbia già vista, io ti metto il link:
    https://www.facebook.com/topic.php?uid=38062781805&topic=6804

    RispondiElimina
  28. è molto interessante dà un sacco di consigli e sdrammatizza molto il problema senza sottovalutarlo, leggi tutto attentamente, troverai un sacco di consigli...baci

    RispondiElimina
  29. Ciao aria tesoro quanto mi dispiace!!Vedrai che tutto passa una soluzione ci deve essere!!
    un'abbraccio baci Anna

    RispondiElimina
  30. Ciao, noi siamo una associazione che si occupa di allergie alimentari, se possiamo darti una mano ci trovi in Facebook o a www.ciboamico.it
    Ricorda che non sei sola e non sei un alieno!!! Ciao e coraggio!

    RispondiElimina
  31. Ciao, sono qui per la prima volta e anche se non ti conosco sono rimasta colpita dal tuo post. Eliminare tutta la frutta e la verdura e' veramente drastico e mi dispiace tantissimo per te, io non sono un'esperta sicuramente, ma mi sembra che pero' carote, patate e banane si possano mangiare, per esempio (forse non sono affette dal polline come altre piante? Boh!) comunque ti consiglio di far lavorare il tuo allergologo (si dice cosi' in italiano??) per trovarti le cose che puoi mangiare, e' troppo facile dire elimina tutto, mentre il suo lavoro dovrebbe essere proprio il fare una ricerca accurata per vedere cosa ti rimane da mangiare. Comunque, ti penso e ti seguo, e spero che le cose migliorino per te.
    Un abbraccio
    A.

    RispondiElimina
  32. Ciao, mi dispiace molto, ma sono sicura che tutto il nero che vedi ora piano piano si schiarirà in ogni modo, l'importante è che tu tenga duro e tiri fuori la tua solita grinta!!! Sei una donna forte e lo hai dimostrato anche in altre occasioni, ce la farai anche questa volta......e ricordati che non sei sola!!!
    Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  33. Gioia ti abbraccio con tutto il cuore...tieni duro la tua pazienza ti aiuterà ad accettare e renderti ancor più forte. Le allergie sono folli, chissà se d'improvviso potrai nuovamente cibarti almeno di qlke alimento su indicato :)
    TVB <3

    RispondiElimina
  34. i sono vicina con il cuore ed il pensiero credo anch'io che dopo un periodo di disintossicazione..potrai tornare a mangiare se non tutti alcuni di questi alim enti un bacio simmy

    RispondiElimina
  35. Cavolo, mi dispiace!!! Non ho capito se è una cosa transitoria, speriamo!
    Le allergie sono misteriose, io a marzo ho avuto una maschera di ponfi sul viso e non so ancora il perchè!...dopo 2 settimane e una pomata al cortisone è passata, ma non si è capito bene il perchè.....cerca di stare calma per ora!

    RispondiElimina
  36. Mi spiace, spero soltanto che sia una situazione passeggera, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  37. Leggo il tuo post trovato per caso cercando tutt'altro sul un'altro blog...che dire ti sono vicino, e ti capisco. Io la prossima settimana vado a prenotare gli esami allergologici, non riesco più a mangiare mele, pere, ciliege nocciole, mandorle, pomodori, mirtilli, pesche, albicocche e se vuoi continuo..forse mi capisci... è più di un anno, ma ho sempre cercato di far finta di niente perchè l'idea di non toccarli più di uccide...adesso sono in crisi fico..madonna quanti e come li vorrei mangiare..ma non posso sto male dopo, mi sento soffocare, mi prude la gola, le orecchie...quindi che dirti..ti capisco Laura

    RispondiElimina
  38. Caso vuole leggo ora il tuo commento...grazie!

    RispondiElimina
  39. Ciao, mi spiace molto per la tua situazione medica, se non l'hai già fatto ti consiglio l'IDI a Roma (e non accettare un no come risposta dai medici alle tue richieste di approfondire la cosa), io ho risolto un caso triplice di psoriasi lì.
    Per la proteina che causa allergia mi risulta che nella frutta in genere sia presente nella buccia e non nella polpa, magari chiedi meglio ad un nutrizionista così allarghi un pochino il campo degli alimenti consentiti.
    Complimenti per il blog è molto carino, spero riuscirai a risolvere la situazione :)
    Barbara

    RispondiElimina
  40. Ciao lo so che non ci conosciamo sul serio ma conosco il tuo blog e tu conosci il mio (Sei stata la mia prima commentatrice!!).
    leggere di questa allergia e di come la stai prendendo mi rende triste e mi fa tornare indietro con la memoria. Tu sei una mamma e puoi capire che cosa si prova a vedere tua figlia di neanche un anno che mangia e vomita e piange e si riempie di bolle ..e il medico ti dice che è allergica ad una valanga di cose alimentari e agli acari (polvere è dapertutto!!) e tu la devi svezzare e lui calmo come se nulla fosse mi dice no questo non è possibile perchè sua figlia ha anche l'esofago sotto dimensionato. Per cui deve seguitare con una dieta semiliquida e con i pochi cibi che o per consistenza o perchè allergica non poteva mangiare e signora ovviamente niente latte solo quello di soia! Un incubo , ho vissuto un incubo di solitudine ma con il sorriso perchè lei non si accorgesse di nulla. Mia figlia è andata all'asilo a 4 anni ma non poteva restare a mensa e neanche alle elementari. Ha mangiato la sua prima polpetta a 6 anni e da allora piano piano fino ad' ora finalmente ora ha 15 anni ed è riuscita finalmente a mangiare della banalissima insalata perchè con lo sviluppo finalmente anche l'esofago ha completato il suo ciclo di crescita. Questo per dirti che il tempo è e sarà sempre il tuo migliore amico. Io abito a Roma e ho girato con lei tutti i migliori allergologi quello che la segue mi ha spiegato (l'ultima volta che siamo andati in clinica a fare i test - li facciamo una volta al'anno) che il soggetto è allergico ma le allergie non sono statiche per definizione. Mia figlia infatti ora non ha più allergie alimentari e quella agli acari è molto diminuita ( finalmente ho potuto metterle delle tende alle finestre in camera prima era assolutamente vietato)ma in compenso questo inverno stava per andare in scok anafilattico perchè ora è allergica agli alberi di ulivo e ai cipressi !! Ti prego Aria sii forte qualunque problema si ridimensiona con il tempo e soprattutto se vuoi un consiglio sincero prova a rifare i test da un'altra parte ... sapessi quanti ne ho sentiti che si erano sbagliati ! Fammi sapere
    E quando avrai i giorni no ma quelli proprio neri guarda gli occhi dei tuoi figli e sorridi.
    Un grosso bacio

    RispondiElimina
  41. Ciao!
    Anche io sono allergica alla proteina LTP...da quanto ho 13 anni, ora ne ho 27 e a parte qualche prova allergica fatta anni addietro non ho mai fatto accertamenti.............poi un mese fa ho voluto chiedere la penna adrenalinica dato che non mi sembrava più il caso di girare senza e -come già immaginavo ma ho voluto raggirare il problema il più possibile- l'allergologo scrutando gli esami mi ha detto che si tratta di allergia all' LTP.....Ti capisco quando dici che ti senti un'aliena e non so nemmeno io cosa potrò mangiare...sono un po' giù (anzi, molto!) ma dobbiamo farci forza perchè se no è finita...Ti abbraccio! Barbara

    RispondiElimina
  42. ciao anche io ho scoperto da poco di essere allergica alla proteina ltp .la mia allergia e iniziata cin schok anafilattico dopo aver mangiato una pesca ,poi susina ,ancora mela, l ultima mi si e gonfiato un occhio,dopo aver mangiato minestrone .il mio problema e che il mio allergologo mi ha detto che dovevo fare attenzione ai cibi appartenenti alla famiglia dei pronoidi'.ho cercato su internet ma senza risultatomentre ho trovato prolamine.e comunque confusione totale .non so cosa fare .di cosa devo avere paura ,e cosa devo mangiare .ha l ocolista mi ha detto che potrbbe farmi male il pesce,i conservanti,i coloranti,maaaa a risentirci.rita

    RispondiElimina
  43. Sono capitata per caso ed ho letto della tua allergia, caspiterina un duro e vero colpo, praticamente per me che sono vegan sarei finita, soprattutto perché adoro le fragole.
    Ma non ti abbattere, troverai validi sostituti e poi ci sono così tante cose buone da mangiare,quindi forza e resisti!!
    Mimì

    RispondiElimina
  44. mi dispiace molto, la sensibilità a questo o a quell'alimento è individuale, parlane con l'allergologo se è il caso di limitare anche quelli alimenti che non ti hanno dato ancora problemi

    RispondiElimina
  45. Ho letto solo ora della tua allergia. Mi spiace davvero molto. Non ho allergie a nulla, ma nemmeno io posso permettermi alcuni cibi altrimenti lievito come un pallone arostatico.
    Sono felice di aver visto tue ricette dopo questa tremenda botta e devo dire che sono appetitose.
    Un abbraccio virtuale.

    RispondiElimina
  46. ciao anche io come te sono allergica alle lipid transfer protein, l'ho scoperta per caso facendo le analisi a me non hanno vietato assolutamente nulla, solo sbucciare la frutta ed evitarela frutta secca tutto qui..prova un prodotto per volta...non avere paura...forza

    RispondiElimina
  47. ciao cercando ltp dopo la mia ennesima reazione a questa proteina ho trovato te. da due anni sono allergica alle LTp..una rogna. a me hanno detto di non evitare tutto, e di continuare a provare, e fra prova e prova reazioni. ...anche io ho la adrenalina, cosa che fino adesso non ho usato, grazie a Dio me la sono cavata con il bentelan . Ieri una forte reazione e panico un altra volta.
    So quanto è difficile vivere provando di più quando sei mamma e devi cucinare non solo per te ma per gli altri... FORZA !! PRIMA O POI CI SARA QUALCOSA CHE AIUTI A VIVERE MEGLIO! Una abbraccio forte! da un po io le iniziali ltp le uso per: Lottare Tanto prima o poi Paga!

    RispondiElimina
  48. Ciao e buongiorno.
    mi sono imbattuto in questo forum per caso, cercando new sull'LPT. Mio figlio di 11 anni è allergico a questa molecola fin da piccolissimo. I primi 3 anni di vita ha praticamente mangiato solo pasta in bianco, carne bianca e poco altro; ciò gli ha causato scarso interesse nei confronti del cibo ed ogni volta che deve mangiare è un "supplizio di Tantalo".
    In realtà a cosa fosse allergico ce ne siamo accorti solo da 3/4 anni dopo che ci siamo messi nelle mani del reparto di allergologia del policlinico Gemelli di Roma. Hanno deciso di sperimentare una nuova pratica di desensibilizzazione che ormai mio figlio effettua da quasi 3 anni e che sembra abbia i suoi effetti. Dopo anni di preparazione (somministrazione di LPT a vari dosaggi) ha cominciato ad assumere estratti di pesca. Seguirà con altri estratti. Consigio di provare a rivolgersi al policlinico per chi fosse di Roma o zone limitrofe. Spero di aver fatto cosa utile per chi ha questo problema.
    In bocca al lupo.
    ps.anche noi abbiamo sempre a portata di mano l'adrenalina ...

    RispondiElimina
  49. Ho scoperto da qualche giorno che mio figlio è allergico alla proteina ltp . Chiedo a voi allergici alla stessa cosa quale terapia seguiite ! Quella di mio figlio non sembra dare grossi risultati... continua a dire che gli fa male il pancino e ha tosse ricorrente da gestire con il ventolin. Grazie a quanti di voi mi potranno dare informazioni utili per saperne di più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, purtroppo che io sappia non ci sono terapie...soltanto cure in caso di attacco, come cortisone, antistaminico, e in caso di shock l'adrenalina! Voic he terapia seguite? Più che altro, per la ltp, è un fatto di dieta, che non è nemmeno uguale per tutti...meglio seguire le indicazioni di un allergologo!

      Elimina
    2. Ciao...ank'io allrgica ltp da 3 anni e pensa il mio lavoro e proprio cucinare sempre a contatto con ogni cosa...le mie voglie finisco x cucinarle agli altri .....mi sazio con gli odori.....ank'io ho eliminato tutta frutta e verdura come cereale ho sempre mangiato del gran kamut...ma ultimamente ho problemi di digestione...non capisco se sia quello e quindi vado avanti carne pesce e latticini...hai qualche consiglio
      ....io ti posso dire che l umore dalla scoperta ha dei continui alti e bassi.. e grande paura ogni volta che si mangia ...ecco x esempio questo e' un periodo no! Cosi si cerca qualcuno con lo stesso problema e x lo meno non ti senti sola!!!!

      Elimina
  50. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  51. Volevo sapere dalla mamma che ha portato il figlio al gemelli, dove ha intrapreso la desensibilizzazione, se ha avuto dei miglioramenti. Anch'io sono entrata nel protocollo da poco e volevo avere dei confronti :)

    RispondiElimina
  52. Ciao,
    ho 20 anni e sono allergica all'LTP da sempre. Non solo, ho anche diverse altre allergie alimentari. Scrivo solo per dirti di non preoccuparti! È possibile che io non avendo mai potuto mangiare nulla sia più facilitata, ma ti assicuro che diventa più facile andando avanti. Dopo due shock anafilattici e cure su cure per l'eczema mi sono abituata e, anche se patisco ancora un po' il fatto che la mia pelle sia costantemente rovinata (tranne d'estate), la vista degli altri che mangiano non mi turba più perché ora riesco a mangiare molte cose!
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cassandra, anche per me la situazione è molto migliorata...ma tante cose mi fanno tantissima voglia!!!!!! Crepi il lupo e grazie, auguri anche a te!

      Elimina
  53. Ciao sono Francesca una ragazza di 25 anni e soffro pure io di questa malattia dalla nascita.. ma è stato difficile scoprirla e accettarla perché è sempre in continua evoluzione sia con i sintomi che con gli alimenti... ogni giorno è una battaglia per noi.. e ti capisco.. le tue parole mi hanno colpito.. è difficile anche convivere con le persone noromali e vivere una vita di tutti i giorni... spero tanto di scambiare dei pensieri con te.. che forse tra persone "malate" riusciamo ad affrontare il tutto con una grinta in piu.. in bocca al lupo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Francesca, grazie per avermi scritto e per aver condiviso i tuoi pensieri con me....scusa se non ho risposto subito ma sono giorni così impegnativi che quasi mi dimentico la mia stessa allergia. Ti lascio la mia mail, per poterci scrivere provatamente. Francescanais@gmail.com Mi farebbe davvero molto piacere!

      Elimina
  54. Ciao Aria!
    Sono una ragazza di 34 anni e ho scoperto l'allergia solo due anni fa ... posso dirti che il tuo "sfogo" mi ha davvero fatta sentire meno sola?!? E' la prima volta da quando l'ho scoperto che mi sono sentita un po' "capita".
    Non so come tu ci sia scesa a patti ma io sto ancora facendo una gran fatica. Forse non ho mai attraversato la fase della rabbia e sono ferma alla negazione ma a volte sperimento, assaggio e soprattutto ora che sto seguendo una dieta e sono costretta a proteine e verdure ho passato un periodo in cui sono proprio stata male ... al di là del costante prurito in bocca, del senso di affanno e di problemi gastrointestinali ho notato che le mie articolazioni sono doloranti, che sono più stanca e secchezza oculare. La mia seconda allergologa mi ha detto di reintrodurre alcune cose ma ad essere onesti è stato peggio ... fatico un po' a far capire ai miei genitori che nessun alimento e niente tracce vuol dire proprio nessun alimento e niente tracce. Quindi non stesso coltello, piatto o tagliere ... li capisco, in casa mia nessuno ha mai sofferto di allergie e con l'alto numero di intolleranti più o meno diagnosticati che si registrano ora c'è molta diffidenza (ho un'amica che da anni sostiene di essere intollerante a pomodoro, glutine e maiale ma nessun esame che ha eseguito lo attesta e quando le ho detto delle allergie mi ha risposto "benvenuta nel club!" ... ...). Fatto sta che non riesco a bilanciarmi in questa situazione ... mi sembra impossibile che sia capitato a me e mi sento totalmente impreparata e indifesa. Senza contare che anche io ho una fortissima passione per la cucina che mi rilassa ed entusiasma da sempre e non riesco a fare a meno di pensare ... e ora?
    Scusami per lo slancio confidenziale ma non mi era mai capitato di incontrare qualcuno allergico al LTP... Grazie e buon proseguimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, vorrei scriverti con calma e farti conoscere anche un gruppo di persone che condividono il nostro problema e conoscono medici molto bravi. Se ti va scrivimi in privato a francescanais@gmail.com Intanto mi fa piacere che tu sia arrivata qui e poterti aiutare nel mio piccolo, ogni situazione è diversa ma potersi confrontare aiuta molto!

      Elimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani