Home

lunedì 14 novembre 2011

Erbazzone a modo mio

















Sono sempre ala ricerca di torte salate nuove, a casa mia le verdure piacciono tantissimo, anche ai più piccoli, e questo è un modo alternativo per cucinarle. Da quando ho scoperto la mia allergia, poi, sto ancora più attenta a preparare briseè e pasta sfoglia fatte in casa e devo dire che i risultati sono sempre migliori.

Questa pasta, ad esempio, mi ha davvero soddisfatta: facile da impastare, da maneggaire, da tirare, si è rivelata poi croccante e perfetta in cottura.
La ricetta della pasta l'ho presa da un numero di Cucina No Problem, mentre il ripieno è proprio svuota frigo!

Ecco le dosi per una torta di verza e spinaci adattissima ad un pic nic....o ad una cena vegetariana!

Ingredienti per la pasta

500 gr di farina (per me di Kamut)
30 gr di burro salato Fattorie Fiandino
2 dl di acqua frizzante
6 cucchiai di olio extravergine Dante
























per il ripien
o:

800 gr di spinaci (ho usato 2 buste da 400 gr di foglione di spianci surgelate che poi ho cotto a vapore) ben strizzati
1 piccola verza stufata in padella con olio extravergine e sale
80 gr di parmigiano
60 gr di feta

Procedimento:

Ho messo nella macchina del pane la farina, l'olio, il burro ammorbidito e un pizzico di sale.
Ho incorporato l'acqua mentre ho iniziato ad impastare, fino all'ottenimento di una pasta molto elastica che va riposta in una ciotola coperta con un telo a riposare per almeno un'ora.

Nel frattempo, ho stufato la verza in una capace casseruola (per me Salento Ballarini), con poco olio, ho aggiunto gli spinaci coti a vapore e ben strizzati e ho insaporito con il parmigiano, regolando il tutto di sale e pepe.

A questo punto ho diviso l'impasto in due parti, una un pò più grande dell'altra. Questa è la prima che ho steso dello spessore di 2-3 mm e che ho posizionato su una teglia quadrata (per me Pedrini, in silicone) Mi raccomando: la pasta deve essere più larga dello stampo e sbordare, perchè poi, una volta risposto il ripieno in maniera uniforme, si copre il tutto con l'altra parte di impasto anch'essa stesa sottile e si sigilla il tutto.

La torta è pronta, ho punzecchiato la superficie con la forchetta e ho cotto in forno a 180° per 40 minuti.

Una bontà indescrivibile e..una torta che si conserva perfettamente anche per il giorno successivo, ideale per un pic nic primaverile fuori porta...ah, quanto mi manca!!!!

ps: se avete ricette di pasta sfoglia e paste per torte salate homemade senza oli vegetali e di sicura riuscita...sono tutt'orecchi, buona settimana!


28 commenti:

  1. Buonissima questa versione di erbazzone con la farina di kamut, anch'io lo faccio spesso, ma per l'impasto non uso burro, solo due,tre cucchiai di olio evo e viene comunque morbida e friabile!

    RispondiElimina
  2. Buonissima e mi piace l'aspetto della sfoglia ha una struttura perfetta.

    RispondiElimina
  3. Bello questo erbazzone, mi piace proprio!

    RispondiElimina
  4. che meraviglia di erbazzone...si vede che la pasta è sottile e croccante al punto giusto, proprio come piace a me!

    RispondiElimina
  5. Ciao a tutte! e grazie Mary per il suggerimento dell'olio, proverò di certo!

    RispondiElimina
  6. io non l'ho mai provato, veramente invitante....baci cara.

    RispondiElimina
  7. Direi che è un modo davvero delizioso questo tesoro per mangiare la verdura mi stuzzica tantissimo, prendo subito nota!!baci,Imma

    RispondiElimina
  8. molto delicata, ma di gusto!!!

    RispondiElimina
  9. Deve essere ottimo, proverò a proporlo anch'io in alternativa alla solita torta ricotta e spinaci.Soprattutto mi ispira la pasta che preparei anch'io sostituendo l'olio al burro. Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. devo provarlo con farina di kamut!

    RispondiElimina
  11. Buonooooooo io lo adoro....ma non l'ho mai preparato a casa :(
    ti è venuto benissimo, le foto fanno proprio venire fame!

    RispondiElimina
  12. Ti è venuta una pasta meravigliosa, la mangerei anche senza ripieno..... e c'è pochissimo burro!!!! Brava, una buona serata, baci, Flavia

    RispondiElimina
  13. Fantastico l'erbazzone! Per me uno a settimana è d'obbligo :D

    RispondiElimina
  14. E' da tanto che non lo preparo!!!
    Mi hai fatto venire una gran voglia!!!
    La tua sfoglia è perfetta!!! Provo sicuramente!!!!
    Un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  15. Sai che è davvero spettacolare....dimenticavo di dirti che ho avuto un pò di problemi con il blog roll per cui sono stata assente da qualche blog perchè non mi apparivano le notifiche...pare tutto risolto...
    ps. te l'ho già detto che il nuovo stile del tuo blog è molto raffinato? se si scusami....ma perdo la memoria...ahhaha

    RispondiElimina
  16. E' tantissimo che non lo mangio, mi hai dato un'ottima idea!! Grazie! :D

    RispondiElimina
  17. L'erbazzone... Quanti ricordi! Lo mangiavo circa 20 anni fa a Reggio Emilia. Bella la tua versione, mi devo decidere a provare a prepararlo. Grazie, Babi

    RispondiElimina
  18. troppo buono! sai che non l'ho mai fatto?

    RispondiElimina
  19. Ma quanto mi piacciono queste torte verdurose!
    Brava!

    RispondiElimina
  20. Quest' erbazzone a modo tuo mi è proprio piaciuto!!! L' impasto mi ricorda molto quello della focaccia di Recco e visto che hai chiesto delle ricettine simili ti lascio questa...http://idolcinellamente.blogspot.com/2011/05/intermezzi-salati-la-mia-focaccia-di.html
    Il ripieno naturalmente lo scegli tu!! Un bacione e bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  21. E' il genere di torte salate che preferisco, con un bel ripieno delel amate verdure :D

    RispondiElimina
  22. Miiiiiiii, io non lo conosco l'erbazzone, ma dalle foto ne farei scorpacciate!! Mi piace molto questo modo di presentare le verdure.. peccato che io impasto ancora a mano :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  23. ho ricambiato volentieri la visita, e mi sono pure iscritta perchè hai un blog davvero molto bello. poi ho scoperto che ti chiami aria davvero, e lo trovo un nome splendido.. leggendo il tuo profilo mi è venuto da pensare che questo nome ti abbia segnato il destino.. aria fresca è quello che emani! ci ritroviamo presto, da me o da te. se vuoi unirti ai miei ospiti sarà un vero piacere. un bacio alle tue creature, ciao!!!

    RispondiElimina
  24. Anche io come te sono amante delle torte rustiche, tanto è vero che ne ho appena pubblicata una!
    ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  25. La feta mi sa tanto che gli da una marcia in più ;) niente male, metto in lista.
    UN abbraccio
    Sonia

    RispondiElimina
  26. E' molto gustoso
    complimenti ciao

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani