Home

giovedì 2 febbraio 2012

Castagnole di Kamut: finalmente è Febbraio!




Penso di aver ripetuto questa frase almeno 30 volte in vita mia!!! Gennaio è lungo, si porta via le feste, è freddo...ma Febbraio...beh, per me significa il mio compleanno, ora anche quello del mio bimbo, il Carnevale, tanti buoni dolci fritti e....odor di Primavera...almeno nella mia testa!

Il peggio è passato - mi dico ogni volta, riferendomi al Sig. Inverno

Beh, con Febbraio inauguro una stagione di fritti golosi, con farina rigorosamente di Kamut e fritti in olio di oliva.

No, non perchè voglio fare la "chiccosa", ma per esigenze di allergia., ormai vi avrò stancati a furia di ripeterlo! Anche se devo ammettere che il Kamut è eccezionale, nutrizionalmente parlando e anche in fatto di sapore....

Quindi vi dico solo che, se volete aiutarmi in questa mia ardua impresa di non rinunciare a mangiare le cose più buone, beh...ho un contest che fa per voi nel cassetto, e nei prossimi giorni ve ne parlerò meglio: spero aderiate in tante perchè è per una buona causa, non solo per me, ma per tutti coloro che soffrono della mia allergia e si trovano da un giorno all'altro spiazzati...allora Stay Tuned!

Spero che la mia passione (e la vostra) per la cucina possa venire utile in questo caso, e parto dando il "buon esempio"...anche se fritto, dai perdonatemi...

a Carnevale, ogni fritto vale, e questo è veramente goloso e riuscito!


Ingredienti

250 gr di farina di Kamut Molino Rossetto
2 uova
50 gr di burro
scorze di limone a piacere (io le ho omesse per allergia)
mezza bustina di cremor tartaro
50 gr di latte
un pizzico di Fior di Sale Gemma di Mare
olio per friggere (per me Oliva Dante)
zucchero semolato per guarnire

Procedimento

Sciogliere il burro a fuoco basso. Disporre la farina (se preferite va bene anche di grano, ma con il Kamut l'esperimento è riuscito!)in una grande ciotola, unire un pizzico di fior di sale Gemma di Mare, 200 gr di zucchero, la scorza del limone o di arancia se piace.
Sguscuare al centro della farina le uova, il burro, il latte e il cremor tartaro, poi impastare velocemente prima con la forchetta poi con le mani. Dovrete ottenere un impasto bello sodo, da cui staccare delle piccole porzioni a cui darete forma di piccoli cilindri.
Tagliare i cilindri in tocchetti e, rotolando questi utlimi nel palmo della mano, formate delle palline che friggerete poche alla volta sino a che non saranno dorate e uniformi. Io ho usato olio di oliva Dante per la mia allergia, che vi consiglio, ma voi ovviamente potete procedete come d'abitudine.
Rotolate le palline nello zucchero e servitele intiepidite o fredde.




31 commenti:

  1. semplicemente una tentazione bacio simmy per me da +10

    RispondiElimina
  2. penso proprio che questo kamut ci darà delle belle soddisfazioni!! una tira l'altra queste castagnole!baci!!!

    RispondiElimina
  3. che belle che sono, mai provato il kamut..complimenti!

    RispondiElimina
  4. Wow di kamut tesoro sono proprio da provare e poi quando le vedo penso sempre al carnevale e ci siamo quasi:-)!!bacioni,imma

    RispondiElimina
  5. Buongiorno Aria!! Anche a me piace molto il kamut che ho scoperto qualche anno fa così per caso e mi ha lasciata davvero molto stupita per la sua bontà! La pasta ad esempio la adoro!! Ti aiuto volentieri con il contest che hai in progetto così con l'occasione sperimento cose nuove!! Adorabili queste castagnole...una tira l'altra e finiscono in un attimo!! Un bacione...

    RispondiElimina
  6. ciao Aria! anche io proprio stamattina ho fatto dei dolcetti di Kamut! i pancakes!!!! passa a vederli sul mio blog se vuoi...prossimamente proverò i tuoi sembrano buonissimi!

    un bacio!

    Gloria

    RispondiElimina
  7. io l'ho scoperto per caso e me ne sono innamorata peccato che in zona non lo reperisco facilmente pero' questi li segno eccome!!!!baci

    RispondiElimina
  8. Che belle queste castagnole.. mi piacciono molto

    RispondiElimina
  9. Invitanti da matti! MI sa che fanno l'effetto ciliegia, una tira l'altra!

    RispondiElimina
  10. Lo sai che al Kamut io non riesco a dir di no? ^_^ segno la ricetta!!
    Tiziana

    RispondiElimina
  11. non ho mai provato a cucinare con la farina di kamut (a parte la pasta, ovviusli!!), e tu mi fai venire 'na voglia....
    ok, deciso, appena riesco a sbloccarmi da casa vado a comprarla e comincio a pasticciare...
    ti lancio un bacio

    RispondiElimina
  12. sai che non amo friggere ma quando ci vuole ci vuole e poi si vede che è riuscito sono bellissime.
    un bacio Arietta mia

    RispondiElimina
  13. anche io non amo friggere...pero' febbraio e' un mese speciale...tutto da friggere...sono bellissime e l'idea del kamut e' ancora piu' bella!
    ciao

    RispondiElimina
  14. aria le castagnole con la farina kamut devo decidermi ad acquistarla....il tuo contest? ma certoooooo

    RispondiElimina
  15. Che bello le castagnole con la farina di kamut, cosi' può mangiarle anche mio marito che è celiaco! Le tue sono bellissime!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. Non amo molto friggere, ma queste frittelline...che delizia!

    RispondiElimina
  17. in casa il fritto è praticamente bandito (per scelta) ma le tue frittelle mettono proprio golosità. Uso poco questo tipo di farina, ma sbaglio perchè ha davvero delle proprietà nutrizionali ottime.
    Grazie per la ricetta. Buona serata.
    Cri

    RispondiElimina
  18. Quanto ti ammiro, non so come fai a sfornare un dolce al giorno.....
    E che dolci!
    Le castagnole sono buonissime... e le tue sono deliziose.
    Spero di riuscirci anch'io!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  19. Ciao Aria, grazie per i complimenti... sono curiosa di sapere quale sarà la ricetta che hai preso dalla mia cucina! Aspetto!!!! Le castagnole con il kamut non le ho mai provate, saranno buonissime! Un bacione

    RispondiElimina
  20. Cosa vedono i miei poveri occhi stanchi: deliziaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  21. Ciao Aria...piacere di conoscerti!! ho giusto giusto in dispensa della farina di kamut...che utilizzerò per provare la tua golosa ricetta!!
    complimenti per il blog..passa da me se ti va!!
    baci

    RispondiElimina
  22. Ciao Aria! E'h già, finalmente febbraio, finalmente fritto, finalmente carnevale e tutto ciò che ci sta intorno! Un mese stupendo nel quale nascerà anche la mia bimba! Bellissime le tue castagnole! Un bacione!

    RispondiElimina
  23. Non friggo praticamente mai, a a febbraio ci vuole. Le tue castagnole sono proprio invitanti; per fortuna non ho allergie, ma adoro il kamut, ha un sapore davvero particolare. Resto sintonizzata aspettando il tuo contest, non mancherò assolutamente. Un bacio, Babi

    RispondiElimina
  24. Adoro il carnevale e i suoi fritti golosisssimi, ma queste palline con la farina di Kamut non le ho mai assaggiate, da provare sicuramente!
    baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  25. mamma mia! da vedere sono bellissimi! potrei quasi dire di poterne sentire il profumo via computer, ma poi tutti si accorgerebbero che sono matta! ; )

    RispondiElimina
  26. Già, anche per me Gennaio è infinito...Comunque il tuo detto "a Febbraio ogni fritto vale" mi piace un sacco. Penso che lo adotterò quanto prima ;-)

    RispondiElimina
  27. Castagnole di kamut...da provare! Avevo intenzione di preparale prossimamente, e forse, se la trovo, userò questa la farina ;-)
    A presto

    RispondiElimina
  28. E' vero che è passato gennaio, ma questo febbraio è freddissimooo!!!! Però se parliamo di dolci di febbraio hai ragione, ci sono tanti dolci golosi come queste castagnole che anche se sono di Kamut sono sicuramente buonissime, perchè conosco questa farina e so che è validissima, aspettiamo il tuo contest, allora, a presto!!!

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani