Home

venerdì 9 marzo 2012

Crema spalmabile homemade con burro di cacao


Devo ammettere che, dopo l'avvilimento iniziale in seguito alla diagnosi della mia allergia, ho cucinato davvero tantissimo, quasi a voler sperimentare di fretta tante ricette fatte su misura per me e per chi, come me, soffre di un'allergia difficile da spiegare e da arginare.

Bandite le classiche creme spalmabili colme di oli vegetali e frutta secca che si vendono in commercio, ho provato più volte a riprodurne una versione casalinga che mi desse la stessa soddisfazione e...per molti mesi...sono rimasta insoddisfatta.

Finchè ho ricevuto il pacco di Venchi, giorni fa, con prodotti meravigliosi che mi hanno subito fatto venire voglia di cimentarmi ancora, aggiungendo alla ricetta (un misto tra quelle che si vedono in rete) che più si era avvicinata al risultato che volevo un ingrediente speciale: il burro di cacao.

Il burro di cacao è il grasso naturale contenuto nel frutto del cacao per pressatura delle fave. Il gusto è neutro ed è naturale e vegetariano al 100%. Ha un punto di fumo più elevato rispetto ai tradizionali grassi di cucina e si utilizza in cottura, senza colesterolo e senza glutine...insomma, è da provare!





Il gusto di questa crema è tutto dark, amaro ma non troppo, dal gusto rotondo e grave del fondente che adoro...credo comunque che la ricetta si presti alla variazione con cioccolato Gianduja, se preferite un gusto più classico...tuttavia questa versione è tutta da provare...io, addirittura, l'ho già rifatta con l'aggiunta di peperoncino e, come vedete sotto, con l'aggiunta di succo di amarene Fabbri!
Ingredienti

150 gr di Cuor di Cacao Venchi 75%
75 gr di latte fresco parzialmente scremato
30 gr di zucchero a velo
30 gr di burro di cacao Venchi

Procedimento

In una piccola casseruola scaldare il latte senza portarlo ad ebollizione, unire poi il cioccolato spezzetato e mescolare finchè non sarà completamente sciolto nel latte. Ora unire lo zucchero a velo setacciandolo, a fuoco spento, sempre mescolando per evitare grumi. Infine, unite il burro di cacao.
Riportate sul fuoco e fate prendere il bollore per un minuto a fuoco dolcissimo.
Se volete, potete aggiungere un pizzico di peperoncino in polvere o il succo di amarene Fabbri, per fare delle gsutose varianti anche da regalare!

Lasciate raffreddare la crema (resistendo al mangiarla a cucchiaiate!!) e poi versatela in un barattolo di vetro sterilizzato. La crema di addenserà pian piano, raggiungendo una consistenza favolosa. Andrà poi conservata in frigo ma, una volta tolta, anche se indurita, tornerà alla consistenza perfetta...ma non preoccupatevi, non resterà a lungo!



Ecco la versione con qualche cucchiaio di succo d'amarena...

E finalmente anche io ho la mia crema spalmabile adorata!!!!

34 commenti:

  1. è una meraviglia..complimenti davverooooooooooo! segno!

    RispondiElimina
  2. Golooooosa!!!!...complimenti!...questa si che è un'ottima merenda!

    RispondiElimina
  3. wauuu che buonaaa.. ma sai che ero davvero curiosa come usare il burro di cacao coi i dolci.. per ora lo uso per cucinare roba salata.. graziee

    RispondiElimina
  4. caspita che bontà e tanto genuino!

    RispondiElimina
  5. goduria all'ennesima potenza! Io adoro il fondente :o)

    RispondiElimina
  6. Ottima, grazie per la ricetta, finalmente potrò avere anch'io la mia crema spalmabile!!!

    RispondiElimina
  7. ............sono svenuta!!!!!!!!!!^_^

    RispondiElimina
  8. mamma mia che goduria...! una golosità infinita!
    abbracci

    RispondiElimina
  9. Tu sei un genio bimba mia ^_^ E inutile dirti che la versione al peperoncino è quella che mi sconfinfera più di tutte :D! Questa dura poco pochissimo, altro che N....la! Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  10. carissima aria tra qualche giorno postero' anche io una versione di crema spalmabile vegan davvero davvero buona!!!!!!!
    ti avvisero' in modo che tu possa vederla se magari puo' fare al caso tuo!

    RispondiElimina
  11. ma che bella idea che hai avuto Aria :)
    e poi...la crema spalmabile home-made dev'essere sublime :D
    un bacione

    RispondiElimina
  12. Tesoro un altro esperimento piu che riuscito sei stata davvero geniale e cmq la golosità di questa crema si vede tutta!!!bacioni,imma

    RispondiElimina
  13. L'anno scorso mi hanno regalato il burro di cacao, ma non ho avuto la tua stessa idea :(
    Se riesco a reperirlo nuovamente provo questa crema: non riesco a togliermi dalal mante la variante con il succo di amarene .....

    RispondiElimina
  14. Fa venire una certa acquolina in bocca ;D

    RispondiElimina
  15. Certo che come aspetto non ha niente a che vedere con quelle industriali, questa sembra molto ma molto più golosa! :)

    RispondiElimina
  16. MI HAI PENSATO ODDIO COME FARO' A RESISTERE FINALMENTE ANCHE IO POTRO' MANGIARE UNA CREMA SPALMABILE SENZA FRUTTA SECCA!GRAZIE ARIA

    RispondiElimina
  17. elle est superbe un vrai régalllllllllllllllllllll
    bonne soirée

    RispondiElimina
  18. ne ho fatta una anche io qualche giorno fa, ma più convenzionale e con l'olio di semi.. il burro di cacao non avrei idea di dove trovarlo! :)

    RispondiElimina
  19. mamma mia ha un aspetto stragoloso, roba da papparsela tutta, una cucchiaiata dopo l'altra!
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  20. waoooooooooo, troppo sfiziosa..

    RispondiElimina
  21. So dove trovarlo e la prosdima volta lo compro i sicuro. Grazie per l'idea e complimenti per le bellissime foto. Baci!

    RispondiElimina
  22. che buonaaa!!!bellissima idea...complimenti..ciao ti seguo con piacere

    RispondiElimina
  23. Ti ho appena scoperta!! Sei bravissima!! Mi spiace per l'allergia, ma vedrai che riuscirai a trovare un sacco di ricette su misura! un bacione! Maria

    RispondiElimina
  24. Che bonta'!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  25. Non so dire che... goduria!!!
    Ciao carissima, ti auguro un felice fine settimana!!!

    RispondiElimina
  26. ....Altro che la Nutella, deve avere un gusto fantastico questa crema!
    E in effetti sembra avere proprio una perfetta consistenza, oltre al colore splendido e brillante.
    Ok, però non posso proprio farla... cioè non arriverebbe neanche a bollore;)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  27. bravaaaaaaaaaaaaaaaa ottimo risultato e poi quel burro e' davvero speciale!bacioni

    RispondiElimina
  28. Carissima Aria , anche io non posso più fare e mangiare creme spalmabili in cui vi sia presenza di nocciole. Ormai la mia intolleranza alla frutta secca è cosa certa. Addirittura si ipotizza che sia dovuta al l'allergene che tu ben conosci: ltp. Forse non è un caso se le nostre strade si sono incrociate! Tornando alla ricetta, mi sai di dove posso trovare il burro di cacao qui a Bondeno! Così la provo subito. Grazie! Nicoletta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nicoletta, questa non è una notizia che avrei voluto leggere e penso che soprattutto la frutta fresca ti darebbe fastidio se così fosse...io il burro di cacao lo ottengo grazie a Venchi, prova a guardare sul loro sito, vendono anche on line! Buona giornata carissima!

      Elimina
  29. Sì Aria , è proprio la frutta fresca che mi sta creando problemi. Nello specifico quella appartenente alla famiglia delle rosacee, ovvero quasi tutta la meravigliosa frutta estiva! Ora vedrò di procedere con le indagini del caso. Ciao e grazie!

    RispondiElimina
  30. caspita, mi vengono i brividi...so cosa sognifica ma non ti scoraggiare...la pesca è certamente la più incriminata, ma stai attenta a fare assaggi se sei vulnerabile in questo momento senza avere antistaminico e certezze sulle analisi. Nel caso, sai a chi rivolgerti, sia come allergologo, che come persona che già ne ha esperienza, purtroppo.Io mi batto giorno per giorno per superare, anche psicologicamente questa cosa, anche se rinunciare alla frutta è un qualcosa che...non voglio nemmeno pensarci altrimenti divento isterica. Mi raccomando, sii positiva e fidati solo delle analisi, basta ricercare la Pru p 3 nel sangue o la Cor A 8 se hai problemi con la frutta secca. Su facebook c'è pure un gruppo, ma speriamo tu non ne debba far parte. In bocca al lupo!in caso tu non ne venga a capo, ti consiglio l'Isac test, quello trova 113 allergeni con un prelievo di sangue.

    RispondiElimina
  31. Ti ringrazio moltissimo di queste spiegazioni . Ti saprò dire. Sai però cosa mi da più sconforto? Io adoro le crostate. Adoro sperimentare i v ari tipi di frolla , sia tradizionali che vegan. Adesso sono un po' tramortita da questa novità e non so più cosa metterci dentro! Fra l'altro ho notato che anche la cioccolata va mangiata con cautela : anche se al 85 % mi da un po' di pizzicore. So che questo è cosa da poco, ma ....uffa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non demoralizzarti prima di sapere la verità...anche per me la crostata era il dolce preferito...ora la faccio sempre ma solo con ricotta e gocce di cioccolato. Lo so, questa allergia e la dieta vegana sono profondomanente in contrasto....ma bisogna essere forti!

      Elimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani