Home

sabato 26 maggio 2012

Bouquet di minibudini salati agli spinaci accompagnati da sablè e fonduta al parmigiano: ancora un omaggio all'Emilia!



Domani è l'anniversario del mio matrimonio...
certo 5 anni fa non avrei mai pensato che all'interno della nostra casa tanto amataoggi avremmo dormito per terra, in soggiorno. 

Probabilmente domani lo passeremo a pulire il piano di sopra, dovremo pur trovare il coraggio...
e comunque ogni stupore è insensato comparato a chi ha perso la casa, il lavoro, tutto.
Noi grazie al Cielo siamo tutti qui e stiamo bene, per quanto scossi.

Ieri sera mi sono lavata i capelli, dopo ben una settimana. 
I primi giorni ci si lavava a pezzi, scappando dal bagno in fretta e furia; ieri sera invece sono rimasta sotto la doccia venti minuti (per lavare la mia chioma ci vogliono tutti) e l'acqua calda che scorreva era un benefico piacere che mi ha fatto scordare la tensione...

Qquesto per dirvi che è strano:
 tutto ciò che prima del 20 maggio era un'azione secondaria nella nostra quotidianità oggi ha un peso incredibile.

Perchè dovete sapere che le scosse continuano e piuttosto forti, a pochissimi km di profondità, sempre con epicentro la mia zona.
Le sentiamo tutte: la casa balla, il rumore le precede, il cuore reagisce quando tutto è finito e si rimane tremanti per molti minuti, poi si fa un nuovo respiro e si riprende a vivere.

Oggi i funerali del nostro compaesano Leonardo: 2 figli, una moglie che tutti conosciamo e alla quale oggi mi stringo in un forte abbraccio.
 Ci saremo, al Campo Sportivo; i Cimiteri, parte dell'Ospedale, altre strutture...non sono agibili.

E ci sono paesi che pagano un prezzo ancora più altro in termini edilizi, intendo,
:paesi senza l'unica Scuola,  il futuro.

Paesi evacuati perchè dalla terra sta salendo una fetida melma che impressiona. E' il fenomeno della liquefazione delle sabbie......San Carlo e' costruita sull ex alveo del fiume.
Guardate qui:



Insomma, ripartire bisogna, ma quando sono tutte macerie e il passato è stato cancellato in 15 terribili secondi e davvero dura.

Faremo tutto quel che c'è da fare, siamo emiliani. Anche se i media ormai ci considerano ben poco.

Il filo conduttore della ricetta è il sapore di parmigiano che esalta e coinvolge tutti i tre elementi della preparazione: ancora una volta un omaggio alla mia splendida terra !


La mia ricetta scritta a tarda notte per trovare sollievo in mondo che non è crollato, e per dirvi che sono qui, grazie dei vostri passaggi!!!!




Per il budino salato di Spinaci e parmigiano

5 cubetti di spinaci surgelati e lessati
100 ml di panna fresca,
2 uova,
30 g di parmigiano (io 50 gr) 
sale. 

  Lessare gli spinaci in acqua bollente salata.
Scolare, lasciare intiepidire, tagliare in pezzi.
Accendere il forno a 180°C.
 Frullare gli asparagi insieme alla panna, unire le uova, il parmigiano grattugiato, mescolare bene e regolare di sale. Versare negli stampi imburrati (io imburro anche quelli di silicone) e cuocere nel forno a bagno maria (versare due dita di acqua calda in una teglia e adagiarvi gli stampi con i budini)  per 15 minuti circa (dipende dagli stampi), io ho usato lo stampo a boccioli Pavoni)

Per la fonduta di Parmigano Reggiano

200 gr di panna
100 gr di parmigiano
pepe q.b
Fondere a fuoco basissimo la panna con il parmigiano e mescolare attentamente finchè non è sciolto.
Insaporire con il pepe. 
Sablè al parmigiano

la ricetta base è di Felder e si riferisce ad una ventina di biscotti

 150gr di farina 
1oo gr di burro
1 tuorlo
100 gr di parmigiano grattugiato 
 1 presa di sale rosa dell'Himalaya

Preriscaldate il forno a 180. Unite tutti gli ingredienti in al mixer. Aggiungete l'uovo, compattate e formate una palla. Se l'impasto è troppo secco unire appena un goccio d'acqua.
Conservate in frigo per 1h.
 Stendete la pasta su uno spessore di ca 5mm e ricavate dei biscottini con il tagliabiscotti, di 4cm.
 infornate  a 180° fino a doratura







 la ricetta partecipa a 


MTC di Maggio  2012: gli sfidanti!

18 commenti:

  1. che foto pazzesche...mettono tanta tristezza.. ma si ricomincia, più forti di prima tesoro!!! e questo piatto che hai preparato lo dimostra, è perfetto!

    RispondiElimina
  2. Strazio al cuore nel vedere le foto e bocca secca... un abbraccio forte forte! Il tuo spirito battagliero mi stupisce ogni volta, come la tua formidabile cucina. Testimone nè è anche QUESTO piatto :)

    RispondiElimina
  3. Mamma mia carissima, le tue parole mi stringono il cuore....in un attimo tutta la quotidianità, la tua vita, le tue certezze barcollano.... Ma non mollate, mi raccomando, siate forti...vi abbraccio forte!

    RispondiElimina
  4. La terra che trema è per me, abruzzese, un ricordo terribile. Perciò ti abbraccio forte forte :)

    RispondiElimina
  5. Fra, un omaggio all'Emilia, e alle persone straordinarie come te!
    Ti ammiro sai, dal profondo del cuore, per la sensibilità e l'attenzione che metti sempre in ogni tuo piccolo gesto quotidiano e per la forza d'animo che dimostri sempre d'avere in tutti i momenti duri della tua vita!
    Sei straordinaria perché in un momento come questo sai pensare con dolcezza anche a chi sta peggio di voi, ma vorrei dirti che per quel poco che può valere mi stringo a te, a voi in un abbraccio. Prego per voi perché troviate il coraggio e la forza di ripartire, di guardare oltre anche se ora mi rendo conto, è doloroso e difficile!
    Sei una ragazza davvero in gamba Francesca, non lo dimenticare e sii orgogliosa di te, lo meriti davvero!
    Un sorriso e buon anniversario, il vostro amore sarà il motore per affrontare tutto questo! Un bacino ai tuoi due piccoli pulcini!
    Any

    RispondiElimina
  6. Ciao mi dispiace leggere queste cose , non sapevo che anche tu sei tra le persone amiche nelle zone colpite. Sono contenta che stai bene con la tua famiglia e ho dispiacere per chi soffre per le loro perdite. Speriamo finisca tutto. Un abbraccio e buon anniversario. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Ciao tesoro..mi dispiace tantissimo per quanto è accaduto e non riesco a comprendere fino in fondo ciò che state vivendo.
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  8. la ricetta mi piace tantissimo e per le foto non ho commenti solo brutti ricordi per il terremoto dell'80 vissuto sulla mia pelle epicentro proprio vicino a me ......un bacio e una preghiera per tutti

    RispondiElimina
  9. la ricetta è fantastica ... ti mando un abbraccio forte, che non può fare molto, è vero, ma credo sia importante non sentirsi soli, in certi brutti momenti ..... un bacio.

    RispondiElimina
  10. ti leggo sempre con un po' di tristezza in più...

    RispondiElimina
  11. E' strano farti gli auguri...ma neanche tanto, in questo momento in cui tutto è a terra, tu, il tuo lui, i tuoi bambini siete insieme, vicini, pronti a superare questo momento, forti del vostro amore e dell'energia che tu sicuramente riesci a trasmettergli, allora auguri di cuore, Francesca!

    un abbraccio

    loredana

    RispondiElimina
  12. Francesca ancora una volta mi stupisci e non so come ringraziarti di questa tua incredibile dimostrazione di energia e voglia di ricominciare. Sei davvero una ragazza fantastica. Per quel che vale, ha tutta la mia ammirazione e non solo per le splendide ricette che continui a dedicarci.
    Un abbraccio grande alla tua famiglia
    Dani

    RispondiElimina
  13. Sono di San Carlo e ti ringrazio. Mi unisco inoltre al dolore per la perdita del tuo compaesano, il mio pensiero và alle famiglie. Però non riesco a smettere di pensare quanto, nonostante tutto, siamo stati fortunati, bastava fosse accaduto solo poche ore più tardi e le chiese sarebbero state stracolme di bambini con le loro famiglie per le comunioni... Scusa, non voglio portare tristezza ulteriore nel tuo blog, a cui ho anche dato una bella occhiata e mi piace assai (soprattutto mi fai venire un'appetito da matti solo a guardare le foto fantastiche XD)
    Un abbraccio fortissimo!
    Antonella

    RispondiElimina
  14. Ogni volta che sento di una scossa il mio pensiero vola ad una mia cara amica che abita a Bologna. Un secondo e le vite cambiano...
    Pensieri e preghiere sono con tutti voi!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. ancora una bellissima proposta, vi pensiamo, un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  16. I media non vi pensano, ma ci siamo noi cittadini a pensarvi gni istante...

    RispondiElimina
  17. Cara leggo solo ora dopo essere passata dall'MT, non sapevo, sono settimane che non ho nemmeno un minuto per un giro nei blog delle amiche. Al di là dei media credo davvero che gli Emiliani siano nel cuore di tutti gli Italiani. Ho un'amica in zona che mi racconta di quanto sia diversa, purtroppo in peggio, la situazione rispetto a quello che ci mostrano i telegiornali. So che sono parole retoriche, ma l'importante è che stiate tutti bene, il resto con il tempo si aggiusterà, siete un popolo forte e non sarà questo a fermarvi. Un abbraccio fortissimo, Babi

    RispondiElimina
  18. Emilia- Romagna, terra di sogno... io e mio marito l'abbiamo scelta come nostro viaggio di nozze, l'abbiamo girata in lungo e largo, on the road, come piace a noi. Cibo, gente, luoghi..vi garantisco che è unica e una volta che respirerete la sua anima, non vi abbandonerà più. La sentirò sempre mia.
    Nessuno deve dimenticare l'incubo che ha vissuto e sta vivendo.
    Carmela

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani