Home

domenica 20 maggio 2012

Chiuso per terremoto


Queste sono le immagini che non avrei mai pensato di vedere con i miei occhi. Abito molto vicina all'epicentro e l'emozione di terrore e panico che ho provato non la scorderò più.
Siamo rientrati all' 1 da un matrimonio, abbiamo messo i bimbi a letto e abbiamo avvertito la prima scossa. Sono scesa in strada e ho visto alcuni vicini, mi sono addormentata con fatica e sono stata svegliata poco dopo da mia figlia Anais che, con molta agitazione, ha voluto dormire nella mia stanza in un lettino che avevamo messo quando è nato Gioele in caso uno dei due si svegliasse piangendo.
Qualcosa - vi giuro - mi ha suggerito di pregare, pregare che divindendoli non facessi la scelta sbagliata, poichè la scossa mi aveva tormentata.
Poi mi sono riaddormentata profondamente.
Ci ha svegliato un boato tremendo, il mio pensiero è stato quello di correre dai bimbi.
Gioele, nel suo lettino, dormiva. L'ho preso in braccio.

Mi volto e il letto di Anais non si vede: un armadio e una scala, tanti altri oggetti gli sono caduti sora.
Mi sento morire, scavo con le mie mani insieme a mio marito, allibiti non la troviamo e mi sento impazzire.
Ecco, questa è la foto.
Nel frattempo il pavimento trema e tutto vacilla, dentro e fuori.
Stavo davvero impazzendo, quando mi viene in mente che Anais è nella mia stanza.
Confusa mi guarda assonnata.


La prende Diego di corsa, usciamo. Il pavimento al piano di sotto è una distesa di vetri e cocci, li pesto senza accorgermene, manca la luce. Corro verso la porta. In terra tutti i piatti, i bicchieri, tutto....


Da allora sempre in strada.
Paesi distrutti,privati della loro memoria storica.
Lavoro distrutto, in quanto tanti capannoni industriali ed agricoli non hanno retto.
Questa è una parte della casa dei miei suoceri, dove il fienile è collassato sopra la jeep, mio suocero aveva lì la sua officina il luogo dove spendeva più tempo al giorno dopo la campagna.


E poi le scosse: forti, continue.
Una sensazione di disagio che non abbadona, una paura profonda, mai immaginata, il terrore, il panico.
Lo stare sempre in allerta,  il non sentirsi sicuri nella propria casa.
Stanotte dormiremo in macchina.
E' difficile mantenere la calma e non trasmettere il panico ai bambini.

                 Però ora siamo qui, e ringrazio l'angelo che ha protetto mia figlia.
Anche ora la terra sta tremando, e noi abbiamo paura.
Sono morte delle persone, questo ci addolora profondamente.
Grazie di esserci vicini, in tantissimi mi avete chiamato, scritto, pensato.
Grazie. Mi aiutate a ricostruire una parvenza di normalità

 

111 commenti:

  1. ti abbraccio forte Aria, ogni parola sarebbe superflua.
    state bene, Anais sta bene. questo conta. un bacio.

    RispondiElimina
  2. Ogni parola è superflua in certe circostanze! Posso dirti solamente che ti sono vicina a te e atutta la tua famiglia! Questa sera dirò una preghiera per voi e per tutta la vostra gente. Un abbraccio forte Serena

    RispondiElimina
  3. Non ho parole tesoro! Ti sono vicinissima e ti abbraccio forte forte a tutti voi, ed un infinito grazie all'angelo che vi ha protetto sotto la sua ala!

    RispondiElimina
  4. sono senza parole. una tragedia che ha colpito una zona che mi sta a cuore. coraggio!
    un abbraccio

    irene

    RispondiElimina
  5. Ti abbraccio forte e spero che tutto quello che sta accandendo finisca in fretta e soprattutto che non provochi altri disastri. Sentire la terra tremare credo sia la cosa più brutta che possa accadere..ed io spero che la terra non tremi più.
    Un abbraccio a te e alla tua famiglia..

    RispondiElimina
  6. Auguro a tutti voi che torni quanto prima la pace e il sereno... le vite spente, i racconti al tg, le tue foto, fanno riflettere su quanto brutto possa essere sentirsi indifesi in casa propria. Da lontano, vi sono vicina con un pensiero
    Tiziana

    RispondiElimina
  7. Aria, non ho parole, solo un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Ho i brividi a vedere queste immagini! Non so perchè mi ero fatta l'idea che abitassi in tutt'altra zona d'Italia. Ti abbraccio forte forte forte tesoro e ringrazio il cielo che state tutti bene. Spero torni la tranquillità il prima possibile

    RispondiElimina
  9. Mamma mia che disastro!!! ma questo é un terrore vero.. Mi dispiace tanto.. :(

    RispondiElimina
  10. Anais grazie al cielo è salva, e questo in un momento di cosi grande paura e disperazione vi sia di consolazione! un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Ciao, anche noi abbiamo sentito le scosse ma qui per fortuna non ci sono state conseguenze! Hai passato davvero una notte terribile, ma almeno state tutti bene! Un abbraccio e per qualsiasi cosa...non esitate!

    RispondiElimina
  12. Di fronte a queste immagini e alla paura che avete provato e che state continuando a provare ogni parola diventa inadeguata :-( Ti sono vicina col cuore e col pensiero, tesoro... sperando che questo terribile momento finisca presto e non lasci ripercussioni nell'animo dei tuoi bimbi. Un bacio forte a te e a loro.

    RispondiElimina
  13. ti sono vicina con il pensiero...anche qui forte ma senza danni...l'ultima ora...un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  14. Tesoro mamma mia che paura ti sono vicina e ti abbraccio!
    un bacione forte Anna

    RispondiElimina
  15. Capisco bene di cosa parli avendo vissuto il terremoto dell'Irpinia in prima persona, sono passati tanti anni ma non ho mai dimenticato il panico e l'angoscia, meno male che la tua bimba sta bene...l'importante per ora è questo..ti abbraccio forte...

    RispondiElimina
  16. ti sono vicina Aria..un abbraccio!!

    RispondiElimina
  17. Non ho parole per commentare ciò che vi è successo.
    Vi abbraccio forte con il pensiero.
    Coraggio, l'importante è che i bimbi e voi stiate bene...

    RispondiElimina
  18. Io abito in centro a Ferrara, non cose devastanti ma la paura c'è. Anche io dormirò in macchina. Un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Terribile! Non pensavo tu abitassi lì! Mi dispiace vedere il disastro che vi circonda, surreale!, ma ringraziando Dio state bene. Spero davvero sia finito e comunque meglio dormire in macchina, coraggio!
    Ti stringo forte forte e vi auguro di ritrovare in fretta la serenità.

    RispondiElimina
  20. aria ho i brividi! non sapevo che abitavi lì! meno male state bene!
    per qualsiasi cosa vi possa servire ci siamo! un bacio immenso a tutta la tua famiglia!

    RispondiElimina
  21. Oddio mi dispiace!! Non sapevo fossi di quelle zone :(
    Ti sono vicina e ti abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
  22. Cara Aria, so benissimo di cosa parli quando dici " terrore e panico ". Ho vissuto il terremoto del 1980 a Napoli e le emozioni di quei giorni sono ancora vive . Sono vicino a te e alla tua famiglia con il cuore e la preghiera e auguro a te e a tutte le persone colpite di ritrovare presto tanta serenità. Un grandissimo abbraccio!

    RispondiElimina
  23. Non sapevo abitassi da quelle parti..ho vissuto il tuo terrore attraverso le parole che hai scritto e da mamma capisco cosa devi aver passato in quei momenti..non oso immaginare l'angoscia che hai provato..Ringrazio anche io l'Angelo che ha protetto la tua bambina, i tuoi bambini e tutta la tua famiglia..Il pensiero va a chi non è stato così fortunato..Ti abbraccio forte e ti sono vicina

    RispondiElimina
  24. aria non so cosa dire...solo sono felice che stiate bene. Gli oggetti probabilmente verranno rimpiazzati, anche con fatica, forse, ma per fortuna - per fortuna!!!- state tutti bene. Io non riesco a crederci che siete stati coinvolti...sembra tutto così distante quando senti la radio o leggi le notizie, invece è tutto vero, ed è ora, e siete voi. Prego perchè stiate bene tutti.

    RispondiElimina
  25. l'importante che stiate bene, io sto a castelmaggiore e capisco come ti senti, ho sentito ogni scoss a e passata la notte sveglia..e mi sa anche la prossima, ti sono vicina anche ser è la prima volta che passo ..un abbraccio

    RispondiElimina
  26. Ti sono vicina e mi dispiace tantissimo che siate rimasti coinvolti in questa tragedia. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  27. non sembra neppure realtà e invece .... quanto dolore, quanta paura

    RispondiElimina
  28. non posso immaginare come possa essere vivere una situazione così.. anche da noi a ravenna si è sentito ma sicuramente niente di preoccupante!!! almeno siete tutti assieme e state bene.. spero che la situazione si stabilizzi, un forte abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  29. ho la pelle d'oca a leggere le tue parole. Sono contenta che stiate bene. Coraggio, a poco a poco la scusa passerà, gli oggetti si compreranno di nuovo, i muri si rialzeranno. La tua famiglia sta bene, è questo ciò che conta!

    RispondiElimina
  30. Sono sconvolta, impaurita, indifesa . Ti abbraccio siamo forti per i nostri figli

    RispondiElimina
  31. Cara Francesca, non riesco a guardare le foto, vedere la distruzione senza provare un senso di angoscia profonda e di timore, il terremoto fa sentire all'improvviso fragili, vulnerabili, in un attimo ci può togliere tutto, può cancellare tutto.
    Piano piano ne verrete fuori, resterà quella sensazione, in fondo al cuore, di precarietà , ma il tempo aiuterà a superare, a ricostruire a sentirsi ricchi nell'essere ancora insieme.

    un abbraccio fortissimo a te e alla tua famiglia

    loredana

    RispondiElimina
  32. Mi dispiace, ti sono vicina.
    Un bacio a te e alla tua famiglia.
    Con Affetto
    Gessica

    RispondiElimina
  33. Tieni duro. Anais e Gioele stanno bene. Tu e Diego state bene. Dormire in macchina è sicuramente più sicuro che in casa, ma non potrai dormire tutte le prossime notti in macchina. Non ci sono campi della protezione civile? Per qualche notte ... almeno fintantochè le scosse si chetano. Ti penso tanto, e preghiamo per voi.
    Nora (e Arc)

    RispondiElimina
  34. Vi sono vicina, purtroppo solo con il pensiero. Vi auguro che tutto sia finito anche se la paura non se ne andrà molto velocemente....
    Vi abbraccio forte.

    RispondiElimina
  35. meno male che voi state tutti bene e la tua bimba per fortuna era nel letto con te,ti capisco benissimo perchè ho vissuto e tue stesse paure nel 68 in sicilia avevo 10anni e ogni volta che vedo questi disastri mi ritornano sempre in mente,ma siamo vivi e stiamo bene la cosa importante adesso è questa.
    spero di leggerti presto e sentire che si ricomincia a vivere .un abbraccio

    RispondiElimina
  36. Carissima Aria, speriamo che tutto questo finisca presto. Noi foodblogger ti siamo vicine, attendiamo il tuo ritorno e la serenità nel tuo paese.
    Un abbraccio a te e alla tua famiglia
    Nelly

    RispondiElimina
  37. mamma mia che incubo state vivendo... per fortuna non vi siete fatti male e la piccola anais è salva!
    vi abbraccio fortissimo, fateci sapere se possiamo fare qualcosa, qualunque cosa...

    RispondiElimina
  38. Carissima Aria, ti sono vicina come non mai in questo momento!! Immagino il terrore che avete vissuto!!
    Speriamo finisca tutto alla svelta!!
    Un grande abbraccio
    Erika

    RispondiElimina
  39. Dolce cara Aria.. ti sono vicinissima anche io. Prego che gli angeli veglino su di voi e sui vostri piccoli bimbi. Ti aspettiamo! Un abbraccio forte forte forte, con tutto il cuore, in questo momento così angosciante.

    RispondiElimina
  40. Non ci sono parole...anch'io ho sentito la scossa ma da noi non e' successo nulla, per fortuna...tante volte ho sentito il terremoto, dove abitavo prima e a volte sono scesa in strada...ma mai ho vissuto ciò che e' capitato a te ed agli altri di quelle zone...solo una parola mi viene: coraggio, andate avanti....un abbraccio

    RispondiElimina
  41. Mi dispiace tanto, non so immaginare....ti abbraccio fortissimo e se possiamo fare qualcosa da qui non esitare a dirlo.

    RispondiElimina
  42. Sono contenta che stiate tutti bene. Mia madre è nata dalle tue parti, quindi i luoghi devastati dal terremoto mi sono molto familiari.
    Un abbraccio
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  43. Ti scrivo da vicino a Saronno (Va), abbiamo sentito anche noi le scosse e immagino la vostra paura visto che ne abbiamo avuta anche noi. Mi auguro che tutto questo passi in fretta ma la tristezza per i poveri morti che ci sono stati l'altro ieri e ieri è veramente forte. Qualsiasi cosa vi serva, comunicacelo in rete.. sono certa che faremo tutte il possibile per aiutarvi. Coraggio, l'importante è essere qui a raccontarlo, il resto si può riavere, la vita no.Vi abbraccio tutti Emma

    RispondiElimina
  44. E' tremendo pensare a cosa stai vivendo...vi auguro che le cose vadano per il meglio che Dio vi protegga. Ciao, Ale.

    RispondiElimina
  45. Tutta la mia solidarieta' in questi momenti terribili. Un pensiero particolare ai vostri cuccioli!

    RispondiElimina
  46. mi dispiace immensamente!!!
    ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  47. Non ho parole...la pelle accapponata.
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
  48. L'importante è che stiate bene
    Vi abbraccio

    RispondiElimina
  49. Meno male che non è successo nulla a voi. Purtroppo sono spaventi tremendi...ma siete insieme e questo è l'importante.
    Anais ha avuto un angelo custode speciale che l'ha protetta...e tu sai chi...
    Ti abbraccio fortissimamente

    RispondiElimina
  50. ho avuto i brividi quando ho visto quella foto.
    vi abbraccio, per quanto puo' servire.

    RispondiElimina
  51. ...un angelo vi ha protetti,state tutti bene e questo è importante!!
    Un abbraccio forte forte a tutti.

    RispondiElimina
  52. non ci sono parole per esprime tutto il dolore di ciò che vi è e che e successo l'angelo ha protetto tua figlia ma l'angelo sei tu...
    un abbraccio immenso..
    lia

    RispondiElimina
  53. Un abbraccio grandissimo a te e alla tua famiglia.
    Ti seguo per sapere come va...
    Coraggio!

    RispondiElimina
  54. Tesoro....è spaventoso tutto quello che è successo...la cosa piu importante e che vois tate bene e che un angelo ha protetto la tua piccola....nn ho parole e non riesco a trivarel è cosi difficile tutto questo e ti capsico perche l'ho vissuto anch'io per 3 lunghi anni....un abbraccio fortissssssssssimi a voi tutti di cuore amica mia e fatti coraggio e se hai bisogna di qualsiasi cosa mio raccomando chiedi pure...tvbbbbbb,Imma

    RispondiElimina
  55. carissima Aria ti capisco benissimo,perchè l'ho abbiamo vissuto anche noi.Io abito a crevalcora,che dista circa 10 km da san felice sul panaro,e altre zone,per cui ti capisco,la paura è stata tanta,e anche noi ,come te,abbiamo la casa sottosopra.Ti abbraccio forte Anna

    RispondiElimina
  56. terribile, che spavento, sono felice che stiate bene, la scossa l'ho sentita bene ma perfortuna da noi niente danni, un abbraccio!

    RispondiElimina
  57. Oddio Aria non sapevo che abitassi in quella zona....
    mamma mia leggendo il tuo post mi è venuta la pelle d'oca, deve essere stato davvero terribile, ma almeno state tutti bene...e questo è quello che conta veramente. Ti abbraccio fortissimo e spero che la situazioni torni alla normalità il più in fretta possibile sopratutto per i bimbi.
    Ti abbraccio fortissimo
    Elena

    RispondiElimina
  58. In mezzo a tanta disperazione posso solo dirti che un angelo ha salvato la tua bimba e questa è la cosa più importante in assoluto...Ti sono vicina e spero che tutto passi in fretta! Un bacio...

    RispondiElimina
  59. E' straziante tutto questo....
    ...ti abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
  60. meno male che state tutti bene ... un forte abbraccio anche dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  61. Io invece non avrei mai voluto leggere le tue parole e non avrei mai voluto vedere queste immagini.....non so cosa si prova in queste situazioni, fortunatamente, quindi non posso capire, la cosa che mi consola che tu e la tua famiglia siate in salvo, qualcuno vi a protetti e questo è importante, vi abbraccio.

    RispondiElimina
  62. Tesoro, non sai come ti ho pensata ieri!!! anche noi siamo stati svegliati dal terremoto, grazie al cielo non abbiamo avuto danni, ma la paura sì, ed un forte senso di angoscia che non accenna ad andarsene. Ti abbraccio tantissimo e, so che non posso fare molto, ma davvero, di qualunque cosa tu avessi bisogno...
    Camy

    RispondiElimina
  63. tesoro vedere queste immagini e leggere le tue parole mi hanno fatto piamgere sono contenta che state bene e dispiaciuta della grande paura che stai passando e sopportando :( ti abbraccio fortissimo e ti sono vicina
    Ale

    RispondiElimina
  64. Non riesco ad immaginare che brutti momenti di panico avete vissuto e state vivendo...
    Sono felice che tutta la tua famiglia stia bene e ti mando un fortissimo abbraccio!!!

    RispondiElimina
  65. ho ricacciato indietro le lacrime con fatica nel leggere il tuo post e nel vedere le foto

    ringrazio anche io l'angelo custode di tua figlia

    mi rincuora sapere che state bene

    forza!!

    RispondiElimina
  66. Ho vissuto il terremoto e so di cosa parli scappai con solo la borsa della carrozzina con qualche pannolino e l'acqua era la prima volta in vita mia che capivo cosa volesse dire avere paura...sono passati 12 anni e non lo scorderò mai e non lo scorderai mai neanche tu ma sii felice perchè anche se in mezzo alle macerie siete vivi, è l'unica cosa che conta, tutto il resto si ricostruisce.

    RispondiElimina
  67. porca miseria non avrei mai voluto leggere questo post...spero tutto si risolva presto.. state tutti bene e questo quel che conta.
    ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  68. Non oso immaginare il terrore... E' terribile quello che si vede al telegiornale, viverlo lo è di più... Per fortuna voi state bene. Un abbraccio fortissimo
    Sarah

    RispondiElimina
  69. sono immagini difficili da dimenticare che hanno lacerato il cuore di noi italiani! noi a Milano l'abbiamo sentita abbastanza forte e lo spavento è stato tanto figuriamoci voi e in questi giorni il mio pensiero va a tutti voi e prego sempre perchè questo ribellarsi della natura possa finire il prima possibile.
    Un week end veramente molto triste!

    RispondiElimina
  70. Ciao!
    Leggo solo ora, ti avevo pensato ieri ma non pensavo fossi così vicina all'epicentro...se ti posso aiutare fammi sapere, qualsiasi cosa, lo sai quanto mi sono affezionata a te e sono qui con le lacrime agli occhi a pensare a che bello che siete tutti 4 assieme.
    Io sono a Piacenza in un bifocale ma non so se posso fare qualcosa di pratico. Fammi sapere anche via mail.
    Vi abbraccio tutti e 4.

    RispondiElimina
  71. mi dispiace profondamente... da umbra posso capire. fatevi forza e siate lucidi e concentrati sul fatto che, in fondo, state bene, siete tutti insieme e potete guardare avanti. un abbraccio.

    RispondiElimina
  72. Che paura, anche qui si sono sentite, non vogio neanche immaginare come le avrete sentite voi... che pena vedere tutto distrutto ma poi penso che l'importante è che voi quattro stiate bene! sono senza parole per Anais, davvero l'ha salvata un angelo! spero che le scosse siano finite e che ritorni la tranquillità. un abbraccio!

    RispondiElimina
  73. Certo che vedere gli effetti del terremoto all'interno di un blog che potrebbe essere anche il mio per come è strutturato, fa molto più effetto di quello che ci raccontano i TG. Le tue ricette che si interrompono per pubblicare un post drammatico e crudamente reale. Ti sono vicino e spero che in un modo o nell'altro, tu possa ritornare velocemente alla normalità, parola che assume un aspetto tutto diverso quando lo stesso suo significato non lo senti più tuo.
    Un abbraccio.
    Momo

    RispondiElimina
  74. Mentre leggevo avevo la pelle d'oca, sono contenta per te e i tuoi bimbi (le preghiere ti hanno aiutata).
    Sono cose che non si dimenticano. Vedere queste immagini mi fanno pensare a qualche anno fa... stesse immagini, stesso terrore e stessi pensieri.

    Ti mando un abbraccione.

    RispondiElimina
  75. Ho il cuore stretto in una morsa, queste immagini sono ancora più terribili di quelle che vediamo ogni giorno per televisione. Non so perché, quando conosci qualcuno virtualmente, ti senti comunque vicino e in qualche maniera entri nella sua vita. Io sono entrata nella tua e mi sento agghiacciare. Non posso fare altro che abbracciarti forte e sperare che possiate tornare quanto prima alla vita di sempre. Ringrazio Dio che nessuno di voi si sia fatto male.
    Ti abbraccio fortissimo. Pat

    RispondiElimina
  76. non ho parole... ho solo un abbraccio grande e caloroso che spero possa ,per un attimo almeno, scaldarti il cuore.

    Giulia

    RispondiElimina
  77. Ti seguo sempre e non avrei mai voluto vedere queste immagini, questi bellissimi luoghi così distrutti. Ti mando un abbraccio, non ci sono altre parole....

    RispondiElimina
  78. In bocca a lupo ..!

    RispondiElimina
  79. Carissima Aria, ho i brividi e le lacrime agli occhi nel leggerti, la paura che hai provato penso non la scorderai mai più, ma un'angelo deve aver protetto la tua famiglia e soprattutto la tua bimba. Prego perchè continui a proteggervi... so che d'ora in poi sarai spesso nei miei pensieri e che non riuscirò a togliermi dalla mente le immagini della tua casa, ma la cosa più importante è che stiate tutti bene. Ti sono vicina con affetto e ti abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  80. non riesco ad immaginare il terrore e il panico...
    l'importante è che state bene.
    un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  81. Carissima Aria non sapevo che abitassi in quella zona!
    Immagino lo spavento e l'angoscia che avete provato!
    Per fortuna un angelo vi ha protetto!
    Prego che la terra smetta di tremare.
    Ti sono vicina e se posso esserti utile in qualsiasi cosa chiedi pure.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  82. Una abbraccio Aria. tenete duro, un angelo continuerà a proteggervi.

    RispondiElimina
  83. Aria, cara, che racconto allucinante! Che paura, capisco cosa devi aver provato quando hai visto il lettino di tua figlia con l'armadio sopra e la paura delle condizioni in cui avresti potuto tirarla fuori da lì......... meno male che lei era con voi, un angelo l'ha protetta ed ha protetto la tua famiglia. Per fortuna siamo qui a parlarne insieme. Spero che sia finita, che non si verifichino altre scosse e che possiate tornare alla normalità il prima possibile!

    RispondiElimina
  84. Aria un racconto da pelle d'oca e commozione...un abbraccio a tutti voi!

    RispondiElimina
  85. Cara Aria, un abbraccio a te e tutta la tua famiglia, l'importante e' che stiate tutti bene, ti sono vicina.

    RispondiElimina
  86. Cara Aria, sono molto felice che stiate tutti bene, specialmente la tua piccola.
    Purtroppo le scosse hanno avuto effetti devastanti.
    Anch'io mi sono svegliata con tutta la stanza che si scuoteva, ma per fortuna a Bologna niente di grave.
    Speriamo che le scosse siano finite, che si possa ricostruire in fretta e tornare alla normalità! Un abbraccio a tutti voi! :*

    RispondiElimina
  87. vorrei fare molto di più che mandarti solo un abbraccio grande, vorrei avere una casa con una stanza in più per farti venire da me, il senso di inutilità a volte impedisce di far capire quanto altro si vorrebbe fare!!

    RispondiElimina
  88. un forte abbraccio e una una preghiera dal cuore

    RispondiElimina
  89. Mi dispiace tantissimo, ma sono contenta che state bene, ho due bimbi come te e per un attimo mi sono messa nei tuoi panni, deve essere terribile. Un abbraccio e spero che possiate tornare presto a casa, visto anche questo tempo infame!

    RispondiElimina
  90. Non ci sono parole per quello che è successo, ma l'unica cosa che posso fare è mandarti un abbraccio anche se è solo un piccolo gesto!!!
    Baci!!!

    RispondiElimina
  91. Francesca mamma mia stellina! Per quel che può valere volevo lasciarti anche il mio di abbraccio: strettissimo! Ho pregato sai, per voi, per te... al solo pensiero di te che cercavi Anais nel suo lettino, mi sono venuti i brividi, ma sono certa che quell'angelo che dici sia stata la sua nonna, che sempre veglia su di te e sui suoi adorati nipotini!
    L'ennesima prova Fra per te, per il tuo coraggio, la tua tempra! Coraggio, spero davvero di cuore che almeno le scosse scemino presto e che lentamente tutto torni alla normalità! Un bacio...

    RispondiElimina
  92. Ciao Aria, sono felice che tutta la tua famiglia stia bene. Anch'io l'ho sentito fortissimo, ma non ho avuto danni, solo alcuni oggetti caduti di quà e di là.... la paura è stata comunque tanta anche perchè il mio bimbo aveva la febbre alta quindi ho avuto un attimo in cui non sapevo proprio cosa fare, se uscire o meno di casa. Spero solo che non si ripeta più.

    RispondiElimina
  93. Leggerti fa molto male. Un boato tremendo l'abbiamo sentito anche qui al confine con il Veneto, non oso immaginare l'epicentro. La cosa più importante è che voi tutti stiate bene e sono certa che se tutti insieme continueremo a pregare forte e con fede, il peggio sarà alle nostre spalle e con la forza che contraddistingue la tua regione, ricostruirete tutto. Per quanto può valere, ti mando un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  94. Aria sono felice che state tutti bene...mi dispiace per quello che è successo ti sono vicina in questo momento così doloroso.....un forte abbraccio.....stefy

    RispondiElimina
  95. che disastro! mi si stringe il cuore a vedere queste immagini! immagino il panico quando non hai più visto la tua piccola! ma sono felice che state tutti bene!
    ti sono vicina e ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  96. Sono parole che nessuno vorrebbe mai leggere e foto che nessuno vorrebbe mai vedere. Mi dispiace tantissimo e, seppur io non ti abbia mai scritto, ti mando una abbraccione e sono felice che sia tu che la tua famiglia stiate bene. Maria

    RispondiElimina
  97. Da Padova si è sentito benissimo e ho davvero pensato di morire dalla paura. Non oso immaginare la vostra angoscia per i bambini. Sono momenti difficili in cui qualsiasi parola sembra scontata e superflua. Sono felicissima che nessuno di voi si sia fatto male, al momento questa è la cosa più importante. Ti abbraccio forte cara, speriamo che la terra smetta finalmente di tremare.

    RispondiElimina
  98. Sto leggendo solo oggi quello che ti è capitato, sinceramente non sapevo nemmeno che abitassi in una zona tra quelle colpite dal recente terremoto!
    Ti abbraccio forte, perché se io ho preso solo tanta paura non riesco ad immaginare la tua al pensiero di tua figlia......
    Nonostante tutto, tutto è bene quel che finisce bene.
    In bocca al lupo, Debora.

    RispondiElimina
  99. Come stai? Come sta la tua famiglia? Spero tu ossa darci presto notizie, sono in pensiero.
    Ti abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
  100. Oh! Non sapevo vivessi da quelle parti :( non ho parole, l'importante è che voi state bene, so cosa significa, perchè anche qui in Sicilia nel 2004 molte persone, tra cui una mia amica non ha + una casa...
    Spero avremo presto vostre notizie, io guardo poco la tv e odio i telegiornali

    RispondiElimina
  101. So che significa tremare per la paura, il terremoto che ha devastato L'Aquila ci ha scosso nel profondo...ti sono vicina. ..per qualsiasi cosa...
    Ti abbraccio fortissimo :*

    RispondiElimina
  102. Ogni parola è superflua, lo so, ma spero comunque che i nostri commenti ti portino un pò di conforto...

    RispondiElimina
  103. Cara posso solo immaginare la paura e il terrore..
    ti sono vicina anche se so che i nostri commenti non possono tanto confortare ma lo stesso sai che ti siamo tutte vicino

    RispondiElimina
  104. Grazie al cielo state tutti bene, anche la tua piccolina.
    Ti sono vicina... So cosa vuol dire la paura del terremoto anche se non ho mai subito danni.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  105. Ho vissuto il panico di un'alluvione, fortunatamente casa indenne non abitando al piano terreno ma perso tutto quanto contenuto nel garage e nella cantina. Condivido l'ansia e la paura che continuate a provare. Anch'io ho sentito la scossa delle 4,00 pur abitando molto lontano e ho sperato che fosse solo una mia sensazione. Tutto si risolvera' con il tempo, tenete duro e cercate con tutte le vostre forze di ricostruire al meglio senza accettare compromessi. Da qualsiasi evento negativo occorre trovare le forze per non abbattersi ma per ottenere un risultyato migliore.
    Un abbraccio Maddi

    RispondiElimina
  106. Ciao anch io quella notte l'ho sentito e abbastanza forte mi sono svegliata impaurita dal rumore e dalle finestre che tremavano, ho stretto a me i miei due bambini che dormivano nel lettone, perchè mio marito era al lavoro, e tremavo tremavo. L'importante è rimanere uniti e andare avanti. Sai io credo sia stato proprio un angelo a salvare la tua bimba e vedrai che presto anche le zone colpite saranno ricostruite. Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  107. Tesoro, ti leggo solo ora e dopo l'ennesima forte socssa di stamattina che ancheio qui a Venezia ho sentito fortissimo mimpreoccupo! Spero stiate bene e che non vi siao ulteriori danni per voi anche s ecredo che la paura ed il disagio siano presenti più che mai e non svaniranno facilmente! Ti abbraccio, spero che nonostante i danni tutti quelli che ami stiano bene!

    RispondiElimina
  108. Mi sono scese le lacrime ,mi e' sembrato di rivivere tutto!!!!SPERIAMO non debba succedere mai piu'

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani