Home

lunedì 27 agosto 2012

Pan brioche e idee salate per un buffet....e un orologio che torna a battere le ore dopo il sisma


Ecco qui la parte salata del buffet del compleanno di Anais.

In questi giorni il mio paese, Bondeno, risuona di note irlandesi, cornamuse, fisarmoniche, violini...poichè un festival internazionale di musica irlandese, appunto, Eire, ci fa compagnia per tutto il weekend.

In quest'occasione di festa, anche l'orologio del nostro Municipio è stato riattivato dalle mani di una bambina e dai Vigili del Fuoco Volontari, protagonisti infaticabili e assoluti di questi 3 lunghi mesi post sisma.

Come ricorderete, l'orologio del nostro Municipio si era bloccato alle 4.04 del 20 Maggio 2012, e per tutti noi che eravamo abituati a sentire i suoi rintocchi è stato doloroso e sconvolgente vederlo immobile a ricordare cosa ci era incredibilmente successo...

Ogni volta che uscivo dal Comune in questi mesi, nonostante i segni del terremoto fossero ben visibili su tutte le pareti, non riuscivo a fare a meno di guardare in alto e cercare le lancette per sapere l'orario, dimenticandomi che il meccanismo non funzionava, che qualcosa, fuori e dentro di noi si era inevitabilmente fermato.

Oggi, passare per la piazza e vederlo segnare le 11.15 mi ha quasi commossa. Non scherzo.
Non ci fermeremo! Ma non dimenticheremo!

 (foto di Cinzia Cavallari)


Io, come ogni sabato notte ricordando quel boato fatico a dormire, ma amo anche questo moemnto tutto per me sveglia, lucida, elettrica, sola con i miei pensieri, con i miei ricordi, i miei sensi...esco di casa per ammirare l'alba e sentire quell'odore che solo le mattine d'estate portano con sè...mattine delle quali per lunghi mesi sarò romanticamente nostalgica.
Mi inebrio di questo profumo e del silenzio e della quiete della mia via in questo paese che amo,
nonostante tutto.



La ricetta del Danubio, che io ho presentato sia in versione vegetariana che non, la trovate qui
è meravigliosa e non potrete sbagliare, viene direttamente dall'MTC. Una garanzia.


La ricetta delle pizzette è in arrivo, quelle non possono mai mancare...Domenica scorsa io e mio marito ne abbiamo sfornate un centinaio...non ne sono rimaste molte....


 Questo pan brioche invece l'ho visto in rete e mi ha colpito da subito: ne ho fatta una versione cotto e fontina e un'altra tonno e grana, utilizzando per il ripieno carapccio di tonno Mareblu, eccezionale.
E' un pan brioche non troppo dolce...ricorda il pane...ma è morbido come il brioche...insomma, da provare!


 Vi lascio la ricetta, che trovate qui

 INGREDIENTI:
- 550 g di farina
- 250 g di latte
- 60 g di olio d'oliva per me Dante
 - 10 g di zucchero
- 10 g di sale
- 1 uovo
- 1 cubetto di lievito
- ingredienti per il ripieno

 
Sciogliete il lievito nel latte ed aggiungere gli altri ingredienti in questo ordine: uovo, olio, farina e sale.
Una volta impastato il tutto, non va fatto lievitare, ma dividete subito in due parti e stendete con il mattarello una sfoglia alta circa 1 cm dalla forma rettangolare.
Procedete alla farcitura dei due pan brioche
Effettuate quindi dei tagli obliqui partendo dalla farcitura verso l'esterno e ripiegate la pasta verso l'interno, a questo punto trasferite i pan brioche sulla teglia da forno,
riponeteli nel forno, coperti da uno strofinaccio,chiudete e lasciate lievitare il tutto per 45 minuti a forno spento, poi accendere a 50° e lasciare lievitare ancora finché non avranno raddoppiato il loro volume
  questo punto togliete lo strofinaccio, portare il forno a 160° e cuocete 15/20 minuti circa
 
Tutte queste preparazioni possono essere fatte in anticipo, congelate, e scongelate al momento...basterà una scaldatina in forno e farete un figurone!

33 commenti:

  1. che dirti ,immagino la ta emozione nel vedere l'orologio ricominciare a segnare il tempo....tempo che è passato tempo che sarà futuro per tutti voi, Anais diventera' una splendida signorina e tu la seguirai nel suo percorso raccontandogli cose belle e cose brutte cosi' crescerà
    tutti questi lievitati sono favolosi complimenti

    RispondiElimina
  2. Ciao penso che gli orologi che si fermano ad una certa ora sono il segno che è accaduto qualcosa di terrificante, ma il loro riprendere a camminare sono l'augurio che si ritorni a vivere con una consapevolezza maggiore ma soprattutto con la speranza di una normalità da cercare con forza. In bocca al lupo!
    Mi copio la ricetta del panbrioche e la provo.
    Un abbraccio e buona domenica

    RispondiElimina
  3. ciao!! sono stata attirata dalla bella foto dei tuoi meravigliosi pani e mi è subito venuto voglia di conoscerti.
    Sono felice di sapere che la vostra vita messa così a dura prova quel doloroso 4 maggio stia man mano riprendendo, anche se immagino ancora con molta difficoltà. Ricordo bene quei momenti, seppure così lontano, io abito a Mogliano Veneto una paese tra Venezia e Treviso, ma mi sono svegliata con la scossa delle 4,04, ricordo di aver guardato subito l'orologio e la paura è stata grande. Il vostro dolore e il prezzo che avete pagato trova tutta la nostra solidarietà e un grande rispetto per la capacità che dimostrate, di ricominciare da subito a riprendere una vita il più possibile "normale".
    Quando trovo delle blogger che sono così brave a sfornare dei meravigliosi prodotti da forno ne rimango sempre ammirata, io non mi sono mai cimentata in questo, ma da quando frequento questo mondo mi sento affascinata dal pane e mi sa che prima o poi dovrò decidermi a provare.
    Mi sono unita ai tuoi lettori per seguirti con piacere. Se vorrai passare da me sarai la benvenuta.
    Un abbraccio grande e un augurio di tanta forza, che so non vi manca.

    RispondiElimina
  4. le tue parole mi hanno toccato, come ogni volta che sento parlare qualcuno che ha "sentito" e subito il terremoto!
    Sono sicura che ce la farete, come state già facendo, a tirarvi su nuovamente ...anche con il morale :)
    PS:questo buffet salato è da urlo :)

    RispondiElimina
  5. Concordiamo, perfette per un buffet! Ciao!

    RispondiElimina
  6. Ottimi antipasti!Mi hai fatto venire una fame!!!

    RispondiElimina
  7. I tuoi post toccano sempre l'anima, carissima Aria, e fanno capire quanto ami la tua terra. Son felice che piano piano si sistemino un po' le cose e che guardiate sempre avanti con la grande forza d'animo che vi contraddistingue. Le ricette e le foto sono meravigliose, mi sono innamorata del Danubio e delle pizzette, spero in qualche grado in meno per rimettermi davanti al forno. Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Ciao! ci era piaciuta la parte dolce, ma questa salata ancora di più! bellissimi i panbrioches, una ricetta che certamente proviamo anche noi! hai fatto un gran lavoro...ma per eventi come questo...è il minimo!!
    un bacione

    RispondiElimina
  9. Tutto bellissimo e buonissimo, ma non è una sorpresa ;-)
    E il tuo post è davvero commovente, bello leggere del tuo attaccamento alla tua terra...

    RispondiElimina
  10. Cavolo che cose fantastiche. Amo i buffet salati *__*

    Ed è meraviglioso che quell'orologio sia ripartito <3

    RispondiElimina
  11. la parte salata è altrettanto buona, sono felice che qualcosa sta ritornando al suo posto sono sicura che ce la farete. bacio.

    RispondiElimina
  12. Dolcissima.. come sempre dolcissima. Ti credo per la commozione: un attimo come quello non è da dimenticare, ma è proprio un istante in cui tutto riparte, un momento a cui viene data nuova vita. Ogni ticchettio è un battito di cuore.. che non ha mai smesso di pulsare. Spero ti arrivi il mo abbraccio grande... e complimenti per le tue creazioni salate: hai dato veramente il meglio per la tua piccola. Sarà orgogliosa di te.
    Come vorrei sentire quelle bellissime musiche irlandesi...
    Un bacio, cara Aria. Col cuore.

    RispondiElimina
  13. Pian piano tutto tornerà come prima anche se sarà un'esperienza che non dimenticherete mai....ma che ghiotte cose che hai preparato..sei sempre bravissima..complimenti e buona settimana!!!

    RispondiElimina
  14. Ciao cara..che bella presentazione !!
    Ottimo.. farei subito un assaggino.
    Buon inizio settimana.
    A presto.
    Inco

    RispondiElimina
  15. Un bellissimo post! Immagino l'effetto nel vedere nuovamente l'orologio muoversi!
    Bellissimo buffet, molto vario e ben presentato!

    RispondiElimina
  16. Aria che bello che tutto pian piano grazie anche a chi tiene alla propria terra e a tanti volontari si stia sistemando.... Speriamo rimanga solo un brutto ricordo...
    Questa pasta di pan brioche è favolosaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!! Pizzette e Danubio e focaccia ripiena mi fai venire una fame!!!!! Baci

    RispondiElimina
  17. idee morbide ,e semplici che non guastano mai per un bel buffet

    RispondiElimina
  18. Che bello che pian piano anche un piccolo gesto come far funzionare un orologio possa ridare fiducia e coraggio alle persone!
    FORZA!
    Riguardo il buffet.... non ho parole! Un morso a quel danubio lo darei volentierissimo.... sembra cosi' soffice!
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  19. Semplicemente deliziose!
    A presto!

    RispondiElimina
  20. Anche una cosa scontata come il tempo può interrompersi, ma può anche riprendere, sono sicura che i rintocchi del vostro orologio da oggi saranno apprezzati .

    Complimenti per il buffet, stupendo!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  21. Ho appena finito di pranzare ma farei volentieri un'incursione nello schermo per mangiarmi in un boccone tutte queste prelibatezze! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  22. E' meraviglioso il tuo buffet, è meraviglioso che sia ripartito l'orologio ed è meraviglioso per me conoscerti sempre di più attraverso i tuoi post! Ciao Aria, un bacio!

    RispondiElimina
  23. ciao, piacere di conoscerti, credo che un terremoto non si dimentichi mai, bello vedere l'orologio che segna di nuovo il tempo che passa, complimenti per questo delizioso pan pan brioche, ti seguo con piacere, a presto

    RispondiElimina
  24. e che meraviglia di antipasto, io ci sono, se avanza un posto a tavola chiamami!
    Brava, il danubio pare ottimo, lo proverò sicuramente

    RispondiElimina
  25. che meraviglia!!! brava brava brava!!! come sempre!
    Sara
    ps: c'è modo per scriverti una mail?

    RispondiElimina
  26. non vedo l'ora di leggere la ricetta delle pizzette!!! ^_^ bravissima come sempre.

    RispondiElimina
  27. chi si ferma è perduto...mai fermarsi! Divino il tuo buffet...io, ovviamente, avrei assaggiato tutto!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  28. Mi tenti e proprio all'ora giusta! Argh maledetta pizza delle nove, come faccio a aspettare cosi tanto per cenare?:( Beh, piacere sono Maria e ho deciso di segirti, passa da me se ti và:) Besos!

    RispondiElimina
  29. Come sempre, con le tue parole, riesci ad arrivare nei cuori di chi ti legge... E con la tua ricettina, anche allo stomaco... ;o) Me la segno e spero di riuscire a provarla quanto prima... :o)

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani