Home

giovedì 20 settembre 2012

Torta di grano saraceno e orzo al ribes e limone



 Se potessi scegliere con quali gioielli agghindarmi, non vorrei né oro, né perle né pietre preziose. sceglierei di restare senza gioielli tutta la vita ma di poter mangiare chicchi di ribes, succose more, aciduli lamponi e mirtilli, mirtilli a volontà...

Questi piccoli frutti rossi che provengono dal bosco hanno su di me un potere attrattivo senza pari, ma la sorte ha deciso che il mio corpo è loro nemico, 
anche se la mia anima ne trae beneficio al solo sguardo.

Io però non la dò vinta l'allergia e continuo a preparare per gli altri le mie creazioni in "rosso", ancora più belle, a mio avviso, se alla lucentezza e alla brillantezza di questi gioielli viene abbinata una pasta rustica, opaca, non troppo dolce e color terra.

Dopo il successo ottenuto con la torta di grano saraceno e riso ho infatti tentato di rendere ancora più "rustica" una torta di compleanno, aggiungendo la farina d'orzo. Ho ottenuto una torta particolare, un pò secca come impasto, quindi è necessario bagnarla per bene. Io l'ho fatto con il limoncello.
Per correttezza vi dico che non ho potuto assaggiare questa torta, causa allergia, ma chi l'ha assaggiata mi ha spinto a pubblicarla!



Ingredienti:

200 gr di farina di grano saraceno
100 gr di farina d'orzo Molino rossetto
180 gr di zucchero semolato Eridania
1 bustina di lievito
125 gr di burro fuso
6 uova

 per la farcia
1 vasetto di marmellata di ribes Rigoni d'Adiago

crema delicata al philadephia e limone:

180 gr di zucchero a velo Eridania
200 gr di philadelphia

Procedimento

Ho preparato la torta seguendo il procedimento che avevo adottato la volta scorsa.
Quindi ho montato le uova con lo zucchero, ho unito le farine, il lievito e solo alla fine il burro fuso.
Ho cotto per circa 30° a 180 in uno stampo antiaderente Chic and sweet Ballarini cm 26.
 Ho lasciato raffreddare la torta e l'ho divisa in 3 strati.
Ho bagnato con il limoncello e ho farcito il primo strato con una crema al limone ottenuta lavorando con le fruste il philadelphia con lo zucchero a velo e l'aggiunta di lemon curd.
Il secondo strato l'ho farcito con un vasetto di Fiordifrutta ribes rosso.
 Ho spolverato la torta di zucchero a velo rosa Molino Rossetto






Con questo post vi auguro in anticipo un buon week end, che per me sarà molto intenso, in attesa, Lunedi, del primo giorno di scuola per tutti i bambini e ragazzi del mio paese dopo il terremoto,
esattamente 4 mesi fa....


27 commenti:

  1. doppio strato!!!!!!!!!!!! goduria pura, bacio.

    RispondiElimina
  2. wow che particolare abbinare degli strati cosi' diversi!

    RispondiElimina
  3. Io non avrei avuto alcun dubbio!!! Amo la torta di grano saraceno e mi intriga questo mix con la farina di orzo che non ho mai provato. I frutti di bosco esercitano su di me lo stesso potere attrattivo :) Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
  4. Come ti capisco! I veri gioielli, i veri rubini.. sono quei succosi ribes e lamponi.. quelle bellissime more e le fragoline di bosco! Non ho mai amato agghindarmi.. se non di rovi e foglie verdi ;) Adorabili. Come questa sana e saporita torta! Bravissima Aria, proprio un dolce che mangerei volentieri! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. che goduria Aria, e' un peccato enorme che tu non possa averla assaggiata! ti sei fatta un piccolo dessert a parte tutto per te?! adoro l'idea di avere mescolato il formaggino alla lemon curd, deve essere fantastico!

    colgo l'occasione per invitarti a partecipare al mio contest. passa a trovarmi se vuoi per vedere i dettagli,

    abbraccio,
    Giulia

    RispondiElimina
  6. Aria che bella questa ricetta! Come capisco il tuo disappunto per l'allergia a queste perle rosse... io adoro le pesche ma vengo colta da crisi d'asma tutte le volte che le mangio. Per non parlare delle nespole (mi fanno diventare le labbra 2 canotti... meglio del silicone va'!)
    Sai che anch'io non comparivo tra i tuoi seguaci???? ORA SI!!! :-)
    Serena notte
    Nora

    RispondiElimina
  7. che fantastica idea!!! anch'io sono attratta dai frutti di bosco, mentre mi è ancora sconosciuto il sapore della torta con il grano saraceno e l'orzo!! baci

    RispondiElimina
  8. non potrei mangiare troppe uova... ma come si fa a resistere davanti a una torta così!!?? davvero fantastica!

    RispondiElimina
  9. Ciao Aria!
    Ma che bontà questa torta! Mi dispiace che non sei riuscita ad assaggiarla ma priorità alle allergie.
    Adoro quelle foto .. Il contrasto dei colori e' stupendo e sembra di toccare i frutti di bosco dallo schermo:)

    RispondiElimina
  10. Ma che spettacolo!!! Fantastica e golosissima!!! Buon inizio scuola!!

    RispondiElimina
  11. Ti adoro ancora di più quando mi illumini usando questi ingredienti così buoni, sani e che fanno la differenza! Queste sì che sono torte che mi piaccionooo, brava Franci, bravissima!! Te la copio ;-)
    Un abbraccio fortissimo e in bocca al lupo per il nuovo anno scolastico dei tuoi piccoli

    RispondiElimina
  12. In fatto di scegliere tra gioielli e frutti di bosco, chissà perché la penso come te cara Aria :)
    Ti rubo una fettina di questa torta, molto rustica e dall'aspetto divino:)
    Buon we !!
    Bacio!
    Noemi

    RispondiElimina
  13. la tua torta, che non ho assaggiato nemmeno io...per ovvie ragioni, mi sembra deliziosa! :P
    In bocca al lupo per la ripresa della scuola e vedrete che sarete sempre in salita :)

    RispondiElimina
  14. deliziosa questa torta Francy :) ha proprio un aspetto invitante!
    ti abbraccio forte forte e un grande in bocca al lupo per la scuola!

    RispondiElimina
  15. Wow che meraviglia! divinamente soffice e ancora più buona con la rusticità dell'orzo insieme al grano!
    bravissima!
    bacioni

    RispondiElimina
  16. farina d' orzo!!! yuuuuuuu!!! mai assaggiata in vita mia, però provo ad immaginare questa torta che buon profumo deve avere.... ora la DEVO trovare anche io :O)))
    un bacione Francy! buon we!

    RispondiElimina
  17. Ma è bellissima!!! deve essere stata davvero buonissima!

    RispondiElimina
  18. concordo sulla bellezza e la preziosità del ribes, un gioiello incantevole che fa tornare il sorriso dal colore e sapore fantastico, capace di rendere speciale qualsiasi dolce.. Questo è già speciale di suo per il mix di farine nella torta e il doppio strato di farcia.. fantastica!

    RispondiElimina
  19. mmmm...semplicemente strepitosa...io adoro queste torte rustiche, ma dalla farcitura golosissima!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Io provato il grano saraceno nel dolce solo di recente,e mi sono innamorata di questa farina,adoro il suo gusto leggermente amarognolo!con l'aprino del ribes deve starci una meraviglia! vado subito a vedere anche l'altra ricetta col saraceno! :) un abbraccio,buon fine settimana!

    RispondiElimina
  21. un bel mix mi piace! e quei mirtilli rossi sono uno spettacolo!
    peccato che qui li trovo raramente
    buon we

    RispondiElimina
  22. Un torta dal gusto ricercato, sicuramente da provare!
    complimenti!
    alla prossima e buon we!

    RispondiElimina
  23. Preparare una simile bontà e non assaggiare è il massimo dell'altruismo, continuo a ripetermi: ti ammiro!!

    BUon anno scolastico a tutti gli alunni del tuo paese!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  24. che sofferenza preparare una torta del genere senza assaggiarla!! Sei mitica!!!

    RispondiElimina
  25. il mio regno per una fetta!!! sembra strabuona, inoltre le torte molto dolci non mi piacciono...ma con la frutta sì!!!

    RispondiElimina
  26. wow davvero deliziosa!!!!!!!!!!

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani