Home

domenica 25 novembre 2012

Pandoro alla Zucca con Burro 1889


Oggi è l'ultimo giorno per partecipare al Contest Fattorie Fiandino 2012.

Adoro i loro prodotti, ed aver avuto la possibilità di partecipare è stato per me un onore.

Ho centellinato il burro, salato e non, e tutti gli altri formaggi, per preparare le ricette alle quali questi prodotti hanno dato una nota speciale.

 A dire il vero, non era la prima volta che preparavo il Pandoro, l'avevo fatto anche 2 anni fa, sempre con questa ricetta, ma quest'anno ho voluto aggiungere all'impasto della polpa di zucca  come avevo fatto per i panini di qualche giorno fa (ormai conoscete il mio amore per quest'ortaggio! ) ed essendo un esperimento non volevo rischiare di sbagliare.

 Perciò ho rifatto questo Pandoro 2 volte per essere sicura di non sbagliare, e la seconda volta, dal momento che mi era venuto molto bene, ho pensato di migliorarne la qualità rifacendolo con il Burro da panne riposate.

Mi è venuto un Pandoro meraviglioso e voglio condividere la ricetta con voi.
Non è difficile, è solo un pò lunga la lavorazione.
Ho fatto qualche modifica alla ricetta di partenza e posso dire di averla messa a punto secondo i miei gusti, quindi questa è la mia ricetta del Pandoro alla zucca!

Devo anche aggiungere che, a differenza dell'anno scorso, invece di farlo lievitare tutta la notte ho abbreviato l'ultima lievitazione ed ho ugualmente raggiunto un risultato eccezionale.

Il burro 1889, poi, ha fatto il resto, donando al mio Pandoro di zucca un profumo e una morbidezza che non vi posso raccontare...che dovete solamente provare.

ovviamente...nel caso fatemi sapere!

INGREDIENTI
per uno stampo da 1 kg
150 gr di polpa di zucca cotta al forno, soda, non acquosa
 550 gr farina di manitoba (più altra per impastare)
170 gr di zucchero semolato (il mio pandoro alla fine non era superdolce, potreste eventualmente aumentare a 180-190 gr)
140 gr di burro 1889 Fattorie Fiandino da panne riposate
4 uova freschissime
  5gr di lievito secco
50 gr acqua
1 cucchiaino di sale fino rosa dell'Himalaya
                                                                   1 stecca di vaniglia




                                                               PROCEDIMENTO

1° passaggio ore 8.30
Sciogliere 3 grammi di lievito secco nell'acqua tiepida, con 2 cucchiaini di zucchero, lasciare schiumare per 5 minuti e poi aggiungete questo composto a 50 gr di farina nell'impastatrice.
 Impastate, il composto rimmarra' abbastanza liquido.
Copritelo e lasciatelo lievitare in un luogo caldo per un ora .

Potete metterlo in forno spento ma preriscaldato a 40°.


2 passaggio ore 9.30

Trascorsa l'ora aggiungete all'impasto altri 2gr di lievito di birra secco, la polpa di zucca, 300 gr di farina, 50 gr di zucchero, 2 uova e una noce di burro ammorbidito.
Lavorate bene l'impasto e poi rimettetelo in forno spento per un'altra ora.


3 passaggio ore 10.30

riprendete l'impasto e unite ad esso  200 gr di farina,il rimanente zucchero, il sale,
 la vaniglia e le altre due uova.
Impastate a lungo, se necessario, unite altra farina fino ad avere un impasto morbido, ma non appiccicoso.
Io ho aggiunto altra farina ad occhio, senza pesarla, ma indicativamente fino a raggiungere il risultato di un impasto che potevo prendere in mano senza che si attaccasse.
Questo impasto va messo a lievitare per almeno 4 ore in una ciotola unta di burro.


4 passaggio ore 14.30

Prendete il burro che avrete tirato fuori dal frigo un'ora precedente e tagliato a piccoli tocchetti.
Mettere un filo di farina su un piano di marmo poi stendere l'impasto e mettervi al centro il burro.
Richiudere la pasta sia dai lati orizzontali sia dai lati verticali, formando un pacchetto.
Stenderlo bene e fare le pieghe a 3 come per una normale sfogliatura.
Mettere il panetto in frigo avvolto da carta da forno, attendere mezz'ora e ripetere la sfogliatura 5 volte, rispettando sempre i tempi di riposo.
Diciamo che alle 17.30/18.00 avrete terminato tutte le pieghe e non si dovrà vedere più traccia di burro nel vostro impasto profumatissimo.


Ore 18.00
Ora ungete lo stampo per pandoro per bene, e spolverizzate di zucchero semolato tutto lo stampo.

Posizionate il vostro impasto dopo averlo impastato leggermente e formato una specie di palla con le pieghe rivolte verso l'alto. Spennellate la superficie di latte.
Posizionate in forno e lasciate lievitare in forno leggermente preriscaldato....io fino alle 22.
A questo punto il mio impasto strabordava dallo stampo e sono passata alla cottura: 
forno statico 170° per i primi 10 minuti, poi coprendo la base con carta argentata altri 30 minuti a 160°.
Ho lasciato in forno spento per altri 20 minuti, poi ho tirato fuori lo stampo e 
ho atteso la mattina prima di sformarlo...e provarlo a colazione.



Una meraviglia!


Il sapore della zucca è lieve ma si avverte, dona una nota delicata, un colore appena più acceso 
e lo rende particolare....a mio avviso, non dovrei dirlo ma... eccezionale.


Con questa ricetta partecipo al Contest Fattorie Fiandino 2012
e al contest di Imma Dolci a Gogo:

partecipo anche a
Colors & food, what elese? Novembre

44 commenti:

  1. Aria ma è una meraviglia!! DAvvero complimenti e poi ci hai messo la zucca lo sai che mi piace da matti! Adesso mi tocca stracopiare questa ricetta!

    RispondiElimina
  2. ragazza ma che bravura!!!! e che pazienza, qui ci vuole una giornata intera, se però è questo il risultato, ne vale davvero la pena!! magnifico!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. questo passa davanti a tutti i miei progetti, STU PEN DO Aria!

    RispondiElimina
  4. ecccheddire! spettacolare.............non ci sono parole.....bravissima edddipppiù!

    RispondiElimina
  5. Tesoro non ho parole o_O! Ammirata, incuriosita, ingolosita...e' una meraviglia meravigliosa :-)Per me hai gia' vinto. Un bacione e tanti complimenti. Buona domenica ♥

    RispondiElimina
  6. Cara Aria, questa ricetta non è bella, non è buona... è OLTRE!
    La morbidezza che si intravede anche dalle foto mi fa venire una voglia pazza di provarci (non fosse che non h ouno stampo ma per quello si può provvedere..) e l'idea di farlo con la zucca mi pare incredibile, com'è che t'è venuta?!
    Ovviamente è una ricetta che inserisco, una perla come questa mica la posso mancare!
    Un abbraccio, grazie :))

    RispondiElimina
  7. Alla zucca posso solo immaginare che buono e direi anche originale.

    RispondiElimina
  8. Non avrei mai immaginato che l'ingrediente segreto potesse essere la zucca!
    Mi piace,è diverso dal solito pandoro..
    Mai fatto..ho fatto solo i panettoni..e questo sembra un po' più semplice/"veloce"..
    Segno!!
    buona domenica!!
    j.

    RispondiElimina
  9. Anch'io vorrei cimentarmi nella preparazione del pandono...ma...ho pauraaaa!!! :-) buona domenica cara amica
    Sara

    RispondiElimina
  10. Mia cara.. è una meraviglia, non c'è altro da dire. :)

    RispondiElimina
  11. che bell'idea! mi piace davvero tanto il tuo pandoro!
    Buona domenica :)

    RispondiElimina
  12. Ti dico solo che ti ammiro immensamente!! Mai provato a farlo.. non ho il coraggio.. e tu, scusa tanto, ma 'bagni il naso' alla Bauli!! :D Tu sei fantastica, amica mia.. fantastica.. Auguroni per la vittoria, la meriti, veramente!! :D Un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Ma è una meraviglia!!!! Sei diventata un genio!!! il pandoro con la zucca!!!! Te lo copio di sicuro!

    RispondiElimina
  14. semplicemente meraviglioso...brava ^_^

    RispondiElimina
  15. Questo pandoro è meraviglioso:)
    Complimenti, sei proprio brava!!!
    A presto:)

    RispondiElimina
  16. fantasticisssssimo!!!!! giochi d'anticipo eh??? lo scorso anno ho regalato i panettoncini ai miei colleghi...quast'anno mi sa che vado di pandorini...:-)
    belllllo il tuo blog!!! ciaoooo

    RispondiElimina
  17. Meravigliaaaaa...
    Ma che brava...adesso mi copio la ricetta e ci provo..non ho mai avuto il coraggio di prepararlo.
    Bravissima! ciao!!! Roberta

    RispondiElimina
  18. Interessante il pandoro con la zucca ... ha un colore meraviglioso!

    RispondiElimina
  19. NO, DILLO ECCOME: ECCEZIONALE!!
    ha l'aria del pandoro più soffice e gustoso che io abbia mai visto. per me resta un miraggio, e ti faccio i miei complimenti più sinceri. e pieni di affetto!
    ciao caria, un bacio alle tue meraviglie!

    RispondiElimina
  20. risultato più che eccezionale. Una meraviglia, direi........

    RispondiElimina
  21. Risultato strepitoso...lo posso dire??? ;)

    Non mi sono ancora cimentata nel pandoro, ma a vedere questo così bello mi è venuta la voglia!!! ;)

    RispondiElimina
  22. questo è un vero capolavoro di bellezza, bravura e sono stra sicura anche di bontà.
    SUPER bravissima. buona serata ciao kiara

    RispondiElimina
  23. Ma è stupendo questo pandoro!! E bel colore!! Bravissima!!

    RispondiElimina
  24. Fantastico! :o) E mai avrei pensato di mettere la zucca nel pandoro... Complimenti! :o)

    RispondiElimina
  25. le foto sono favolose, mi fanno venire di andare di corsa a mettere le mani in pasta e quest'aggiunta della zucca la trovo molto originale e mi stuzzica tantissimo l'idea di utilizzarla per un super lievitato come questo!
    complimenti tesoro:)
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  26. Tesoro ma è una meraviglia e che bello che ti é venuto, e perfetto e grazie mille per aver partecipato al contest con questo spettacolo!! Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  27. che bello e soprattutto è venuto benissimo.complimenti!

    RispondiElimina
  28. Ma che belle ricette nel tuo blog! Con questo pandoro mi dai un'idea validissima per smaltire la zucca gigante che ho aperto ieri per fare gli gnocchi ;) Buona giornata. Eleonora

    RispondiElimina
  29. Questo pandoro dal colore eccezionale mi ha conquistata!!!! Deve essere strepitosamente buono e soffice...davvero una novità con la zucca!! Bravissima...Un bacione cara!

    RispondiElimina
  30. Che voglia di Natale che mi hai fatto venire con questo pandoro, poi, adorando la zucca, non posso che applaudire alla tua meravigliosa idea.
    Camy

    RispondiElimina
  31. Ciao Aria, sono Gloria del blog http://www.lapasticceriadigloria.blogspot.it/, ti lascio questo messaggio per chiederti un piccolo contributo, se ti va. Sto scrivendo la mia tesi di laurea a conclusione del mio percorso di studi magistrale, sul tema della cucina in Rete e il mio ultimo capitolo sarà dedicato proprio al fenomeno dei Foodblogger. A tal proposito stavo pensando di inserire qualche testimonianza diretta di coloro che fanno parte di questo mondo. Non ti chiedo di rispondere a nessun questionario ma semplicemente, se ti va,vorrei che mi raccontasti tramite qualche riga chi sei, da che parte dell’Italia scrivi, cosa fai nella vita e descrivermi un pò il tuo blog, in particolare com’è nato, che tipo di ricette vi pubblichi, cosa rappresenta per te..insomma ciò che ti viene in mente e soprattutto lasciarmi l’inidirizzo del blog.
    Se ti andrà di aiutarmi puoi lasciarmi la tua testimonianza tramite commento sul mio blog o inviandomela per email a annagloria86@libero.it.
    Un grazie in anticipo.
    Gloria

    RispondiElimina
  32. Tesoro ti dico che è spettacolare!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  33. Pandoro alla zucca?? Sei un genio! E ti è venuto una meraviglia!! *_*

    RispondiElimina
  34. Mamma mia che meraviglia! ho giusto una bella zucca nel frigorifero, magari ci provo... Buona serata

    RispondiElimina
  35. Ciao Aria, non potevo non pensare anche al tuo bellissimo blog...ti va di passare a trovarmi? Patrizia

    RispondiElimina
  36. Aria sono rimasta davvero colpita da questa ricetta !!! Amo il pandoro e amo la zucca !!! Me la sono segnata!!!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  37. Ma sai che mi stavo proprio chiedendo se per natale è il caso di fare di nuovo il panettone o provare con il pandoro....ma non pensavo certo di poterlo faer proprio con la zucca. Davvero un'idea originale.
    Complimenti!!

    RispondiElimina
  38. Meraviglioso! :D Arrivo dal blog di Cinzia... ti faccio i miei più sinceri complimenti, per la bravura e la creatività! :D Proverò, ho anche lo stampo... vediamo! ;) Bravissima, un bacione :)

    RispondiElimina
  39. Wow... che bello questo Pandoro! E l'idea della zucca mi piace proprio... io adoro il Pandoro.
    Ciao.

    RispondiElimina
  40. Ciao Aria!

    Grazie per questa ricetta meravigliosa che mi ha incuriosito a tal punto che non ho resistito alla tentazione di testarla personalizzandola e preparando così il mio PRIMO MAGICO PANDORO!
    Devo essere sincera non pensavo si potesse raggiungere un tale risultato e invece mi sono dovuta ricredere perchè il Pandoro fatto in casa non ha niente da invidiare a quello comprato... anzi è ancora più speciale!
    Se volete vedere lo step by step del mio Pandoro vi aspetto sul mio Sweet, Bio and Delicious Blog!
    http://sweetbiodelicious.blogspot.it/2012/12/la-magia-del-pandoro-step-by-step.html

    RispondiElimina
  41. E' semplicemente meraviglioso!
    Complimenti per questa proposta e
    per la vincita del contest Dolci sotto il vischio.
    Auguri per le prossime feste. Silvia

    RispondiElimina
  42. Ciao Aria complimenti per il blog e per la bellissima ricetta che insieme ad altre t rubo per inserirla tra le ricette che un giorno con coraggio realizzero'. Ho qlc domanda: come per il pandoro classico devo aspettare qlc giorno prima d tagliarlo? Per quanto tempo si conserva morbido e buono? Resto in attesa del tuo consiglio con impazienza. Un caro saluto catia di http://rainbowcate.blogspot.it

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani