mercoledì 2 gennaio 2013

Tartufini cocco e rum: bianchi come una nuova pagina da scrivere


 Finalmente il nuovo anno tanto atteso!
A dire il vero, non mi ha mai entusiasmato molto questo passaggio da un anno all'altro, anzi: la fine dell'anno mi ha sempre messo un certo malumore, e il capodanno insinua nella mia mente tanti dubbi e tante domande....tanti buoni propositi che in fondo non sempre riesco a mettere in atto.
Sarà meglio mettere in cantiere propositi un pò "meno buoni/sti?"
Io non sono ssenza difetti, ci mancherebbe, anzi...ho tante, pesanti debolezze.

Sono sempre stata una bambina sensibile, è difficile cambiare indole, anche se scopri crescendo che è proprio questa che ti fa soffrire. Ma cosa si può fare? Nulla, se si crede in quello che si è.

Sono sempre stata una persona trasparente, come sono nel blog sono in tutti gli ambiti ai quali appartengo, fatico ad indossare maschere, quando ero adolescente lo facevo per corazzarmi ma se è vero che questo mi difendeva in parte dal male che mi facevano gli altri, era più pesante il male che infliggevo a me stessa imponendomelo.

Il giorno che ho deciso di camminare a testa alta, nonostante tutte le voci che ognuno di noi si porta sempre dietro, mi sono liberata di un gran peso e ho ritrovato me stessa.

Questo blog ha sostituito in gran parte il mio Diario, dove non ho mai parlato di lavoro, politica, o altro....in questo blog io parlo di me: la passione che metto in queste pagine è la stessa che metto in tutto il resto delle stanze che frequento, anche al di fuori di questa cucina.

Il mio blog resterà tale e quale, questo è certo, ma mi sforzerò per non essere la credulona che sono sempre stata, quella che pensa che le persone che conosci non solo virtualmente se hanno una domanda da farti te la fanno guardandoti negli occhi, se ti sorridono quando ti incontrano per strada lo faranno anche quando tu sarai lontana e di spalle, se.............sono tanti i se, 
basterebbe dire....non sono ipocriti.
Così come le persone che conosci virtualmente...speri che se passano di qua con belle parole sia per interesse vero nei confronti del tuo spazio, delle tue parole e della tua ricetta e non solo perchè tu ricambi loro la visita. Non ipocriti insomma, ancora una volta.
Non parlo di qualcuno in particolare, per carità, il mio è solo un augurio per il blog, l'augurio che chi passi lo faccia perchè si trova bene in questa cucina!

Io non lo sono, e gli ipocriti sono la categoria di gente che più mi infastidisce sulla terra: quelli senza spirito critico, che (s)parlano con parole d'altri però quando li incontri fanno moine e sorrisetti, magari predicando pace e amore universale, e talvolta anche fingendo di preoccuparsi per te.


Ecco, il mio proposito per il 2013 non sarà quello di cambiare me stessa (ci ho provato tante volte con risultati più o meno soddisfacenti!), ma di cambiare la disposizione di quel che mi circonda.
Basta cambiare per gli altri, quando gli altri non cambiano mai!

Ci sono cose, luoghi e soprattutto persone che non ci fanno del bene, anzi. 
Ci sentiamo angustiati non appena entriamo in contatto con essi.
A volte ne siamo attirati in un vortice negativo, che ci calamita.
Altre volte ci imbattiamo in essi per caso, e ci sembra sia normale essere lì.
Ecco, io voglio esserne consapevole e fare lo sforzo di evitarli.
Perchè ho visto che c'è molto da beneficiarne, e io non voglio più farmi male.

Perciò, oggi, una ricetta bianca.
Bianca come una nuova pagina da scrivere.
Questa è la nota postiva dei cambiamenti, per quanto difficili.
E anche se non ci riuscirò del tutto, accorgersi della fonte del nostro malessere è già un passo avanti.

E quindi basta augurare a tutti Buon Anno,
 questa volta il mio augurio va solo alle persone che sono coerenti....basta ipocrisia, a partire da qui.


Ho visto questa ricetta da Erika e ne sono rimasta davvero folgorata, sia per il colore che per il connubio sapiente dei sapori.
Cioccolato bianco, burro, rum e cocco....

Mi sono accorta mentre li facevo che con le dosi della ricetta originale i truffles erano molto morbidi per essere lavorati, anche se è vero che si solidificano con il tempo in frigorifero.
Per ovviare a questo inconveniente, e per spingere sul gusto del cocco, mi sono permessa di aggiungere molta più farina di cocco rispetto alla ricetta originale.
Il risultato mi ha pienamente soddisfatta: ora non vi resta che provarle, piccole perle di neve che come tutte le cose candide sembrano innocue: in realtà il loro gusto è ben definito 
e pieno di contrasti e spigoli, proprio come me.

O vi piacciono, o li troverete nauseanti: troppo dolci, forse, o troppo amari per quella punta di rum.
Ma prima provateli, su, e decidete voi stessi da che parte stare!



Ingredienti:

200 gr di cioccolato bianco di ottima qualità
100 gr di burro morbido freschissimo
50 ml di rhum
farina di cocco

Procedimento: 

Fondere a bagnomaria il cioccolato bianco, mescolando di tanto in tanto e lasciatelo poi raffreddare a temperatura ambiente.
Nel frattempo sbattete energicamente il burro morbido con il rhum fino a ottenere una crema. Accorpate quindi il burro a pomata e il cioccolato fuso, mescolando attentamente fino a quando i due composti non si saranno perfettamente amalgamati.
A questo punto io ho aggiunto farina di cocco fino ad ottenere un composto lavorabile.
Ho formato le mie palline e le ho passate nuovamente nella farina di cocco per decorarle, poi le ho posizionate sui pirottini e le ho messe a solidificare in frigorifero.


Ah, dimenticavo...se avete fatto qualche bella torta in questi giorni di festa non dimenticatevi di inviarla al mio contest, c'è tempo ancora fino al 20 Gennaio!!!

 



35 commenti:

  1. auguri Aria di cuore! ti rubo un tartufino!

    RispondiElimina
  2. E' forse il più bel post che tu abbia scritto, mia cara... Mi ritrovo in ogni tua singola parola. L'unica differenza tra me e te è che io questa operazione di "allontanamento" dalle e delle persone ipocriti conosciute virtualmente ho già iniziato a metterla in atto da qualche tempo. Ma meglio tardi che mai! :-D Un abbraccio SINCERO e tanti tanti auguri per un 2013 sfavillante, tesoro, a te e alla tua famiglia ;-)

    RispondiElimina
  3. Ciao Aria :) Ti capisco, sai? Io sono molto, molto sensibile... vivo tutto a mille, nel bene e nel male... e questa cosa da un lato è bella ma dall'altro, inevitabilmente, fa soffrire molto. Di cambiare non ci penso, ci ho provato ma come si dice... se uno nasce tondo non può morire quadrato... e poi questa sono io, va bene così... Detesto l'ipocrisia e già da tempo mi sono allontanata da persone ipocrite e che non sentivo affini a me, sentendomi molto meglio... se non c'è affinità, ognuno per la sua strada! Basta stare male! ;) Sei una ragazza in gamba e ti auguro il meglio, prendo un tartufino per festeggiare (segno subito la ricettaaaa :D) e ti auguro un magnifico anno nuovo, per te e per la tua famiglia! Un abbraccio :) P.s.: ho fatto anche la torta per la sezione torte decorate! Presto la pubblicherò ;)

    RispondiElimina
  4. ciao Aria, bel post e bel proposito... in effetti è già difficile capire le persone guardandole negli occhi, virtualmente lo è ancora di più ma a volte scattano anche delle grandi sintonie e speriamo di non rimanerne deluse!!
    ho provato anch'io questi dolcetti di Erika e hanno avuto un sucessone! tanti auguri per il nuovo anno!!

    RispondiElimina
  5. Cara, questo proposito è molto saggio e molto forte. Sicuramente fare spazio nei rapporti con gli altri, tagliando qualche inutilità (alla fine non sono che questo) e quelle dinamiche che si sentono artificiali all'inizio non è facile. Noi per primi amiamo pensare e sperare di piacere sempre e comunque. La realtà però è molto diversa. E' difficile riconoscerlo così come è difficile essere coerenti, però alla fine paga, anche se è un percorso graduale e faticoso. Allora come augurio spero davvero che tu riesca in questo intento molto profondo, che darà forza a te, alle tue amicizie vere, ai tuoi valori. Un abbraccio di cuore

    RispondiElimina
  6. Uno dei propositi più belli che ho sentito da un po' di tempo a questa parte, Aria. E anche uno dei più difficili, senza dubbio.
    Perchè è tanto facile pensare che siamo noi ad essere "sbagliate", ma capire che sono gli altri a dover cambiare, per una volta, bè.. non è una consapevolezza da poco!
    Senti, non si può proprio essere ipocriti davanti a queste cosine favolose!! I tartufi al cocco e cioccolato bianco sono la mia passiooone! (E' anche vero che, come dire.. ho molte passioni!:D)
    Sono davvero perfetti, è quasi un dispiacere mangiarli..
    Dai, speriamo che questo 2013 sia meglio dell'anno appena trascorso:)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. Ho passato gran parte della mia vita a sentirmi sbagliata, inadeguata, a mettermi sempre in discussione..anche io come te ho deciso di ricominciare da me, dalla mia famiglia, da chi mi ama..con l'amara consapevolezza di non poter cancellare l'ipocrisia di tanti, ma di poterla completamente estromettere dalla mia vita, disilludendomi sugli "altri" ed allontanando chi con questa ipocrisia va a braccetto! Bellissima la ricetta, anche per quello che rappresenta simbolicamente! Tanti auguri con il cuore cara Aria!

    RispondiElimina
  8. complimenti sono una vera delizia....BUON 2013 !!!!!

    RispondiElimina
  9. Carissima, per me riuscire al meglio nelle mie attività quotidiane di mamma, moglie e segretaria sono già un buon proporsito, se poi riesco pure a inserirci il blog...ancora meglio...
    Tanti auguri di cuore, a presto!

    RispondiElimina
  10. Cara Aria, spero riuscirai nel tuo proposito che condivido in pieno!!! Giusto non cambiare per gli altri e basta il buonismo ad ogni costo!!
    Ti faccio tanti auguri sinceri di buon anno e mi prendo uno di questi tartufini che sembrano proprio deliziosi ^_^

    RispondiElimina
  11. Ciao Aria,ho letto il tuo post,e spero tanto che tra le persone di cui parli "che dicono paroline dolci ..sperando che contraccambi la visita"..tu non includa anche me,mi sento in dovere di dirtelo pubblicamente,perche' mi rendo conto di poter averti dato questa impressione,ma ti assicuro,non e' cosi'..mi sento un po' in colpa,perche' ho voluto metterti al corrente di quella che per me era una bella novita',come ho fatto con altre amiche,spero di essermi sbagliata,perche' quello che scrivi e come lo scrivi a me piace veramente molto..e anche i tartufini di cocco!
    ciao
    simona

    RispondiElimina
  12. Un post che condivido! Odio l'ipocrisia!!
    I tuoi tartufini invece mi piacciono molto, quei colori pastello mi fanno pensare alla primavera!
    Ciao e buon 2013!!

    RispondiElimina
  13. Cara Aria sono passata per darti gli auguri, ho letto il tuo post...quanto condivido, l'ipocrisia è una delle cose che proprio non digerisco.
    ti auguro un anno all'altezza dei sogni che hai!!!
    Auguri alla tua famiglia.
    tvb
    Sara

    RispondiElimina
  14. Ed io oltre ad augurarti un sereno inizio anno, ti auguro che il tuo blog continui a darti le soddisfazioni che ti meriti. Il lavoro fatto con il cuore in ogni settore è segno di forte amore per se stessi e gli altri.

    Prendo un tartufo e scappo....bacio

    RispondiElimina
  15. Auguroni!
    Felice e sereno 2013!
    Questi tartufini mi hanno conquistato!
    Li rifarò sicuramente!
    Un abbraccio.
    silviaaifornelli

    RispondiElimina
  16. Tesoro traspare sempre dal tuo blog la tua passione e la tua dolcezza e per me essere qui da te é sempre un piacere e come prendere un caffè con una cara amica e gustare qualche piccola delicatatezza come questi tartufini meravigliosi!!! Un mega bacione, Imma

    RispondiElimina
  17. Non vedo l'ora di assaggiare il "Borghese di pollo", il panino che Alessandro Borghese ha ideato per l'inaugurazione della nuova sede del "Panino Giusto" in Carrobbio http://youtu.be/KPKvtnQIQhQ

    RispondiElimina
  18. io vivo tutte ste feste con tristezza, per tanti motivi ma devo dire che le tue palline mi mettono il buon umore !!! un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Ciao Aria e buon anni! Hai scritto proprio un bel proposito, condivido le tue parole sull'ipocrisia...ho avuto a che fate x 10 anni con gente cosi', tropp ingenua per accorgermene, ma una volta aperti gli occhi difficilmente ci ricasco!!! Nn mi interessa la tua visita sul mio blog, nn l'ho aperto con lo scopo dello scambio! Mi piace il tuo e le cose che scrivi nei tuoi post e poi ti sento quasi vicina di casa, qnd sono in trasferta dai miei nel reggiano!!! Baci luisa

    RispondiElimina
  20. Tesoro bellissimo.. posso comprendere appieno le tue parole. L'onestà, la verità.. i sentimenti sinceri sono le cose che per me contano di più. Nella vita troppe volte sono stata circondata da ipocrisia, falsità, inganno.. sorrisetti davanti, finta comprensione e poi.. dolore. Tanto. Perchè ancora una volta mi sentivo sbagliata io, per meritarmi tante delusioni. Poi.. sai cosa? Ho capito che cambiare me stessa sarebbe stato come darla vinta ad un mondo troppo 'facile' e 'superficiale'; sarebbe stato come darla vinta a tutti quegli ipocriti che desideravano forse che mi uniformassi. Sono rimasta sola, è vero. Ma fiera di me, pulita. Le cose tanto belle cercano sempre di essere rovinate da tutti.. ma tu non devi mai cambiare. Splendi per come sei, brilla.. e lascia che il buio soffochi nel suo grigiore. Ti voglio bene, splendida anima pura. Questi candidi dolcetti sono un inizio meraviglioso del quale ti ringrazio, immensamente! Un abbraccio e auguroni, stella! A te e ai tuoi cari! <3

    RispondiElimina
  21. Carissima Francesca, mi riavvicino a fatica al blog e ai commenti, aver staccato in questi giorni mi ha un pò "disintossicato" e, lo ammetto, provo un pò di fatica a scaricare foto, scrivere ricette e girare a casa delle amiche per vedere cosa combinano nelle loro cucine, ma...tu sei la prima da cui sono entrata in questo 2013.
    Ci sono persone con le quali si crea un filo sottile , delicato e quasi invisibile che ci lega a loro.
    Esiste l'ipocrisia, ma esiste anche tanta superficialità, tanta noncuranza, tanto non dare peso a quello che si dice e alle conseguenze, occorre essere forti, corazzati, ma sè stessi, senza aver timore neanche della solitudine che ne può scaturire.
    Ti mando un abbraccio fortissimo a te e alla tua bella famiglia , con l'augurio che il 2013 vi regali gioia e tanto affetto

    RispondiElimina
  22. Ciao Aria, passo per augurare a te e alla tua famiglia un felice 2013, senza ipocrisia e senza sofferenza, un anno pieno di cose buone e di allegria.
    L'anno appena trascorso è stato per voi difficile, il terremoto vi ha colpiti oltre che materialmente anche nel profondo, vorrei che poteste cancellarlo ma so che non è possibile quindi vi auguro di riuscire a trasformarlo in un'esperienza che vi ha permesso di capire ancora di più quanto vi amate...
    Sono stata un po' assente dai vostri blog ultimamente e me ne scuso, troppo lavoro e poco tempo libero ma mi rifarò, PROMESSO!
    Un bacione!
    More

    RispondiElimina
  23. Mi sembra il miglior proposito che tu possa fare e poi perchè cambiare? e per chi? Se chi ti ama e ti segue lo fa perchè sei come sei.
    E allora buon anno a te e alla tua splendida famiglia :-)
    Valeria

    RispondiElimina
  24. Mi piace il tuo dolcissimo proposito... Carissima, un augurio sincero di un meraviglioso anno a te ed ai tuoi cari! Un bacione :)

    RispondiElimina
  25. Ciao è iniziata la mia nuova raccolta che vede come protagonista la miglior ricetta 2012 di ogni blog scelta in base alle statistiche o al maggior numero di commenti, mi farebbe piacere se anche tu partecipassi...ti aspetto!!

    http://triplocioc.blogspot.it/2012/12/eat-paradela-raccolta.html

    RispondiElimina
  26. purtroppo non posso assumere alcol nemmeno in cucina ma....auguri di cuore per uno splendido 2013!

    RispondiElimina
  27. concordo in pieno al tuo pensiero sull'ipocresia....ma invidio alla grande questi tuoi tartufini al cocco!!!!!auguri!!!

    RispondiElimina
  28. che bella la presentazione, mi piacciono molto i colori tenui!! e poi devono essere davvero buoni!!

    RispondiElimina
  29. che foto meravigliose...
    Anche io ho voluto iniziare il nuovo anno cercando di volermi più bene e di essere il più positiva possibile...purtroppo l'ipocrisia e l'invidia sono davvero delle brutte bestie difficili da sconfiggere, anche io ho avuto tante ma tante brutte esperienze al riguardo.
    Complimenti per questi dolcetti candidi e golosi, perfetti per iniziare il nuovo anno in dolcezza...
    Un abbraccio e auguroni!

    RispondiElimina
  30. un proposito non indifferente il tuo...anche se non ci conosciamo ti auguro di riuscire a scrivere "la pagina bianca" nel migliore dei modi...e...golosissima la ricetta :-P

    RispondiElimina
  31. Ecco perchè mi piace leggerti! Perchè sei semplice e coerente... le due doti che stimo sopra tutte le altre in coloro che considero amici.
    Le stesse doti o motivi per cui spesso mi vedo disillusa. Io commento solo quello che mi piace e, limitare il commento a *che bello* o *che buono* non è da me. Magari passo spesso e non commento ma quando mi capita di farlo cerco di farlo in maniera *lieve*.
    Lieve come questi bellissimi dolcetti al cocco. Ne ho fatti anch'io di simili ma usando il cacao, non il cioccolato, e moooolto più plebei dei tuoi :-). Questi vorrei provarli per la prossima volta che dovrò andare ad un dopocena con amici... mi san di figata galattica!!!!
    Buon Anno a te, alla tua bellissima famiglia... al piacer di leggerti e di provare le tue ricette.
    Nora

    RispondiElimina
  32. adoro questi dolcetti,io li preparo al cacao.Non mancherà occasione di provare i tuoi.Auguri per un felice 2013.Ti porto tra i miei blog preferiti...ti adoro!

    RispondiElimina
  33. Che buoni questi tartufini!!!li faccio spesso al cioccolato fondente, ma con il cioccolato bianco sono ancora più goduriosi..

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani