Home

venerdì 1 marzo 2013

Piadina di Kamut con olio extravergine d'oliva



Giorni fa, credo durante l'influenza, me ne stavo spaparanzata sul divano a guardare la televisione (evento rarissimo nei mie poco più di 33 anni di vita), e sono rimasta letteralmente rapita da un'intervista di Daria Bignardi a Simonetta Agnello, che non conoscevo affatto.
La signora in questione, presentava con ironica saggezza il suo ultimo libro "La cucina del buon gusto" e mi ha colpita soprattutto per una frase ripetuta diverse volte: godiamoci il servizio più bello che abbiamo, le posate migliori, il cibo più buono...non teniamolo per i nostri ospiti, godiamone noi!!!!!

Non so se capita anche a voi, ma io è da quando sono piccola che stipo nella credenza oggettistica per la cucina pernsando al giorno in cui la sfoggerò sul mio tavolo....beh, ringrazio tanto il blog perchè mi ha dato finalmente l'occasione di "obbligarmi" a circondarmi del bello ogni giorno, soprattutto in tavola, altrimenti non so se avrei servito le mie piadine, per quanto le più buone al mondo, sul mio servizio preferito Wald.




Quanto alle piadine, anch'esse sono un cibo di cui godere appena si può...magari quando si ha poco tempo e voglia comunque di qualcosa di sano e buono....ringrazio mio marito per aver collaudato questa ricetta per me e di farmene sempre trovare una scorta in freezer...

Si scongelano in fretta, si scaldano in un lampo e si riempiono con ogni bene....noi con cavolo nero, pomodorini confit e squaquerone....ma ecco la ricetta della piadina vegetariana anche nell'impasto, senza strutto, ma morbida e saportia al contempo...il Kamut le conferisce quel colore e quel sapore, anche quella morbidezza direi, che per me è stata una rivelazione....

Ingredienti per 8 piadine sottili:

500 gr farina di Kamut
5 gr bicarbonato
260-280 gr di latte fresco (guardate quanto ne assorbe la vostra farina)
80 g olio exravergine d'oliva Dante
10 gr sale Gemma di Mare

Impastate nella macchina del pane la farina con il latte, l' olio e il bicarbonato fino ad ottenere una palla elastica che lascerete riposare coperta per una mezz'oretta. Dividete la palla in 8 palline e tiratele con il mattarello fino alla dimensione desiderata. E' fantastico: questa operazione riesce benissimo e non serve nemmeno altra farina!
Scaldate sul fuoco una padella gantiaderente e procedete alla cottura di ogni piadina precedentemente bucherellata con i rebbi di una forchetta (questo passaggio è d'obblico per una buona riuscita!) facendo attenzione a non bruciarla.
Non esagerate nella cottura se, come me, le volete tenere di scorta in freezer e quindi le riscalderete anche al bisogno.

Farcite a piacere o servitele al posto del pane con affettati e formaggi!


Vassoio, tovagliato Wald Memorie di Campagna



Con questa ricetta partecipo fuori concorso al Mio Contest, scade il 17 Marzo, vi aspetto!!!!!!!

25 commenti:

  1. deve essere squisita...è perfetta!

    RispondiElimina
  2. Mamma mia Aria, a quest'ora guardare "ste" sfiziosità mi fa sbavare sul monitor!!!

    RispondiElimina
  3. allora prepara le piadine io porto il plumcake!!^_^

    RispondiElimina
  4. Buone le piadine e che buon ripieno!

    RispondiElimina
  5. Buonissime le piadine!! Il tuo ripieno poi è fantastico!!
    Ciao!

    RispondiElimina
  6. Io adoro Simonetta Agnello Hornby (ti consiglio di leggere anche Un filo d'olio, bellissimo). Tra un po' arriverà la ricetta per il tuo contest...e ti devo ringraziare perché oramai non riesco a fare a meno della farina di kamut ;-)
    Un abbraccio
    p.s. aspetto trooooppo invitante queste piade...bravissima :-)

    RispondiElimina
  7. ciao Aria che belle piadine, mi sta venendo una fame!!!!
    Davvero brava!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  8. ho appena letto il post di Federica e sono piombato da te! :)
    bel blog, la ricetta di oggi è molto invitante
    buona settimana

    RispondiElimina
  9. QUesta piadina è davvero invitante con quel ripieno gustoso e ricco! E poi la farina di kamut la rende pure originale e anche light! QUindi perchè non provarla!? :-)

    RispondiElimina
  10. mi piace questa tua proposta, baci.

    RispondiElimina
  11. Ciao Aria, è la prima volta che vengo qui da te... che bel blog!
    Mi è piaciuto molto questo tuo post ed estenderei il concetto oltre che al cibo e stoviglie anche alla vita...
    Un abbraccio, Chiara

    RispondiElimina
  12. Sono davvero superlative! ;D E che bello il tuo blog, ti posso seguire?

    RispondiElimina
  13. ma queste sono delle superpiadine! mamma mia che ricco il ripieno!

    RispondiElimina
  14. Sono proprio una gustosissima idea per quando non si ha tempo (o voglia) di star dietro alla pizza lievitata. Me le aggiudico per il fine settimana ^_^ Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  15. La piadina di Kamut la devo proprio fare, grazie per la ricetta!!!

    RispondiElimina
  16. è vero, queste sono piadine super! ricchissime!!!

    RispondiElimina
  17. Ma quanto sono goduriose queste piadine aria e si il blog ha dato anche ame la voglia di circondarmi di belle cose che arriccchiscono la tavola con gusto!!bacioni,imma

    RispondiElimina
  18. queste piadine hanno davveri un bel aspetto!!! :)
    complimenti anche per il blog :)
    vale

    RispondiElimina
  19. Deve essere davvero buona. Appena potrò ricominciare a mangiare farine (dieta in corso) la proverò di certo*_*

    RispondiElimina
  20. Che bel post tesoro, è proprio vero che con il blog tutti noi abbiamoa cquisito un maggiore senso estetico :) Queste piadine sono squisite, impossibile resistere alle erbette contenute in un guscio goloso come questo!Baci

    RispondiElimina
  21. anche io uso la farina di kamut per fare la piada,con una ricettina leggermente diversa,e,ti diro',mi piace anche di piu'!

    RispondiElimina
  22. sei la migliore a usare il kamut! :) brava aria!

    GLORIA

    RispondiElimina
  23. Molto invitante!!!! Brava! :)

    RispondiElimina
  24. Mamma che bontá!!!!
    Bravissima.
    Viva la piadina!!!
    Un saluto, Betta.
    http://230784.blogspot.it/

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani