Home

martedì 9 aprile 2013

Cotton cheesecake allo sciroppo d'acero: la mia torta preferita




A volte mi capitano strane e meravigliose coincidenze.
Numeri che si intersecano, fino a condurmi in magici sentieri, interpretando il linguaggio del destino.
Credo capiti a tutti, non è forse così anche per voi?

Quando ero ancora una ragazzina fa mi successe di immaginare il ragazzo dei miei sogni....e di ritrovarmelo un giorno seduto in corriera accanto a me.
E' nata un'amicizia stupenda che ancora oggi continua, ma non è nato un amore.
Doveva andare così ed è stato bello così.
Tra l'altro, lui è la persona che si fa sentire o trovare nei momenti giusti..anche quando non ci sentiamo da mesi.

Non posso spiegarvi quanto fosse uguale a come l'avevo immaginato....salendo in corriera ogni mattina mi chiedevo se fosse vero o se io avessi avuto degli strani poteri visionari ;)

Per come mi conosco, so per certo che riesco ad avvertire persone a me affini anche attraverso questo schermo...lo indovino da quel che cucinano, da come lo cucinano, da come lo raccontano.
Sono certa che se ci incontrassimo sarebbe come conoscersi da sempre.

Poi ci sono cose che non riesco a materializzare.
ma che dentro me sono così reali!
Come spiegare...



Nella mia testa era la mia torta dei sogni.
Nella forma, nel sapore, nella consistenza.
Non sapevo di quali ingredienti fosse fatta ma avrei voluto poterla realizzaree così come la immaginavo al palato pur non avendola MAI assaggiata.
Qualche tentativo che si avvicina...ma non del tutto...vabbhè, sarà per la prossima volta.


Poi vedo una foto. Non leggo nemmeno gli ingredienti. La riconosco. E' lei. E' come se l'avessi sempre fatta e sempre mangiata, nei miei ricordi è esattamente così..
.non posso sbagliare, l'istinto mi guida.
Manca solo un particolare, quello che mi ero sempre immaginata e non ho mai potuto mettere in pratica: quella colata a specchio dal sublime sapore che mi inebria, 
regalandomi attimi di dolcezza infinita.


Quindi mi metto a farla con amore.
La preparo.
La aspetto.
La assaggio.
La fotografo.
La gusto.
Mi riappacifico col mondo.
Perchè è lei.
L'avevo cercata ovunque.
E ora l'ho trovata.
La mia torta preferita.
Quella che mangerei anche tutti i giorni.
Sempre così, con quella colata....
da sola, ingordamente, come una bambina che ruba la marmellata,
gustandomi la bellezza del mondo boccone dopo boccone, senza esserne mai sazia.

Grazie, Valentina.
ecco la tua meravigliosa ricetta...
la mia torta non è bella come la tua, è imperfetta, è più bassa ma....è una nuvola di soffice bontà;)

sulla mia tavola Easy Life Design

Per uno stampo a cerniera da 18 cm (io 22 cm)

In una ciotola montate a neve due albumi (tenete da parte i tuori) con 90 g di zucchero fino a ottenere una meringa lucida, gonfia e ben ferma.

In una seconda ciotola montate con le fruste 150 g di Philadelphia, 50 ml di latte, i 2 tuorli50 g di farina 0025 g di burro fuso, 1/2 cucchiaino di lievito per dolci e un pizzico di sale.

Una volta ottenuto un composto omogeneo, unitelo agli albumi montati mescolando delicatamente, ma con decisione, dal basso verso l'alto in modo da non smontare gli albumi perdendo l'aria incorporata che è fondamentale affinché la torta cresca in cottura e risulti soffice e spumosa.

Aggiungete un po' di succo di limone (circa un cucchiaino) e mescolate brevemente, sempre dal basso verso l'alto, per distribuirlo nell'impasto. Io a causa delle mie allergie non l'ho messo, e la torta mi è piaciuta tantissimo, ma immagino che il limone ci stia davvero molto bene!

Per ottenere una torta dai bordi netti, procedete in questo modo: foderate il fondo dello stampo a cerniera con la carta da forno; ungete i bordi interni dello stampo con del burro morbido; ritagliate una striscia di carta forno lunga quanto la circonferenza dello stampo e alta poco più dei bordi e usatela per foderare l'interno dei bordi (la carta aderirà grazie al burro morbido che avrete spalmato in precedenza); ungete con del burro fuso e infarinate sia il fondo che i bordi dello stampo così foderato.
In questo modo, finita la cottura, la torta si sformerà senza problemi e avrà dei bordi netti e lisci.

Prima di versare l'impasto nello stampo, foderatelo esternamente con della carta alluminio. Questa manovra è necessaria perchè la torta andrà cotta a bagnomaria, quindi è una precauzione affinché l'acqua non penetri nello stampo in cottura. Versate l'impasto.
Riempite una teglia da forno con acqua calda e immergetevi al centro lo stampo. Il livello dell'acqua deve arrivare a metà altezza dello stampo.
Infornate a 180° per 1 ora e 1/4. Trascorso questo tempo, la torta risulterà gonfia e scura. 

Togliete lo stampo dal bagnomaria e lasciate raffreddare il dolce in forno. Con un raffreddamento lento e graduale la torta manterrà meglio il volume acquistato in cottura. Non fatevi prendere dalla fretta e servitela solo quando è completamente fredda.







55 commenti:

  1. Tesoro sai quanto amo le cheesecake e questa è decisamente tra le piu buone che abbia mai provato.. tu ne hai fatto un quadro con le tue parole....Un bacione,Imma

    RispondiElimina
  2. mi piace questo dolce, trovo la consistenza invitante e il sapore unico!

    RispondiElimina
  3. Dopo queste foto è diventata pure la mia preferita.. la consistenza, come dice Lucy, mi fa una voglia... mmm
    ma poi l'hai descritta in un modo che invita ancora di più..
    baci
    luisa

    RispondiElimina
  4. penso che diventerà anche la mia torta preferita!

    RispondiElimina
  5. ...dopo che l'hai descritta così ;)

    RispondiElimina
  6. mi incuriosisce tanto questa torta la proverò quanto prima...o meglio la proveranno i miei perchè io sto diventando una palla ambulante e la dieta incombe!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. è proprio come l'avrei descritta io: una nuvola di soffice bontà.
    sono sicura che piacerebbe tanto anche a me questo dolce
    Ti ringrazio inoltre poi per quello che mi scrivi spesso, è davvero bello.
    Io ero anche molto sensitiva e sentivo a pelle certe cose, purtroppo nell'ultimo periodo sono stata scottata da diverse persone e ora ho paura a lasciarmi trasportare da certe emozioni. Sono troppo controllata e la cosa non mi piace affatto, ma al momento è così
    un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
  8. dev'essere soffice come una nuovola!! :)

    RispondiElimina
  9. non sapevo nemmeno che esistesse ma vedendola capisco cosa puoi aver provato.... non mi resta che assaggiarla...
    baci, buona settimana

    RispondiElimina
  10. Cara Aria è un dolce che ho sempre letto nei vari siti stranieri che visito quotidianamente e mai avuto il tempo di provare, ma non ti nascondo che ha fatto gola anche a me da subito e la tua versione è ancora più accattivante tesoro e poi la tua descrizione iniziale dell'amico perfetto mi è piaciuta un sacco.
    Vale

    RispondiElimina
  11. Buongiorno fatina, sono felicissima che ti sia piaciuta così tanto :o)
    Si vede dalle foto quanto è soffice.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  12. Che bella questa cheesecake senza guscio. Mai provata, ma deve essere deliziosa!

    RispondiElimina
  13. ciao cara, che bella e buona la tua cotton cheesecake...anch'io oggi sono di cheesecake ( sarà questa voglia di primavera che ci ispira???)...
    Valentina è una delle mie blogger prefeerite in assoluto e tu hai saputo renderle onore...complimenti!

    RispondiElimina
  14. Ciao tesoro :) Non sai da quanto tempo voglio farla e non mi decido mai!!! :D Deve essere di un buono pazzesco... ne immagino la consistenza... la tua è golosa e invitantissima, complimenti!!! Ti abbraccio forte forte, buona settimana! :) :**

    RispondiElimina
  15. che dolce delicato, buonissimo... bravissima!!!

    RispondiElimina
  16. tesoro quanto sono d'accordo con tutto il tuo pensiero... mi ci ritrovo alla perfezione... spesso è accaduto nella mia vita di immaginarmi qualcosa, anche su determinate persone e poi è stato proprio così.. chiamiamola fortuna, coincidenza, istinto.. ma c'è.. avevo visto questa meraviglia da Vale, adesso non ho più scuse per non provarla anch'io... come sempre bravissima e dolcissima:* buona settimana:)

    RispondiElimina
  17. Aria..sono d'accordo con te, ci sono persone che arrivano sempre nel momento giusto, non sai come facciano ma sai che potrai sempre contare su di loro..e cose che immagini come in sogno e poi si materializzano come per miracolo..è la magia di vivere!
    Splendido e sofficissimo la tua torta del desiderio :-P lo sciroppo d'acero mi ricorda la colazione di paperino ^.^ e qui ci sta troppo bene!
    :-* dalla zia Consu

    RispondiElimina
  18. Che capriccio quello sciroppo d'acero che cola dalla cheesecake!! Del resto, quando voglio coccolarmi con qualcosa di dolce e romantico, quando voglio sognare, il tuo blog è il posto migliore.. vi vogliamo tanto bene!!
    P.S. se mi scrivi in pvt il tuo indirizzo, vorrei mandarti qualcosina che non è giusto che ti sia finita :) dobbiamo mantenere quel lungo filo invisibile che ci ha tenute vicine fin ora!!

    RispondiElimina
  19. adoro le cheesecake in tutte le maniere ..provero' anche questa....baci

    RispondiElimina
  20. La affinità esistono e travalicano ogni barriera, anche quella di un monitor.
    Questa dolce sicuramente è una soffice bontà da provare.

    Ti mando un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Quanto mi riconosco tesoro in quello che hai scritto. Io vado sempre secondo quelle che definisco "sensazioni a pelle", dal vivo come attraverso lo schermo di un pc e difficilmente il sesto senso mi inganna.
    E sono sicura che non mi inganna neanche adesso mentre penso che questa torta sia una soffice nuvola da non perdere. Qualla colata di sciroppo d'acero la rende irresistibile. Come ho fatto a metterci tanto a scoprirlo? Un abbraccio, buona settimana

    RispondiElimina
  22. Con una descrizione così, questo dolce si deve assolutamente provare, me lo segno subito, ha un aspetto così "fondant" che mi attira tantissimo!!!!

    RispondiElimina
  23. Con questo post mi hai fatto venire i brividi, sai? Perché hai descritto delle sensazioni che è capitato di provare anche a me, un'infinità di volte :-) Sì, il destino ha un suo linguaggio ed è quello delle sensazioni, delle "intuizioni", delle "coincidenze", del mistero, dell'irrazionale. Ho letto diversi libri al riguardo;-)
    La tua torta è decisamente intrigante: puoi offrirmene un pezzetto o hai intenzione di finirtela tutta da sola? :-D

    RispondiElimina
  24. quello che si chiama sesto senso... come quello che mi dice che questa cheese cake è soffice soffice e ottima :P
    buona settimana

    RispondiElimina
  25. Hai descritto delle sensazioni che abbiamo in comune :-) e devo dire che in comune abbiamo anche ..la gola ;-)

    RispondiElimina
  26. Una cheesecake favolosa brava Aria un bacio ISA

    RispondiElimina
  27. Bellissima e invitante !!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  28. Hai proprio ragione.. una nuvola di soffice bontà..

    Not Only Sugar

    RispondiElimina
  29. Ma quanto golosa è questa torta??????? Da fare, grazie Aria!!!!!!

    RispondiElimina
  30. mi piace tanto anche a me!!!!!!!!!, BACI.

    RispondiElimina
  31. anche per me è stato amore al primo morso, non appena l'ho provata è entrata nella top ten, buonissima! un bacione :-D

    RispondiElimina
  32. Sembra proprio deliziosa! con lo sciroppo d'acero poi....

    RispondiElimina
  33. L'ho vista anch'io da vale e me ne sono innamorata, certo che anche la tua è strepitosa!!!

    RispondiElimina
  34. Mi rivedo molto in quello che hai scritto...
    Questa torta è fantastica, credo che diventerà anche la mia preferita!
    Grazie per la ricetta, a te e a Valentina! Baci

    RispondiElimina
  35. sai che potrebbe diventare anche la mia? Con lo sciroppo d'acero anche Il mio bimbo ne andrà pazzo. A presto.

    RispondiElimina
  36. Si, mi ritrovo anch'io nelle tue parole!
    MEravigliosa torta e quella colata sopra mi fa impazzire.
    Non sapevo avessi problemi anche con il limone a causa delle allergie.
    BAcioni e buona giornata.

    RispondiElimina
  37. Da non credere mai assaggiato lo sciroppo d'acero, ma appena farò la tua cheesecake lo proverò.
    baci

    RispondiElimina
  38. ciao aria, oltre ad essere stata attirata dalla tua bellissima ricetta che copio e metto da parte mi hanno colpito le tue parole all'inizio del post.......... sai invece a me e' capitato di vedere dei posti e conoscerli ma che non c'ero mai andata prima..........
    per caso tu hai una spiegazione e t'interessi di queste cose?
    se la risposta e' si, scrivimi in email lo trovi l'indirizzo nel mio blog.
    un bacio e buona giornata!! :)

    RispondiElimina
  39. C'è una delicata poesia nel racconto misterioso di questa torta dei sogni, me l'hai fatta amare............mi è sembrato di assaporarla. Mi piace leggere i tuoi post, in te trovo sempre un'infinita sensibilità.
    Un bacio e a presto.........

    RispondiElimina
  40. Accidenti Aria bella è bella, e sembrerebbe anche buona... ma con le tue parole hai reso questa torta un'opera d'arte assolutamente da provare!Un abbraccio forte e a presto!

    RispondiElimina
  41. devo solo scendere a comprare la Philadelphia...poi procedo.
    se ti piace così tanto ci sarà un perchè. :-)
    un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
  42. Sensazioni che... prendono vita, mi piace pensarla così!! Capitato tantissime volte anche a me :)
    Meraviglioso il tuo dolce, non vedo l'ora di prepararlo, alla sola vista, incontra il mio gusto!!!
    Un abbraccio stretto!!!

    RispondiElimina
  43. La pelle d'oca per le tue parole..Scatti da favola e un dolce di certo buonissimo!!!

    RispondiElimina
  44. Ciao Aria lo sai questa e' energia e' come quando cerchi parcheggio lo visualizzi e lo trovi subito dopo,o pensi ad una persona e ti telefona questa e' energia di attrarre a se i propri desideri per questo bisogna pensare positivo ! Altrimenti......
    Torta meravigliosa come tutte le tue idee sicuramente da provare grazie per l'energia che trasmetti sei splendida.
    Un bacio Beatrice
    b.donato@ospfe.it

    RispondiElimina
  45. non so che sapore abbia lo sciroppo d'acero, devo provvedere! Ha un aspetto molto goloso la tua torta !

    RispondiElimina
  46. buona e bella non sembra una cheesecake, bravissiam

    RispondiElimina
  47. Ciao! secondo noi è riuscito davvero bene! poi ci hai messo amore e volgia di fare bene..e questo è essenziale! davvero bella e sembra proprio buona :)
    bacioni

    RispondiElimina
  48. ma sai che non ho mai assaggiato lo sciroppo d'acero? mi hai messo una gran curiosità :)
    favolosa questa cheesecake
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  49. Cavoli, a guardare le tue foto anche io ho istinti fortissimi verso quella torta.... vuol dire che anche a te eè riuscita bene!!!! E ti dirò di più.... conoscevo la ricetta ma non mi era mai venuta tanta voglia di provarla quanto dopo aver letto il tuo post :)!

    RispondiElimina
  50. mmmmmhhhh....buono!se ti va passa da me!

    RispondiElimina
  51. mmmm mi sa che è anche la MIA torta preferita, adoro i cake così belli cremosi e formaggiosi..ma non so se mi piace lo sciroppo d'acero..già non l'ho mai sentito... ma il miele non mi piace..quindi...
    diciamo che questo assomiglia ad un cheesecake senza base biscotti...
    **
    per quello che hai scritto approvo e condivido in pieno...calza a pennello con il mio ultimo post,che racconta il mio incontro con una mia amica virtuale...
    come averla sempre conosciuta e proprio come me la immaginavo
    sei dolcissima!
    sbaciuck

    RispondiElimina
  52. ciao ! =)mmmm sembra buonissima questa ricetta!!!
    ho iniziato una rubrica settimanale anche io, se passi a dare un occhiata mi farebbe molto piacere=) e ovviamente sono graditi ogni tipo di suggerimento =) http://www.styleandtrouble.com/2013/04/kitchen-trouble-cheesecake-ai-mirtili.html

    grazie a presto ele

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani