Home

venerdì 12 aprile 2013

Flan di Verza con fonduta di pecorino



Ieri sono andata a trovare i miei nonni con i bambini. 
Mi fa uno strano effetto ritornare nella casa in cui ho abitato 27 anni...in cui ha abitato mia madre...in cui ha abitato mio fratello....
è davvero strano vedere Anais giocare con soprammobili che animavano i miei giorni, vedere Gioele correre negli stessi punti del cortile in cui giocavo con mio fratello Fausto...
le loro immagini si sovrapponevano e il tempo sembrava essersi fermato.
La cosa che mi ha più stupita, però, è stata vedere Anais cogliere i fiori...gli stessi fiori...negli stessi punti in cui li raccoglievo io.

Sì, perchè i rosai sono al solito posto. La magnolia pure. Anche la forsythia e il fior di pesco, mentre il fico, quello è lì solo da soli 14 anni...l'abbiamo piantato io e Diego appena fidanzati.

Per le piante, passi.
Ma i cespugli di viole, anche quelle bianche...i ciuffi di margherite...le viole del pensiero... e le fragoline di bosco...non hanno cambiato posto nemmeno loro...e rifioriscono ogni anno, per chi ancora si commuove nel vederle compiere il miracolo.


Io le raccoglievo per mia mamma. Anais le raccoglie per me. Forse mia mamma le raccoglieva per mia nonna. Loro non se ne curano e fioriscono comunque... anche se mia mamma non abita più li, io non abito più li....e mia nonna non ci bada più di tanto ai suoi amati fiori, oramai.

La natura segue il suo corso, e le Primavere si succedono agli Inverni, 
inesorabilmente, per grazia del Cielo.

Dopo un pomeriggio trascorso all'aria aperta, sentendo il tepore degli ancora timidi raggi sulla schiena, rimirando e facendo conoscere ai miei bimbi tutti i fiori e le piante del vecchio giardino....
ho davvero respirato la Primavera.
Quindi ho comprato l'ultima verza, e per salutare definitivamente l'Inverno (anche se ho ancora il piumino sul letto...e come si sta bene ;) ho cucinato una delle cose che più mi piacciono con le verdure: il flan.

Avrei voluto mettere una ricetta per bambini, in fondo a questo post, ma mi sono resa conto che a casa mia non c'è tanta distinzione tra ciò che mangiano i piccoli e quel che mangiano i grandi. 
Devo però ammettere che il flan è sempre un buon modo per far mangiare loro le verdure a casa mia. 

Ciao ciao Inverno, allora, anche se fuori le nuvole sono sempre un pò grigie e minacciano pioggia


Per preparare questa ricetta ho usato la mia nuova pentola a pressione Lagostina VITAMIN DOMINA. Oltre ad essere molto bella esteticamente la nuova valvola a due pressioni permette di preservare le  vitamine fino a 35% di più rispetto alla cottura tradizionale in posizione 1, mentre la posizione 2 permette un notevole risparmio di tempo rispetto alla cottura tradizionale.
Io ho sempre visto mia nonna usare la pentola a pressione Lagostina, e quindi non ho mai avuto timore ad usarla, lo facevo spessissimo...ma devo dire che questo nuovo modello mi ha davvero conquistata, anche meno rumorosa e davvero funzionale.

Vi avviso inoltre che fino al 30 aprile questa pentola e altri prodotti saranno in superpromozione : guardate qui!!!

Ingredienti per 5 piccoli flan

1 piccola verza
2 uova
150 gr di panna fresca
parmigiano grattugiato
sale e pepe

qualche cucchiaio di pecorino grattugiato
100gr di panna fresca

Procedimento

Ho cotto la verza nel cestello a vapore, seguendo le istruzioni riportate, per 4 minuti. (Se non l'avete lessatela o stufatela in padella)
Ho frullato la verza strizzata con le uova, la panna e il sale e pepe.
In ultimo ho aggiunto il formaggio, non vi do una dose precisa, assaggiate in base ai vostri gusti.
Mescolate bene e versate in stampini di silicone Pavoni, per me questo modello
(ve li consiglio vivamente per avere flan dai bordi lisci, in caso non li abbiate imburrate ed infarinate leggermente stampini di alluminio)

Mettete in forno a 160° per circa 30-40 minuti, ma regolatevi in base al vostro forno, li vedetre rassodarsi e dorarsi appena.
Lasciateli raffreddare e sformateli.
A me piace servirli tiepidi, riscaldati appena in microonde, e poi decorati con la salsetta ottenuta stemperando qualche cucchiaio di pecorino in una padellina con la restante panna fresca.
Fate fondere bene e irrorate il vostro flan.


Portate in tavola su un bel piatto, io ho scelto Wald - Memorie di Campagna

23 commenti:

  1. anche io ho pubblicato il flan ma di carote, passa a vedere:
    http://www.dolcementeinventando.com/2013/04/flan-di-carote-con-straccetti-di.html
    Il tuo ha davvero un bellissimo aspetto!!! :)

    RispondiElimina
  2. mmm ma che bontà...puntavo gli altri tuoi sformatini ..ma anche questi sarebbero ottimi per mangiare la verza che non si mangia mai!
    sisssìììì
    :)
    ora vado a curiosare fra i tuoi dolci..la prossima settimana è il compleanno di mio figlio e mi ci vuole qualcosa di cioccolatoso..

    RispondiElimina
  3. Wow, che bella idea, adoro questi antipastini golosi...

    RispondiElimina
  4. I flan! Da quanto non li preparo! C'è stato un periodo che ho comprato tutta una serie di ceramichette proprio per queste preparazioni che non so perchè ho un pò abbandonato. Sai che non ho mai provato a farli alla mia piccola?? Io che nascondo "il verde", come lo chiama lei, per farglielo mangiare!
    La verza mi piace tanto e la fonduta al pecorino ci sta benissimo!
    Buona serata cara!

    RispondiElimina
  5. Sicuramente strano vedere i propri figli giocare nei nostri luoghi d'infanzia ma allo stesso tempo un'emozione unica :) ne sono convinta

    Flan segnato! ^_^ proverò sicuramente

    RispondiElimina
  6. Tesoro chissà che splendido pomeriggio avete passato :-)
    I ricordi fanno parte di noi ed è bello poterli condividere con le persone amate :-)
    Questo flan è golosissimo e speriamo sia l'ultimo vero saluto all'inverno ^.^
    :-* dalla zia Consu

    RispondiElimina
  7. mamma mia, cremoso, delicato... complimenti tesoro!!!

    RispondiElimina
  8. Non c''e cosa piu' bella vedere i ns figli giocare con i ns giochi con cui noi giocavamo e negli stessi luoghi dove i ns paradisi di bambino ancora sono nel ns cuore e sempre ci rimarranno ora piu' ricchi perche' vi sono entrati anche i ns amorini
    Un abbraccio beatrice

    RispondiElimina
  9. E' una strana ma bella sensazione, quella di tornare nei posti dove siamo stati da piccoli: i profumi,gli angolini nascosti e i giochi che si facevano in questi posti.
    Il flan è davvero un'ottima idea per mangiare la verdura in maniera diversa: io il cavolo non lo posso più mangiare, ma lo posso preparare per i miei figli
    Isabel

    RispondiElimina
  10. Che bello vero Aria...vedre i propri figli ripercorrere le nostre vite fare gli stessi gesti e come rivivere parte della propria vita...è un ciclo che mi commuove!!Tesoro hai saluttato alla grande questo inverno, l'aspetto di questo flan è davvero una nuvola delicata e gustosa!!Un bacio grande e buon week end,
    Imma

    RispondiElimina
  11. Che belli i tuoi ricordi e chissà in che bel posto sei cresciuta con tutte quelle piante....
    Ottimo il flan, ci credi che non ne ho mai preparato uno?? Un bacino

    RispondiElimina
  12. Vedere gli stessi fiori e rivivere la propria infanzia è un ottimo modo per vedere i primi frutti della primavera!
    E il flan è una bontà... perfetta per salutare l'inverno!

    RispondiElimina
  13. che bello poter passare un po' di tempo all'aria aperta con i bimbi nella propria casa di campagna :)
    il flan è delizioso ma quella fondta di pecorino una meravilgia!!

    RispondiElimina
  14. Ciao! buonissimi questi piccoli flan! golosi per chi come noi ama moltissimo i cavoli e con una fonduta proprio invitante!
    bacioni

    RispondiElimina
  15. con quella cremina che scende, mi è venuta fameeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  16. Che delizia da vedere e sicuramente da mangiare..
    baci

    RispondiElimina
  17. La tua prefazione è veramente dolcissima.. :)
    Mi ha fatto tanto piacere leggerla!! :)
    Questo Flan di Verza mi piace moltissimo!! :)
    Complimenti!! :)
    un Saluto
    Le Golose Creazioni di Luana

    RispondiElimina
  18. NON MI SONO ANCORA MAI CIMENTATA IN UN FLAN MI SPAVENTA ..CI CREDI? SPLENDIDO IL TUO UN ABBRACCIO SIMMY

    RispondiElimina
  19. Che bello, un modo diverso per mangiare la verza!!
    Buon fine settimana:)

    RispondiElimina
  20. ciao, mi è piaciuto molto il tuo post dedicato ai fiori alla famiglia e alle stagioni mi hai fatto venire la nostalgia dei ricordi il flan è un'alternativa golosa alle solite verdure :)

    RispondiElimina
  21. Ciao, grazie per la visita, mi sono rifatta gli occhi con questo sformatino gustoso!!! a presto Manu

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani