Home

sabato 23 novembre 2013

Il mio primo Panettone con lievito madre


Come vi dicevo il week end scoso mi sono data all'impasto del Panettone con lievito madre. Ho impastato alle 7 di sera, e ho sfornato circa alla stessa ora del giorno successivo....un travaglio lunghissimo, nemmeno con i miei figli...e un'ansia correlata all'attesa che....ho bisogno di riprendermi prima di fare il prossimo.


Sono voluta partire in anticipo perchè non avevo mai fatto un panettone simile, e tanto ancora ho da imparare. Ma condivido questa mia ricetta perchè...perchè per me il Panettone era buono! 

La mia ricetta ha studiato quella di Martina, poi di Morena, per fare alquanto di testa mia, compresi gli errori ...e tutto questo per adeguare il pù possibile la ricetta ai miei gusti e alle mie esigenze alimentari.


Sottolineo che io non sono un'esperta scientifica degli impasti, quindi chi vuole imparare a fare il panettone alla perfezione deve cercarsi questa possibilità in un altro blog e non nel mio.
Questo è il mio diario culinario e il mio ricettario virtuale...qui metto le ricette che cucino tutti i giorni per le persone che amo...e questo è stato il panettone che abbiamo aperto e mangiato tutti assieme, piccoli e grandi, nessun trucco!

Certo, vi darò i consigli per migliorare in base a quello che io farò e non farò quando replicherò il "parto" per regalarlo ad amici e parenti ma...è tutto qui...il mio panettone a lievitazione naturale....soffice, profumato, adattato alle mie esigenze alimentari ;)

Il giorno stesso della preparazione del panettone procedere a tre rinfreschi consecutivi e, ovviamente, il lievito madre deve essere bello arzillo e quindi rifrescato bene nei giorni precedenti.

Quindi, se stasera  o domani vi volete cimentare...

Ingredienti per due panettoni da un kg

Primo impasto
con gancio foglia
Ho messo nella planetaria 180 g di lievito madre e
180g  zucchero semolato sciolto in 100 g di acqua
Ho unito 200 g di tuorli ed ho impastato bene
Ho messo il gancio impasto e unito 550 g farina 0 
(per mie ragioni alimentari, ma vi consiglio ovviamente la farina Manitoba)
e ho impastato fino all'incordatura, ho poi aggiunto
 200 hg burro a pomata e a pezzetti
e ho impastato fin alll'incordatura. 
L'impasto di deve staccare dalla ciotola e dalle pareti, arrampicandosi lungo il gancio.
  Se necessario, unire
altra poca farina o altra poca acqua al fine di ottenere un impasto che però resta morbido e che ho messo a lievitare in un contenitore velato da un filo d'olio 
che potesse accogliere il triplo del volume iniziale.
Ho lasciato lievitare coperto da pellicola in forno con lucetta accesa per 14 ore.
 
2 impasto
la mattina

Ho messo nella planetaria il primo imapsto e poi
100 g farina portando a incordatura,
50 g zucchero
1 cucchiaio di miele
1 tuorlo gradualmente,
mezzo cucchiaino di vaniglia
1 cucchiaino di sale
60 g di burro fuso e raffreddato in più riprese e solo per ultimo
300 g di uvetta
e sarebbe bene unire anche i canditi circa 250 g 

(che io ho omesso per questioni personali...e quindi ho diviso l'uvetta in un impasto e ho messo gocce di cioccolato nell'altro...ma non vi consiglio il cioccolato perchè..oltre a "deviare" il sapore tipico del panettone, appesantisce l'impasto. A voi, se piace, mescolate canditi e uvetta reidrata e miscelate in tutto l'impasto....altrimenti mettete più uvetta se volete omettere i canditi o viceversa)
Con queste dosi avrete un panettone molto più "ricco" del mio e che peserà anche di più per svilpparsi al meglio.

Ho diviso l'impasto, bello lucido, in 2 parti uguali, ho "pirlato" l'impasto (vi suggerisco di guardare qualche video sul web) e ho posizionato gli impasti negli appositi stampi di carta.
Ho coperto con pellicola e ho lasciato lievitare fino a un cm dal bordo...mi ci sono volute 7 ore!
 
A quel punto ho infornato i miei panettoni a forno caldo, a 170° per 50 minuti scarsi, l'ho sfornato, o trafitto la base con i ferri da calza e l'ho lasciato raffreddare a testa in giù....poi l'ho tagliato, ahimè, anche se viene consigliato di metterlo in un sacchetto alimentare per gustarlo il giorno dopo o il giorno dopo ancora...

lettori miei, io non ho resitito...ma il panettone era buonissimo anche una volta ben raffreddato!
Parola di assaggio familiare




35 commenti:

  1. Ti stimo tantissimo! Non so se avrò mai il coraggio e la forza di volontà di apporcciarmi a una ricetta del genere :)

    RispondiElimina
  2. Direi che il "travaglio" ne è valsa la pena...spettacoloso!
    bacio

    RispondiElimina
  3. Che dirti, Aria...è semplicemente perfetto!

    RispondiElimina
  4. che bello che è Aria! Tutto il lavoro ne ha fatto valere la pena!

    RispondiElimina
  5. l'ho fatto tempo fa ma non con il lievito madre, sono tentata ma è un gran lavoro, il tuo è venuto bellissimo! immagino la soddisfazione :-)

    RispondiElimina
  6. Brava tesoor per la pazienza la tenacia e la riuscita di questa meraviglia...a me viene l'ansia solo apnesarci di mettere mni ad un impresa simile quindi doppiamente brava!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  7. Bellissimo ti copio la ricetta.
    Baci

    RispondiElimina
  8. Colore e consistenza favolose!!
    Complimenti, impastare in casa da sempre soddisfazione. Ci vuole tanta pazienza e volontà, per godere dei ottimi risultati.

    RispondiElimina
  9. Brava Aria, hai fatto un ottimo lavoro, sembra davvero buonissimo...bello dentro e fuori!!!
    Bacioni, buona giornata...

    RispondiElimina
  10. Aria tesoro con questo panettone ti sei superata... Ci avevi accennato a lievitati natalizi con cui ti eri cimentata.... e sai che ti dico? che tu sei troppo modesta... sei bravissima e l'hai egregiamente dimostrato.. e quando deciderò di fare il panettone seguirò sicuramente anche i tuoi consigli preziosi... risultato grandioso e grande soddisfazione... immagino che tutta l'ansia di 24 h sia stata abbondantemente ripagata al morso... sono troppo fiera di te amica:*

    RispondiElimina
  11. che brava! complimenti ti è riuscito benissimo! e dalle foto si capisce che "sa di buono" :) un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Brava brava brava...x essere il primo tentativo mi sembra ottimo! Mi spaventa molto questa preparazione ma prima o poi mi voglio cimentare..chissà che non mi vada bene :-P
    Un bacio tesoro e buon w e
    la zia Consu

    RispondiElimina
  13. splendidoooo! anche io quest'anno voglio provare a farlo, ormai la mia Gina (pasta madre) è matura abbastanza per provarci! seguirò le tue indicazioni ;)

    RispondiElimina
  14. mamma mia che bontà!!!
    se amate gli animali seguitemi se vi và :)
    https://www.facebook.com/blogdianimaliaforlove

    RispondiElimina
  15. Grandeeeeeeeeeee Aria è magnifico!!!!! baciiiiiiii

    RispondiElimina
  16. splendido!! Complimenti Aria!!
    il mio primo è finito ma ahimè aveva la caverna :( ma era di un soffice sconvolgente..ora sto rinfrescando il lievito madre per il secondo
    bacio

    RispondiElimina
  17. caspita, ma qua è già Natale!
    Che gola....to è venuto uno spettacolo!!!!!!
    bacio amica mia

    RispondiElimina
  18. Ha un bellissimo aspetto! Io sto "studiando" per il pandoro anche se mio marito vuole il panettone. Prenderò appunti anche da qui allora. Ho una pasta madre attiva da quasi 4 anni, ci faccio tante cose ma panettoni e pandori ancora niente eppure le lievitazioni lunghe e laboriose mi piacciono!
    Baci cara.

    RispondiElimina
  19. che dire se non che sei stata bravissima???!! Chissà che buono!!!

    RispondiElimina
  20. Complimenti, Francesca, come prima volta è un risultato eccellente!
    Io ci riprovo domani...vedremo cosa ne verrà fuori! :)

    RispondiElimina
  21. noooooo stai sfornando una dietro l'altra ricette fantastiche, nn avrò mai il tempo di prepararle tutte. e poi io nn ho il lievito madre!!!
    sei meravigliosa.
    a presto Nahomi

    RispondiElimina
  22. che bello morbido e fragrante, complimenti

    RispondiElimina
  23. Ti faqccio tutti i miei complimenti!! Riuscire ad ottenere questo risultato con una farina 0 è davvero ottimO!!! Brava brava!!

    RispondiElimina
  24. Wow, sei stati bravissima, è davvero bello e immagino anche molto buono!

    RispondiElimina
  25. Brava Aria è perfetto!!
    Chissà che bella soddisfazione vederlo crescere e cuocere sotto i tuoi occhi!!
    E' sofficissimo, pare dalla foto!! Non cìè paragone con quello industriale!
    Un bacio cara e buona domenica.
    Incoronata

    RispondiElimina
  26. Se un giorno avrò mai il coraggio di fare il panettone copierò di sicuro la tua ricetta! Grazie

    RispondiElimina
  27. Invece per me sei bravissima e se dovessi mai iniziare questa avventura del panettone, prenderei sempio anche da te. Sei un modello da seguire cara amica.

    RispondiElimina
  28. Tesoro mio mi spaventa anche solo l'idea di provare...
    Te l'ho detto anche altrove questo panettone è meraviglioso!!!! <3 <3 <3
    Comunque se mai decidessi di farlo, proverei la tua ricetta perché per me sei imbattibile!!! Sincera e schietta. ti adoro
    un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
  29. Che meraviglia! Credo che riuscire a fare un buon panettone sia una soddisfazione non da poco e questa è ottimo!!

    RispondiElimina
  30. Ha una faccetta niente male il tuo panettone, essendo anche adattato per le tue allergie ed intolleranze. Mi piace moltissimo. Io ne ho sperimentato uno al cacao circa 3 anni fa e mi sono ripromessa ("mai più") per i tempi di lieivitazione e cottura, ok lo so fare ma preferisco acquistarlo artigianale e già confezionato, anche se il casalingo ha tutto un altro sapore se non fosse per l'amore che ci si impiega a farlo!Quindi complimenti per il coraggio e la dedizione dell'eseguirlo!
    Vale

    RispondiElimina
  31. che meraviglia devo provare ...e senza lievito madre riesco???ho solo quello in polvere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sicuramente ci sono delle ricette, ma il panettone la vedo davvero dura con lievito di birra...comunque, farò esperimenti!

      Elimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani