Home

mercoledì 18 dicembre 2013

Croquembouche




Tre anni che mi riprometto di fare questo dolce a Natale, e tre volte che rinuncio "per timore".
Beh, direte voi, potevi rinunciare anche questa volta visto il risultato....
che d'accordo, non è dei migliori,
ma mi dite che lo vorreste asaggiare lo stesso??? 

Si, perchè è buono, scenografico e bello da vedere e ...
tutto sommato nemmeno così difficile da fare, col senno di poi...

"Croccante in bocca", la traduzione di questa parola un pò stramba perchè si, 
il caramello tiene incollati tutti i bignè a forma di alberello di Natale 
e poi "crocca" in bocca, e per i golosoni come me è una pacchia....


I bignè sono fatti con la pasta choux e possono essere farciti di panna, crema, chantilly...
Io ho optato per quest'ultima.

Poi va fatta una gabbia di fili di caramello, 
che ho capito solo alla fine come veniva fatta...e vi svelo quindi il segreto ;) 

Preparatelo per queste feste, farà un figurone, e farà tanto Natale!!!




per i bignè di pasta choux

300 ml di acqua
140 g di burro
200 g di farina
6 uova
1 pizzico di sale
per farcire
  300 gr di crema pasticcera con 500 gr di panna montata
per il caramello
 200 g di zucchero semolato
 Procedimento
  In un tegame portate ad ebollizione l'acqua con il burro e il sale, unite la farina in un colpo solo e, sempre mescolando cuocere per 5/6 minuti. Lasciate raffreddare il composto poi unite le uova ad una ad una, facendole bene assorbire prime di aggiungere altro uovo.
Noterete che appena mettete l'uovo il composto di slegherà, ma basterà mescolare energeticamente per vederlo ricompattarsi. A questo punto unite l'uovo successivo e continuate così sino ad ottenere una crema simil pasticcera che andrete a  

versare in una sac a poche con bocchetta liscia Pavoni , formando poi dei mucchietti di impasto
 ben distanziato sulla leccarda del forno ricoperta di apposita carta
  Infornate almeno venti minuti a circa 180°
I bignè devono gonfiarsi e ascigurasi bene dentro.
Sfornate i bignè e lasciateli raffreddare, poi sempre con l'aiuto di una sac a poche 
farciteli con la crema chantilly.
Ora preparate il caramello: versate lo zucchero in un pentolino dal fondo spesso e fatelo scigliere a fuoco basso, facendo attenzione a non bruciarlo, altrimenti prenderà un sapore amaro.
Procedete intingendo ogni bignè nel caramello ed incollando così i bignè sul piatto da portata. 
Con un cucchiaino versate un pò di caramello su ogni bignè e procedete così fino ad ottenere la vostra piramide. Con queste dosi io ho utilizzato un piatto piano Wald Memorie di Campagna
A questo punto, il caramello dovrebbe essersi raffreddato al punto giusto per l'operazione fili.
Con l'aiuto di una forchetta, intingete i rebbi nel caramello e tirate i fili attorno alla piramide.
Se il caramello è alla giusta temperatura sarà un gioco da ragazzi.
Se è troppo caldo colerà a picco.
Se è troppo freddo dovrete riscaldarlo o farne altro.
Insomma, solo l'esperienza  e la pazienza potranno aiutarvi in questa ultima
decorazione ad effetto.
Se vi piace decorate con ciliegine candite e servite ;) 
 
sulla mia tavola di Natale


23 commenti:

  1. E' letterlamente stupendo! Complimentissimi!

    RispondiElimina
  2. Lo stesso?Io lo vorrei assaggiare eccome!Bravissima cara, dev'essere una vera delizia!!Smack <3

    RispondiElimina
  3. ho visto su fb la foto. tu non ci crederai ma qualche settimana fà dopo che provai a fare i bignè (che non avevo mai fatto prima) tutta soddisfatta dissi a mio marito che per Natale avrei fatto un bellissimo albero di bignè.
    qualche settimana dopo lo vidi in copertina su una conosciutissima rivista di cucina e già lì la prima delusione (che belle idee originali che hai!)
    poi ora vedo qui da te che addirittura è tradizione..no guarda sono la peggio!!
    AHAHAHAH
    comunque non sarebbe mai venuto bello come il tuo, ma mi sa che rinuncio, e tu hai fatto benissimo a farlo finalmente!
    a presto cara

    RispondiElimina
  4. è un dolce d'effetto e anche goloso, il caramello che scrocchia sotto i denti, mmmmmmm!!!

    RispondiElimina
  5. A volte le "paure" sono gli unici veri ostacoli. In realtà, poi, ecco svelato il trucco: basta provarci. Provarci sempre! E tu ci sei riuscita alla grande. Grande Aria, come sempre, più che mai!!

    RispondiElimina
  6. qui ce da sbavare, è molto coreografico!
    Sul caramello non azzecco mai la temperatura, solo per fortuna qualche volta sono riuscita a fare i fili.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Ma è una meraviglia questo Croquembouche!!!!
    Certo che però ce ne vuole di pazienza per "incollare"i bignè!!!

    RispondiElimina
  8. E' magnifico questo alberello! Direi che non dovevi proprio temere di fare un pasticcio visto che per essere la prima volta sei stata bravissima! Complimenti!
    :-)

    Giudy

    RispondiElimina
  9. Ma lo sai che io ai bignè fatti in casa ancora ci devo arrivare. Faccio cose lunghe e difficili ma questi niente!!
    Davvero bello e particolare con quel caramello. Sempre bravissima!!!
    Ps. ho i piccoli con la febbre per una malattia virale, recita saltata ma Natale salvato.

    RispondiElimina
  10. ohmamma....questa torre è da svenimento! Libidine allo stato puro!

    RispondiElimina
  11. Bravissima...è perfetto!
    la zia Consu

    RispondiElimina
  12. ... meraviglioso! Aria..... semplicemente meravigliosooooooooo!!!!!

    RispondiElimina
  13. Oddio tesoro il risultato non è dei migliori? e perchè mai!! appena l'ho visto ho esclamato Wow che meraviglia... mi ricorda la montagna di profiteroles che di solito preparo.... ma con quel caramello filante e croccante una vera chicca... sicuramente non ho il tempo di prepararlo per queste prossime feste ma appena ci sarà l'occasione giusta non mancherò intanto complimenti perchè è stupendo:* ps grazie degli auguri tesoro un abbraccio grande:**

    RispondiElimina
  14. che meraviglia Aria! Un dolce che sa di festa ^_^
    Buona giornata ^_^

    RispondiElimina
  15. penso che sia uno dei dolci più difficili da fare ma quanto è spettacolare!!

    RispondiElimina
  16. ..........meno male sono seduta, devo riprendermi da questa visione golosissima!! segno anche questa Aria <3 <3

    RispondiElimina
  17. Tesoro è un incanto questa preparazione cosi perfetta e cosi elegante!!Bravissima come sempre!!!Baciiii

    RispondiElimina
  18. ma che bello!dovrei prendere coraggio pure io e provare :)

    RispondiElimina
  19. Non è dei migliori?????? Aria noi dobbiamo fare un discorsetto... è stupendoooo!! sì sì lo sento esattamente scrunchunnciare sotto i dentiiiiii che bontàààààà!!!!

    RispondiElimina
  20. E' un vero incanto! Mi piacerebbe anche assaggiarlo...hai ragione il croccante che lascia il posto al morbido..deve essere delizioso. Bravissima

    RispondiElimina
  21. bellissimo, e deve anche essere buonisssimo! lo voglio fare!

    RispondiElimina
  22. Ma che meraviglia...complimenti!!!!!

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani