lunedì 2 dicembre 2013

Passatelli in brodo



No, dico, è già Dicembre!!!! Novembre mi è volato, stranamente....

Nel blog troverete, prossimamente, tante ricette che ben si adattano al clima "festivo"
 e vorrei proprio  inaugurare la prima ricetta di Dicembre 
con un primo piatto in brodo adattissimo alle festività Natalizie...ci pensate? manca così poco!
Io sono euforica quanto i bambini!!!

Tornando a noi: la mia nonna fa i passatelli con soli 4 ingredienti:
 pane, parmigiano, uova e sale. 
Nè scorza di limone nè noce moscata.
 Rigorosamente cotti in brodo di cappone.

Ci sono centinaia, forse migliaia di ricette dei passatelli in brodo.
Ogni famiglia ne ha una, soprattutto in Emilia Romagna.
La mia non ha pretesa di spacciarsi come "la ricetta" vera, anzi.


Mia nonna aveva sei sorelle e ognuna aveva una ricetta differente.
Una delle sue sorelle li preparava e li congelava e, per mia nonna, questo era una sacrilegio.
Lei dice sempre "vanno fatti e mangiati."

La sua ricetta mia nonna l'ha modificata nel tempo fino a mettere a punto
 quella che piaceva di più a tutta la nostra famiglia.
Devo ammettere che non me ne sono mai interessata perchè  
è così bello mangiarli fatti da lei che un pò mi sembrava di rubarle qualcosa.

Sono stata una bambina golosissima di passatelli e mio figlio Gioele, che è la creatura più simile a me nell'intero universo, ne è ghiotto al punto che mia nonna glieli prepara una volta alla settimana (fosse per lui li mangerebbe tutti i giorni).

Una volta alla settimana significa anche ad Agosto. Non si "sgarra". Tutti i Lunedi.
Tornano dall'asilo e li attende un piatto fumante di passatelli in tavola.

Qualche tempo fa ho chiesto a mia nonna di farli con me e pesare tutto.
Per filo e per segno.
Non è stato facile, perchè mia nonna aveva messo a punto la sua ricetta a occhio.

Ma questa volta l'ho fatto, perchè volevo fermare in questo blog la sua ricetta per sempre.

Non è la ricetta originale, e chissà mai se questa esiste, ma è la sua ricetta.
Forse la più preziosa di tutte quelle che sono in questo blog.

Oggi è Lunedi, e Lunedi passatelli ;) 



Ingredienti

180 g di pane grattugiato
100 g parmigiano grattugiato
6 uova biologiche (5 tuorli e 1 uovo intero)
1 cucchiaino raso di sale
(eventuale noce moscata se piace)

Preparazione

In una ciotola sgusciare l' uovo intero e i 5 tuorli.
   Unire un cucchiaino raso di sale
Unire al pane grattugiato il formaggio.
Versare sul composto di pane e formaggio le uova battute con il sale
      Iniziare ad impastare con il cucchiaio, 
poi mescolare con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo e abbastanza sodo.

Su un vassoio ricoperto da uno strofinaccio pulito far cadere i passatelli pottenuti inserendo una parte di composto nell'apposito attrezzo o nello schiacciapatate.
 Tagliarli ad una lunghezza di 3-4 cm o più lunghi, se preferite.
   Cuocere i passatelli in brodo di carne bollente per una decina di minuti, 
poi servire nei piatti e servirli caldi. 


 Che dire? questi sono i miei passatelli del cuore
insieme a quelli che prepara il mio Ristorante preferito.

 I piatti che vedete in foto sono della mia mamma,
un suo regalo di matrimonio che lei non usò mai, purtroppo, abitando noi ai tempo ancora con i nonni.
Li ho conservati gelosamente fantasticando sul mio matrimonio, ricordo l'emozione di averli riposti nei pensili della mia cucina nuova e la gioia al pensiero di quando li avrei utilizzati.

La prima volta proprio per le festività natalizie,
quando ho annunciato ai parenti la mia prima gravidanza.
 Ancora oggi li tiro fuori solo per Natale, quando la mia famiglia è tutta riunita.
Così anche lei è con noi ;)

22 commenti:

  1. e' vero la mia e' diversa ancora ... eeeeee doppia noce moscata !!!!

    RispondiElimina
  2. Che cibo coccola che è questo tesoro...io adoro il brodo ma preparato e poi mangiato con i passatelli credo che non abbia eguale!!!Inn attesa delle tue tante e golose ricette natalizie, ti mando un bacione,Imma

    RispondiElimina
  3. Adoro i passatelli in inverno...mi sembra di sentire il profumo da qui!

    RispondiElimina
  4. Mi piacerebbe assaggiare i passatelli preparati da un'emiliana. Io li ho fatti (con il limone) una sola volta e mi sono strapiaciuti. Ma sai, vai a capire se si possano avvicinare agli originali? Ahahahahahah
    Tuo figlio è una forza della natura: non si sgarra neanche ad agosto ; ) Grande!
    Complimenti tesoro, io ne prenderei un cucchiaio. Senza che Gioele se ne accorga ^_^

    RispondiElimina
  5. Non li ho mai fatti né mai assaggiati....che peccato! Tuo figlio Gioele è uno spasso,che bello iniziare la settimana con il proprio piatto preferito! Baci a te,ti ho mandato una mail ieri!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Aria, per me che ho il marito emiliano, i passatelli sono di casa, ma li ho sempre trovati pronti!!! Grazie quindi per la ricetta, ti sono venuti perfetti e chissà che buoni... bravissima!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  7. uhh aria i passatelli son un must nelle mie feste infatti li pubblicherò anche io...buonissimi e coccolosi.

    RispondiElimina
  8. Buoni i passatelli! li ho fatti qualche volta! le ricette di casa sono quelle del cuore e non si scordano mai! che bello avere ancora la nonna che fa di bis!!!!a presto e buona giornata!

    RispondiElimina
  9. I passatelli mi piacciono tanto e i tuoi sono proprio invitanti, un abbraccio grande grande.

    RispondiElimina
  10. E' già passato novembre.. mamma mia tesoro il tempo è volato e anche qui siamo in clima natalizio.... tante idee mi passano per la testa e sicuramente troverò tanti spunti qui da te.... iniziamo con un comfort d'eccezione... io adoro i comfort come questo... nella loro semplicità arricchiscono una splendida tavola... un abbraccio grandissimo:**

    RispondiElimina
  11. Ciao anche a noi i passatelli piacciono tantissimo e io li ho preparati proprio ieri sera
    Un abbraccio
    Bea

    RispondiElimina
  12. Siiii già siamo a dicembre e anche io sono euforica come una bimba! :D I tuoi passatelli sono a dir poco invitanti, una coccola vera e propria <3 Complimenti e un abbraccio, buona serata :) :**

    RispondiElimina
  13. Anche per me i passatelli sono ricchi di ricordi, sanno di Natale e di serate passate al calduccio mentre fuori fa tanto freddo...buon mese di dicembre ricco di preparativi...

    RispondiElimina
  14. buoni! mi ricordano mia nonna che li preparava con tanto amore!

    RispondiElimina
  15. cavoli questa sì che è tradizione. Io non li ho mai mangiati...credo proprio di essermi persa qualcosa!!!

    RispondiElimina
  16. I ricordi che ti legano a questo piatto lo fanno diventare in assoluto il tuo confort food del cuore :)
    Ma sai che non lio ho mai fatti proprio perchè non ho l'atrezzo, ma tu credi che realmente verrebbero bene fatti con lo schiaccia patate?
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  17. uff è la terza volta che cerco di commentare...
    maremma maialaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  18. opsss scusa ,... ma non è una parolaccia eh? cancella pure. l unico commento che non doveva prendere l'ha salvato!! ufff
    insomma dicevo che sono ghiotta pure di brodo e spesso quando andiamo in montagna a sciare e ci fermiamo ad un rifugio per pranzo mi prendono tutti in giro perchè magari mi prendo i canederli in brodo, quando tutti puoi immaginare chi lasagne..chi polenta o.O
    vabbèèè
    ti volevo anche dire che questi piatti sono fantastici, immagino il valore che hanno per te,
    e doveva essere destino, guarda che bella presentazione..!
    complimenti
    un bacione e un abbraccio forte

    RispondiElimina
  19. scusami tanto se ti rompo ma stavo cercando quelle focaccine al philadelphia..sbaglio o le avevi postate tu? uff non le trovo...
    :'(

    RispondiElimina
  20. mi hai stregato, con questo freddo sono l'ideali!
    segno e vediamo di provarli, baci

    RispondiElimina
  21. Che dire? Io non li ho mai assaggiati, accipicchia, dovrei correre ai ripari provandoli una domenica a pranzo, qui in Abruzzo non credo sia tradizione... noi abbiamo la stracciatella, la chitarrina, il brodo con il cardone, ma qualsiasi tradizione culinaria sia, se trascorsa in famiglia ha piu gusto e con questi piatti, siete al completo. <3

    RispondiElimina
  22. I passatelli mi ricordano tanto casa! Non li mangio da quando sono venuta ad abitare in Inghilterra, devo rimediare! Grazie mille per la ricetta!

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani