Home

giovedì 23 gennaio 2014

Panettone gastronomico con lievito madre


Si, si, lo so che il Natale è passato e non è l'influenza a farmi girare la testa....un pò si, eh, a dire il vero...perchè la febbre altissima ci ha colpiti tutti e 4 insieme, pensate che ad Anais 40.2 non andava proprio giù da diverse ore con la tachipirina e.....abbiamo fatto la prova del bagno "fresco"...Un coraggio incredibile, non so se io l'avrei mai fatto con la stessa prontezza, ma lei si sentiva "bollire" e ha voluto provare...solo pochi minuti...che però hanno funzonato! 


Dopo solo mezz'ora la febbre era a 38.5 e il mal di testa - diceva - le era finalmente passato!
Sia i pediatri che i medici nostri hanno detto che si tratta di virosi e quindi niente antibiotico, ma ci hanno consigliato una settimana di riposo assoluto: beh, il mio non è stato riposo assoluto per via dei bimbi e della casa da portare comunque avanti, per me oggi è il 6 giorno e ancora
ho rimasugli di febbre, debolezza, stanchezza, giramenti testa,tosse e....raffreddore curato con suffumigi di acqua bollente e bicarbonato! Un pò perchè per le mie allergie non posso prender sciroppi, un pò perchè...funziona davvero!!!!!
Comunque, non voglio sembrarvi una lamentona per nulla...vi assicuro che è stata l'influenza più pesa che ho avuto negli ultimi vent'anni :(

Tornando a noi, dicevo, a Natale vi ho proposto i miei panettoni gastronomici, ma appena ho visto questo della mia amica Natalia con lievito madre non ho potuto non provarlo.
Ovviamente, prima dell'influenza ;)

E' meraviglioso, semplicemente il più buono tra tutti, e anche molto semplice da realizzare. Io ne ho fatti due da 750 g e, a differenza di Natalia, non ho fatto fare la tripla lievitazione ma, dopo il riposo in frigo, direttamente nello stampo finchè non ha raggiunto il bordo.
Come sono solita fare, uno l'abbiamo gustato subito per fare la prova "ricetta riuscita", l'altro l'abbiamo congelato perchè fra non molto ci saranno due compleanni speciali...e inizieranno tanti preparativi per la festa!

 Intanto cerchiamo di riprenderci, grazie a tutti voi per il vostro affetto e per i messaggi premurosi che
mi avete lasciato!

Pre-fermento
150 g di farina 0
300 g di latte intero
50 g di lievito madre (il mio rinfrescato 2-3 giorni prima)
La sera sciogliere in una ciotola capiente il lievito madre nel latte, versare tutta la farina ed impastare brevemente; coprire con pellicola e lasciar lievitare in frigo per 12 ore
Impasto
 
  pre-fermento
580 g di farina0
50 g di lievito madre
15 g di latte
120 g di burro
60 g di zucchero
2 uova intere
  2 tuorli
12 g di sale
- 1 cucchiaino di malto(per me miele)

  Al mattino sciogliere il lievito madre nel latte, versare questo, tutto il pre-fermento e circa 400 g di farina nella planetaria ed inziare ad impastare
Come l'impasto si ammassa aggiungere le uova intere e man mano che si amalgamano anche la farina un cucchiaio alla volta.
Proseguire addizionando un tuorlo, metà zucchero ed altra farina sempre un cucchiaio alla volta
Unire l'ultimo tuorlo, il rimanente zucchero ed il sale.
Nota: ogni volta che addizionate gli ingredienti la massa deve essere ben omogenea e quando aggiungete le uova aspettate sempre che queste siano ben assorbite prima di proseguire al successivo ingrediente.
  Quandol'impasto è incordato addizionare il burro morbido e proseguire con l'impasto, riavviando il programma dell'impastatrice se serve. Incordare nuovamente quindi stenderlo con un mattarello in un rettangolo, piegare a tre e ristendere con il mattarello, quindi arrotondare la massa su se stessa e dividerla nelle pezzature scelte.
  Pirlare ogni pezzo e riporre nei pirottini per panettone, coprire con pellicola e lasciar lievitare in forno con luce accesa e fino a che la massa non arriva ad 2 cm dal bordo.
-Scoprire, pennellare con latte d infornare a 170°C statico al penultimo ripiano dal basso del forno per 40 minuti le pezzature piccole. 
 Coprire con carta alluminio dopo dieci-quindici minuti perchè il sopra non colorisca troppo.
-Sfornare, infilzare con ferro da maglia e capovolgere lasciando raffreddare a testa in giù.
-Conservare in buste chiuse almeno per un giorno prima di tagliare in dischi e farcire.

 

16 commenti:

  1. è favoloso, io non l'ho mai preparato, lo addenterei molto volentieri! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  2. Quanto mi piace fare il panettone gastronomico, questo è magnifico , io non ho mai provato a usare la pasta madre .
    buona guarigione a tutti

    RispondiElimina
  3. meraviglioso...io che sono una pigrona pasticciona, a Natale l'ho comprato bell'e pronto...da farcire, quello si, l'ho fatto io....ma temendo un flop non mi son fidata a farlo da me

    RispondiElimina
  4. io con l'alluvione e il pensiero di una marea di gente che conosco in difficolta' non ho neanche aperto il blog ...sono una frana lo so' ma la mia testa pensa ad altro !!! ciao buona serata e bellissimo panettone

    RispondiElimina
  5. Meraviglioso e poi dici che io ho le mani d'oro e tu?
    Bravissima come sempre un abbraccio a te e ai tuoi cuccioli.
    Enrica

    RispondiElimina
  6. Adoro il panettone gastronomico, ed è sempre un successone sulla tavola delle feste.
    Mai provato a farlo col lievito madre.. dovrò provare!!

    Spero che vi rimettiate presto!

    RispondiElimina
  7. Che delizia..ci farai sapere poi come lo hai farcito??? Buona guarigione. Non voglio parlare troppo presto ma noi x ora siamo sopravvissuti...baci!

    RispondiElimina
  8. mi spiace, l'influenza è una vera malattia e fa stare male, riposati!
    il panettone gastronomico è così sfizioso, e ti è venuto benissimo, ricetta da segnare!
    un bacione

    RispondiElimina
  9. Dai Francesca, è quasi passata.
    Io lo scorso anno sono stata messa ko e da lì in poi è stato un vero disastro, per quest'anno ancora sono salva, speriamo bene!

    Anche io ho provato il panettone gastronomico con un'altra ricetta, buono, ma il tuo mi9 sembra molto soffice e mi ispira ...aspetto la prima festa e lo sperimento.

    Un abbraccio e rimettiti presto :)

    RispondiElimina
  10. Uffa, a questa influenza che non passa! Quando arriva la febbre e a quei livelli ti spaventi tanto!
    Mi sembra di capire che il peggio sia passato! Lo sai! Io continuo ad incrociare le dita per te.
    Che dire di questo panettone! Ti è venuto benissimo! Hai visto che buono che è? Poi che belle foto che hai fatto (io appena posso devo sostituire le mie sul blog perché non gli rendono merito).
    TI abbraccio cara.

    RispondiElimina
  11. Tesoro accidenti, certo quando tutti si ammalano e con dei bimbi piccoli in casa è davvero un dramma...spero che vi rimettiate prestissimo comunque tesoro quando la febbre è altissima la tachipirina non funziona io uso nurofen sciroppo bambini è l'unico che abbassa la temperatuta parlane con il pediatra.
    Il tuo panettone gastronomico è davvero speziale ma tu sei la regina dei lievitati quindi non poteva essere altriementi!!Un bacione grande a tutti voi!!!

    RispondiElimina
  12. Che ricordi ! Anche Sara era molto più coraggiosa di me ad infilarsi nella vasca gelata o quando le passavo i cubetti di ghiaccio a dosso :( poveri piccoli certo che vi ha preso proprio a brutto, vi mando un mega abbraccio e spero vi ristabialite tutti prestissimo!
    meraviglioso questo panettone gastronomico...certo che ormai con LM chi ti ferma più sei una panificatrice provetta! io non ci arrivreò mai !
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  13. forza forza! mangiatelo per riprendervi!

    RispondiElimina
  14. ti e venuto più che bene e poi con il lievito madre e molto più saporito..
    lia

    RispondiElimina
  15. Ciao Aria! le influenze prese dai bimbi sono molto forti..almeno parlo per me! buono a sapersi quello del bagno fresco, io ho una paura di queste febbri altissime che talvolta portano a convulsioni.Fantastico il panettone gastronomico.Il lievito madre e' il lievito madre. Buona guarigione

    RispondiElimina
  16. ahimè io e il lievito madre non andiamo d'accordo,il tuo panettone è super!

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani