Home

martedì 1 aprile 2014

Colomba glassata al cioccolato con lievito madre



Anche se quest'anno la Pasqua viene abbastanza tardi a me sembra ieri 
che è iniziato questo nuovo anno e mi ritrovo spesso a chiedermi : è già Pasqua?


Sarà che sono assorbita dalle tante cose da fare che i giorni mi risucchiano in un vortice, sarà che dentro me non c'è stato un vero cambiamento umorale dalla stagione fredda a quella nuova...
sarà per questi motivi che non mi sento in armonia e in sintonia con il Calendario
 convenzionale e quello naturale....

In ogni caso, era ora di pensare alla Colomba ma soprattutto di mettere alla prova il lievito madre.

Dopo il tentativo classico con lievito di birra, e quello meravigliosamente riuscito con lievito madre secco dell'anno scorso, non mi restava che provava il lievito madre fresco.

La mia preferita è ancora quella dell'anno scorso, ma anche il risultato che ho ottenuto quest'anno mi ha davvero appagata: una colomba soffice, ben lievitata e cioccolatosa...
senza troppi aromi perchè la mia allergia non me lo concede, 
ma ugualmente gustosa e profumata.
Provatela!



Ingredienti:
Dosi per 1 colomba da kg
1° impasto ore 20:
400 gr di Farina (200 gr di farina 00 e 200 gr di Manitoba)
120 gr di Acqua
100 gr di Zucchero semolato
150 g di lievito madre
120 gr di Tuorli freschissimi (indicativamente sono 5-6)
130 gr di burro di qualità

Preparazione:
Iniziate ad impastare con la foglia.
Impastate la farina (tenetene un pò da parte da inserire durante le fasi di lavorazione) con acqua e il lievito madre spezzettato, appena si forma un impasto elastico aggiungete un pò di tuorlo.
Fate assorbire e inserite lo zucchero e un pò di farina, fate asciugare e incordare e mettete il resto dei tuorli sempre un pò per volta, seguito dal resto dello zucchero e una spolverata di farina fate incordare per bene. Al termine di questa fase, quando vedete che l’impasto è ben aggrappato alla foglia, sostituite quest’ultima con il gancio, fate riprendere ben l’impasto e iniziate ad inserire il burro.
Inserite il burro morbido, piano piano aspettando che il precedente sia del tutto assorbito, in tutto ci vorranno circa 35 minuti e questa è una cosa importante, perché l’impasto alla fine deve essere bene incordato.
Dosate la farina, potrebbe non essere necessario usarla tutta, a seconda dell'impasto, che non dovrà risultare appiccicoso anche se appare bello lucido.
Fate lievitare, in una ciotola velata di burro coperto da pellicola, dentro il forno con luce spenta fino a che l’impasto triplica, io sono andata a letto e al mattino dopo neanche 12 ore di lievitazione era triplicato  

2° impasto verso le otto/nove del mattino 
(controllate prima che l’impasto abbia triplicato):
Il 1° impasto
55 gr di Farina 00
1 tuorlo
l’emulsione come scritto sotto
30 gr di burro
Sale, 6 gr
100 gr di gocce di cioccolato
Per le emulsione profumata :
30 g di burro
40 gr miele di arancio MielBio Rigoni d'Asiago 
30 gr cioccolato bianco  semini di 1 bacca di vaniglia
tre cucchiai di liquore Maraschino
Preparate in anticipo tutti gli ingredienti compresa l’emulsione.
Per l’emulsione, sciogliete il burro insieme al cioccolato in microonde, inserite nel burro sciolto tutti gli ingredienti, mescolate per bene con una forchetta ed otterrete, un composto cremoso e semidenso.
Aggiungete al primo impasto la farina e incordate .
Aggiungete il tuorlo e e incordate.
Aggiungete l’emulsione, poca alla volta, e incordate.
Aggiungete il sale e incordate.
Aggiungete il burro poco per volta, facendo incordare sempre prima di inserire altro burro.
Per ultimo inserite le gocce di cioccolato impastando al minimo per distribuire il tutto uniformemente.

L'impasto deve risultare lucidissimo, liscio, dorato...lucido ma non unto al tatto!

Pirlate l’impasto dopo averlo fatto riposare una mezz'ora e dividetelo in un pezzo 
di 2/3 e un pezzo di 1/3.
Con l’impasto piu piccolo, formate dei salsicciotti che metterete nel posto delle ali, invece con l’impasto più grande formate il corpo, formando anche qui un filone.

Quindi trasferite l’impasto nello stampo , coprire con pellicola e mettere nel forno a luce accesa a lievitare per circa sei/sette ore, se ci mette di più non preoccupatevi, quando arriva a 1.5/2 cm dal bordo, tirate fuori e lasciate scoperta così che si formi una pellicina, per circa 15 minuti, il tempo di scaldare il forno. 
Cuocere a 170/180° per circa un'ora, avendo cura di coprirla con alluminio quando inizia a scurire.
Fatela raffreddare a testa in giù e poi
 glassate con 100 g di cioccolato fondente (per me Venchi)
e codette di cioccolato.

sulla mia tavola piatti e tovagliette Villa d'Este Home Tivoli

25 commenti:

  1. Ma sei troppo brava! E' semplicemente meravigliosa, mi verrebbe mangiarmene una fetta ora!!! :)
    Buona serata, un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  2. Tesoro ma quanto sei avanti tu! già la colomba? in effetti però hai fatto bene.... questa serve a noi come spunto... anche se io nel caso la proverei con il lievito madre secco oppure il lievito di birra non avendo quello naturale e leggendo il tuo post, tu mi consigli quella dell'anno scorso? ho appuntato varie ricette, non so se riuscirò con i tempi, ma intanto me le sto studiando... Risultato perfetto!! resto davvero estasiata e non oso immaginare il sapore di tanta bellezza... bravissima tu... davvero e solo tanti complimenti:*
    ti stringo forte amica mia, sperando che il mio affetto ti arrivi forte e chiaro e che sia come una carezza in questo momento non ancora troppo sereno:* tvb:)

    RispondiElimina
  3. Mamma mia tesoro che bella! Anche io quest'anno voglio provare a fare la colomba con la mia piccola animaletta domestica, come la chiamo io!!
    La tua colomba è davvero invitante!!

    RispondiElimina
  4. Meravigliosa ...brava fa presto ad arrivare bacione!!!!

    RispondiElimina
  5. Wow colomba e subito Pasqua e primavera fiorita dalle tue parti amica mia!! Sono estasiata da questa meraviglia e ogni anno le tue colombe mi lasciano senza parole, sei troppo brava cara!! Un bacioneeee grande

    RispondiElimina
  6. Interno assolutamente perfetto e poi tutta quella glassa al cioccolato, mamma mia, ricetta davvero davvero super!!

    Se ti interessa da domani parte un contest dedicato alle crostate, le ricette vincitrici si porteranno a casa dei kit di prodotti al farro biologici (dell'azienda Prometeo Urbino) ed inoltre potranno entrare nel nostro e-book con i relativi link a pagine e/o siti.
    Se ti interessa questo è link dove trovare tutte le info.

    http://www.ilgolosomangiarsano.com/articoli/contest-crostate/

    RispondiElimina
  7. Davvero appetitosa, ma siccome il procedimento e' molto lungo e io ultimamente sono molto impegnata con lo studio, credo che dovro' rinunciare a farla. Ciao e complimenti alla prossima un abbraccio Sabrina

    RispondiElimina
  8. wowwww! complimenti Aria! Io la colomba non la adoro,ma con il cioccolato la amo!!!!! ti e' venuta superfantastica, mi ha i fatto venire una voglia di farla e di mangiarla! bravissima e ancora complimenti! buona settimana!

    RispondiElimina
  9. wowwww! complimenti Aria! Io la colomba non la adoro,ma con il cioccolato la amo!!!!! ti e' venuta superfantastica, mi ha i fatto venire una voglia di farla e di mangiarla! bravissima e ancora complimenti! buona settimana!

    RispondiElimina
  10. Tesoro è magnifica e così cioccolatosa mi hai messo una voglia di farla! Ma io non il lievito madre posso farla con il classico di birra liofilizzato? E se si quanto ne metto?
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  11. Anch'io sono sconvolta all'idea che è già arrivata la Pasqua...com'è possibile????
    La tua colomba è meravigliosa
    ti abbraccio
    Sara
    ps: <3 <3 <3 sono felice e sai perché!

    RispondiElimina
  12. la pasqua è proprio in arrivo!!!! ma sai che ti è venuta proprio bene?a me che non piace la classica glassa con questa versione così cioccolattosa mi conquisti!!!

    RispondiElimina
  13. Ooooh, che bellaaaa :) devo convincere papà a farla :) lui con i lievitati è molto più bravo di me, ma come la tua non ne ho mai visti di fatte in casa!! Perfetta!
    complimenti cara, bellissima :)
    bacio
    Silvia

    RispondiElimina
  14. Tesoro io la trova splendida, ben lievitata e soffice :-D Anch'io non sono amante dei candidi e questa tua versione al cioccolato è tutta da scoprire...mi sa che provo ^_^
    Grazie e buon inizio settimana anche a te <3

    RispondiElimina
  15. wow che meravviglia!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. complimenti per la buonissima realizzazione...che sarò in grado di riuscirla a preparala anche io la colomba ... mhaa
    lia

    RispondiElimina
  17. wow, segno la ricetta! ho provato la tua crostata vegana, formidabile!!!

    RispondiElimina
  18. la sto mangiando con gli occhi, è davvero superba...dopo vado a sbirciare quella dell'anno passato, non avendo lievito madre, magari prendo spunto!

    RispondiElimina
  19. Mi piace sai! Quest'anno volevo iniziare a colombare prima, infatti mi ero salvata varie ricette da "studiare". Sai, sono due anni che faccio quella delle SImili con LM ma ora volevo cambiare.
    Poi le vari vicende di cui tu sei a conoscenza mi hanno portato a non avere più voglia di fare nulla.
    Ma devo dire che questa tua versione, semplice e sofficiosa mi fa ripensare e sai che ti dico....sarà proprio questa che proverò quest'anno.
    Unica domanda::: la dose è per una colomba da...
    Baci.

    RispondiElimina
  20. E' perfetta! Bravissima Aria!

    RispondiElimina
  21. Wow che acquolinaaaa, tra creme-brulè e colomba al cioccolato non saprei proprio cosa scegliere, sembrano entrambi divini, deliziosi, è rimasto qualcosa?
    ;-)

    RispondiElimina
  22. Mio Dio che meraviglia!! sembra anche sofficiosa, un vero dolce come si deve! Complimenti! sono entusiasta di aver scoperto il tuo blog.
    Un bacione

    Da poco ho creato questo nuovo blog:
    Blog Dolci&Parole
    E’ anche su Facebook
    Uno spazio per sedersi davanti ad un bel libro e assaporare un buon dolce
    Passa, ti aspetto!
    By Roberta del blog Il Giardino Segreto

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani