Home

domenica 8 giugno 2014

Coppa Malù extra dark



In questi giorni ho bisogno di coccole, dolcezza, energia...e tutto questo....in cucina...
per me ha un solo nome: cioccolato.
Soprattutto se sotto forma di consistenza morbida e voluttuosa, una vera e propria carezza fondente.


Ieri, mentre pensavo a qualcosa di goloso e veloce da fare, possibilmente anche fresco viste le temperature....beh, mi è venuta in mente la Coppa Malù...quante ne ho mangiate!!!
Quando poi è uscita la versione extradark...penso di aver fatto indigestione.

Tuttavia, ormai lo sapete: faccio quasi tutto in casa perchè non acquisto più prodotti commerciali per problemi di allergia alimentare.
I miei bimbi non hanno mai mangiato una vera Coppa Malù...ma questa è piaciuta veramente a tutti anche perchè sù, diciamocelo, la panna era sempre troppo poca in quella originale. Vero Elisa? ;)


Non so dire se il tempo in cui me ne sono privata mi abbia ingannato, ma credo di esserci andata molto vicina. E vi dico come ho fatto, così potrete disdire o confermare!

Pensate che ero convinta di partire da una tavoletta di cioccolato fondente...ma non l'avevo! Così ho controllato in tutta la dispensa e mi è venuta in mente una confezione aperta di gocce di cioccolato in frigo! Era l'ora di chiusura dei negozi e io non potevo assolutamente rinunciare....volevo un budino al cioccolato...ed è nata la mia Coppa Malù ;)

 Buon week end a tutti voi, il mio sarà pieno di emozioni.
Vi racconterò il perchè ;)

E Buon Ultimo giorno di Scuola a chi ha davvero bisogno di vacanze ;) 

Ingredienti

400 g di latte
60 g di gocce di cioccolato (quelle che avevo, avevo finito la tavoletta)
40 g di farina (o maizena)
45 g di cacao
70 g di zucchero semolato (o più se la volete più dolce)

250 g di panna fresca
zucchero a velo a piacere
codette di cioccolato

Procedimento

In una ciotola mischiare cacao, zucchero e farina.
Portare il latte sul fuoco con le gocce di cioccolato, finchè non si sciolgono.
Versare un pò di latte sulle polveri, e stemperare.
Aggiungerne altro finchè non si ottiene un composto senza grumi, poi rimettere tutto nel pentolino e mescolare finchè la crema non si addensa bollendo.
Spegnere e versare nelle coppette, coprire con pellicola, e lasciare raffreddare.
Montare la panna con zucchero a velo (quantità a piacere, per me qualche cucchiaio raso)
e con l'aiuto di una sac a poche decorare le coppette.


A me ne sono venute: 2 tazzine Daisy Pavoni
4 coppette in vetro
più 2 piccole in plastica per i bambini

Decorare con cacao amaro o codette di cioccolato
oppure lasciare la panna bianca.
Mettere in frigo e servire dopo qualche ora.

16 commenti:

  1. Fantastiche,bravissima, la voglio provare

    RispondiElimina
  2. Con una mamma così premurosa e brava in cucina non c'è bisogno di fare acquisti inutili! Sono certa che i tuoi bimbi apprezzeranno quello che fai per loro (anche se ora è un po' presto per capirlo..).
    Non avevo mai assaggiato la Coppa Malù... è una novità... :-)
    Sarò anch'io come te che non compro mai dolci..
    Vorrei provarli, mi ispirerò proprio da qui ;-)
    Un abbraccio Aria :*

    RispondiElimina
  3. non conosco la coppa malu' ma questa mi piace tantooo!!!!ma ancora non si sa' niente????quando??

    RispondiElimina
  4. Quante ne ho mangiate anch'io di coppe Malù, anche se la versione fondente non l'ho mai vista!!
    Questa ricetta è super invitante! Una coccola di cui avrei bisogno anch'io!
    Buonissimo w.e. Aspetto di leggere cosa è successo allora!!!

    RispondiElimina
  5. Meraviglia :P anch'io da piccola (anche da grande però :P ) ne ho mangiate tantissime di coppe Malù :*

    RispondiElimina
  6. Ciao non riicordo la versione extradark, ma credo che questa tua abbia un aspetto così invitante che sia difficile resistere al desiderio di provarla! Credo che i tuoi bimbi non si siano persi nulla non avendo mai assaporato la vera coppa Malu' anzi il fatto che mangino solo homemade dovrebbe diventare una tendenza comune da imitare! Grazie per la condivisione! Un abbraccio e buona giornata
    Paola

    RispondiElimina
  7. maròòò la coppa malù che ricordi!!! ricordo i tentativi (vani purtroppo!) di mia mamma che cercava di riprodurla facendola in casa, ma io da brava testina di caprone volevo proprio quella coppa lì.. piccola e testarda, mannaggia a me!! :p splendida la presentazione, festosa e famigliare

    RispondiElimina
  8. Brava come sempre Aria !
    Queste coppe sono meravigliose , da provare!!

    RispondiElimina
  9. la ricetta che fa per me!!Grazie mille tesoro e buona domenica.
    Un abbraccio ai tuoi bimbi. Incoronata

    RispondiElimina
  10. La coppa Malù ricordo di averla sentita ma non l'ho mai assaggiata, ma la tua sarà mille volte più buona di quella industriale ;)

    RispondiElimina
  11. il primo prodotto che prenderei nel banco frigo

    RispondiElimina
  12. prorio in questi giorni volevo provare a farla, grazie dello spunto mia cara! un bacione

    RispondiElimina
  13. La coppa malu` tesoro mamma mia quante ne ho mangiate anch'io...la tua deve essere assolutamente speciale e di sicuro molto più sana di quella commerciale che effettivamente di panna ne aveva troppo poca:-D!! Bacioneeee tesoro e anche qui vacanze!!!

    RispondiElimina
  14. Io farei un unico tazzone....e ho letto che non ci sono le uova...mannaggia che io abbia finito il cioccolato....ma la proverò perché come dici tu, anche io ne feci indigestione cara....e l panna....era la prima a scomparire.....resto sintonizzata per leggere la novità.....un abbraccio
    Vale

    RispondiElimina
  15. Fantastica questa ricetta. Si presentano benissimo.
    Anche io ho trovato queste tazzine di silicone rosa, però non le ho comprate alla fine.
    Mi sa che tornerò in negozio ad acquistarle perchè in foto stanno benissimo.
    Bravissima.
    Un abbraccio
    Giudy

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani