Home

venerdì 27 giugno 2014

Paris-Brest con fragole e panna


Ehi, ma l'estate che scherzi ci sta facendo? Prima non si respira dal gran caldo, poi per una settimana non si vede il sole e piove sempre...grrrrr!!! Beh, l'aspetto positivo è che si può accendere il forno senza patire, anche se io non lo spengo nemmeno a Ferragosto.



Il forno è sicuramente il mio più grande amico, lui si che c'è sempre e sa sempre come consolarmi!!!
Ho trovato al supermercato delle fragole della montagna, buonissime, e le usate per un dolcetto che adoro adoro adoro....vi lascio alla ricetta ottima per il vostro pranzo domenicale (per me non esiste domenica senza dolce!) e vi abbraccio, non prima di avervi lasciato qualche informazioni su questo dolce dal nome curioso
Aria

Il Paris-Brest è un dolce di pasta choux che venne realizzato nel 1891 in occasione della gara ciclistica Paris-Brest-Paris, oggi diventata una corsa amatoriale. La forma stessa del dolce, ricorda quella della ruota di una bicicletta: una grande ciambella formata da anelli concentrici di pasta choux, arricchita con mandorle a lamelle  

Potete mantenere la forma ad anello o, come ho fatto io, variare ed assecondare la vostra fantasia ;)

Per la pasta choux
100 gr di burro
250 ml di acqua
150 gr di farina 00
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di zucchero
4 uova
1 uovo sabattuto

Procedimento:

In una casseruola dal fondo spesso  portare ad ebollizione acqua, burro e sale.
Togliere la casseruola dal fuoco e aggiungere farina e zucchero. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Ora rimettere sul fuoco e continuare a mescolare finchè il composto non si stacca perfettamente dalle pareti. Togliere definitvamente dal fuoco, lasciar intiepidire qualche minuto e aggiungere le uova (una per volta, mi raccomando) e aggiungendo il successivo uovo solo quando il primo sarà completamente assorbito! Una volta terminata questa operazione la pasta non dovrebbe cadere dal cucchiaio se scrollata. Se questa operazione riesce...allora la pasta choux è perfetta per essere cotta! Foderare una placca da forno con la carta forno. 
Inserire la pasta choux in una siringa da pasticceria e formate con una bocchetta liscia dei cordoncini di pasta dalla forma che preferite, io a ciambella e cuore, che andrete ad infornate in forno preriscaldato e a cuocere a 200° per 20-25 minuti. 
Prima di infornare passate con un pennellino in silicone l'uovo sbattuto sui vostri cerchi, e posizionate sopra di essi le mandorle a lamelle.
Vedrete, durante la cottura le vostre forme si gonfieranno ed asciugheranno, questo è veramente un passaggio importante per la buona riuscita. La temperatura deve essere alta e la pasta bignè
 ben dorata.
Sfornate e lasciate raffreddare.
Tagliate a metà le vostre forme e farcire con panna montata con poco zucchero a velo e fragole tagliate a pezzetti

17 commenti:

  1. io neanche spengo mai il forno, anche perche' ce l'ho fuori sul balcone!!!Vorrei tanto questa delizia per la merenda!!!Baci cara, Sabry

    RispondiElimina
  2. Ne mangerei una per merenda :P

    RispondiElimina
  3. Eh si questo clima pazzerello non ci da tregua !!!!
    consoliamoci con un dolce bello e goloso come questo !!!!

    RispondiElimina
  4. Una vera meraviglia...la foto è bellissima!

    RispondiElimina
  5. Golosissimo, ne vorrei uno! Un bacio :)

    RispondiElimina
  6. lasciamo perdere il tempo oggi a Roma è venuto giù il diluvio universale, per riprendere la macchina nel parcheggio dell'ufficio ho dovuto guadare a piedi una specie di lago...mi posso consolare con questa golosissima paris brest?
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  7. mamma mia, un vero tripudio di golosità.........come ne vorrei avere uno sottomano proprio ora!!!!!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia!! Golosissimo questo dolce!!

    RispondiElimina
  9. Buona sera,
    che buono il paris-brest, l'anno scorso ne facevo in continuazione, mentre quest'anno non l'ho ancora mai fatto. Ora confronto le ricette :-) poi provo la tua!
    fa un aspetto meraviglioso...tu si che sforni solo meraviglie!
    ti abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
  10. Beautiful. A very delicious dessert. Blessings, Catherine

    RispondiElimina
  11. Dico sempre di provare e sempre rimando, ma prima o poi lo provo, la tua versione alle fragole poi è un vero gioiello, o come direbbero i parigini, un bijou!

    RispondiElimina
  12. un'estate un po' strana ma ci consoliamo a meraviglia con questo favoloso paris brest! ciao cara un bacio e complimenti!

    RispondiElimina
  13. Mamma mia , mi ci tufferei in questa golosata.... Bravissima!!!!

    RispondiElimina
  14. Stupendi....potresti venire adesso subito con queste delizie,sono le 3 tra un po' facciamo colazione!!!ciao a presto

    RispondiElimina
  15. ma che golosiiii! non sai quant'è che mi sono segnata questa ricetta... devono essere buonissimi da leccarsi baffi e dita ahahahha
    anch'io sono come te ...il forno non riesco a spengerlo nemmeno il 15 agosto e è il mio amico più caro in cucina!!
    sai che ieri sera ho fatto la greencake allora? e oggi pomeriggio la vesto a festa per il compleanno del babbo
    poi stasera su fb le foto!! speriamo bene...la farcitura ho fatto una crema alle fragole ma non so se troppo liquida (per il succo) non avevo la pannafix... vabbè dai incrociamo le dita
    ciao bella e buon we se non ci risentiamo
    bacibacibaci

    RispondiElimina
  16. Ecco dopo questa è meglio che esco di casa, potrei mettermi ad impastare senza pensarci su due volte! troppo buone!!!

    RispondiElimina
  17. Buonissime le monoporzioni..io ne ho fatta una gigante..molto buona..
    Peccato non ho fatto neanche le foto.
    Mi son ripromessa di farne un'altra.
    baci.
    Inco

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani