Home

domenica 1 febbraio 2015

Frittelle e idee di carnevale

Per il week end, dopo tanto salato, vi propongo frittelle.
Le ho preparate per Anais, il giorno che ha fatto il vaccino, la settimana scorsa.
La sera prima ho divuto dirglielo, poichè la sarei andata a prendere a scuola nell'ora di pranzo...e il pensiero non ha fatto dormire né lei né me.
Lei, per la paura delle punture.
Io, per la paura delle conseguenze.

E' una bella responsabilità, per noi mamme, decidere su questi argomenti spinosi che riguardano la salute dei nostri figli, quel che abbiamo di più caro...
Non ho né le conoscenze complete né le competenze per mettermene a parlare qui.
Ma per approfondire, per riflettere, una coscienza ce l'ho e tante domande me le pongo.
E allora mi sono affidata al parere dei pediatri che più stimo, accogliendo il loro consiglio,e a malincuore, l'ho accompagnata io stessa all'ambulatorio delle vaccinazioni.
Mentre attendavamo l'ho osservata lungamente, perdutamente innamorata di lei.
Mi sembra così bella, così bella dentro e fuori.
Me la tenevo in braccio come quando era piccina con la differenza che,
adesso, lei sapeva cosa stavamo aspettando.
Ricordo che quando era piccolina e mi trovavo insieme a tante mamme con figli più grandi
nella sala d'attesa,
non riuscivo a immaginare come sarebbe stata da grande.
Quando nacque mi sembrò di aver fatto un miracolo a partorirla,
quasi fossi stata l'unica donna sulla terra a esserne capace:
personali manie di protagonismo o è sucesso anche a voi? ;)

Alternavo questo senso di onnipotenza a momenti di frustrazione quando, guardando le mamme con figli più grandi, pensavo che erano state davvero brave in tutti quegli anni, e mi domandavo se io ne sarei stata capace.
Di prendermi sempre cura di lei, Di capire sempre di cosa avesse bisogno. Di prevenire gli imprevisti.
Scendevo dalle scale con quel corpicino minuscolo e mi chiedevo se sarei sempre stata brava a non cadere, a non farle male.
La portavo in macchina e la legavo all'ovetto e mentre guidavo, ai 30 allora, mi ripetevo come un mantra : "Ho una bambina di 15 giorni io qui, non capite la responsabilità?"
Rido ai miei pensieri di neomamma, e forse starete ridendo anche voi.
In realtà è sempre una sfida, un punto di domanda,
c'è sempre un dubbio che mi lascia senza risposte.
L'uncia certezza è che i figli hanno sempre bisogno di noi,
e noi non siamo né brave né cattive...semplicemente, facciamo del nostro meglio.

Durante il vaccino Anais ha pianto, poi è tornata a scuola anche se per qualche giorno ha avuto dolore alle gambe.
Al rientro, nel pomeriggio, le ho fatto trovare le sue amate frittelle accompagnate da una crema allo zabaione.
Ne abbiamo fatta una scorpacciata, alternando frittelle e baci.
Perchè non è facile spiegare ad un bimba a parole che la si porta in una stanza con adulti
in camice bianco, la si sdraia in fretta e le si tengono ferme le mani per
velocizzare un momento che è comunque di paura e dolore e allora....
io glielo spiego come so fare...con gesti... gesti di zucchero.



Ingredienti

200 g di farina 00
300 g di acqua
70 g di burro
70 g di zucchero
1 pizzico di sale
3 uova
semi di vaniglia per me (o aroma limone)

olio d'oliva per friggere

300 gr di acqua
220 g di farina 00 (io ho usato la farina di farro monococco)
80 gr di burro
1 pizzico di sale
60 gr di zucchero semolato
1 pizzico di sale
4 uova medie (valutare in base all’assorbimento della farina) - See more at: http://mammapapera.it/2015/01/le-frittelle-venete-alla-crema/#sthash.LHxTpBTW.dpuf

Procedimento

Portate a bollore l'acqua con il burro spezzettato, il sale e lo zucchero.
 Aggiungete la farina e i semi di vaniglia e mescolate bene, cuocendo ancora qualche minuto, finchè il composto non si uniforma e non si stacca dalle pareti della pentola. Fate intiepidire. 
Aggiungete le uova una alla volta, notando che il composto tenderà a scomporsi, per poi ricomporsi dopo qualche minuto che state mescolando,
e alla fine dell'aggiunta di tutte le uova lil composto sembrerà una crema pasticcera densa.
Portate l'olio a temperatura e cuocete le vostre frittelle a cucchiaiate: l'olio deve essere caldo ma non troppo, per permettere alle frittelle di cuocere bene all'interno.

tazze, tovaglia e cucchiaini
Green Gate

 Ho trovato questa ricetta nel mio vecchio quadernino, e devo dire che sono molto buone di sapore ma  tendono ad assorbire un pò troppo olio.
E vabbhé....il fritto è fritto,
però se volete altre idee di Carnevale
collaudate
ecco qua:

frittelle di ricotta



queste con ricotta rimangono asciuttissime


queste sono con la zucca

 

queste con le zucchine

 
ecco i ravioli con ricotta e cioccolato


castagnole con ricotta

 

castagnole di kamut

queste sono le classiche chiacchere



qui in versione anche salata


 

bomboloni!



300 gr di acqua
220 g di farina 00 (io ho usato la farina di farro monococco)
80 gr di burro
1 pizzico di sale
60 gr di zucchero semolato
1 pizzico di sale
4 uova medie (valutare in base all’assorbimento della farina)
3 gocce di olio essenziale al limone (oppure la scorza grattugiata)
Per friggere
1 litro di olio di semi di arachide
Per farcire:
crema pasticcera (io ho usato questa)
zucchero a velo per spolverare - See more at: http://mammapapera.it/2015/01/le-frittelle-venete-alla-crema/#sthash.2UPym2XK.dpuf

13 commenti:

  1. tutte divine,grazie cara,buon weekend

    RispondiElimina
  2. Devono essere squisite!!!ma la ricetta della crema zabaione?? Condividila con noi !ciao sabrina

    RispondiElimina
  3. quant'e' fortunata Anais ad avere una mamma cosi' dolce come te!!!!!Tutti i tuoi pensieri hanno tormentato anche me quando e' nato Gabriele, avevo paura di fargli male, di romperlo, di non fare la cosa giusta per lui!!!A me quando e' nato mi e' sembrato un miracolo dopo una gravidanza difficilissima e un parto complicato!!!!!Ho ringraziato davvero Dio in quel momento!!!!Ma ora basta parlare di me, grazie per le tue bellissime ricette e per i tuoi dolcissimi pensieri!!!!!!Ti voglio bene, baci Sabry

    RispondiElimina
  4. Bellissime queste frittelle.. mi fanno venir voglia di iniziare a preparare dolci per carnevale :D Un bacio!

    RispondiElimina
  5. Capisco tutte le tue preoccupazioni, comuni a tutte le mamme. Non è il solito modo di dire, ma davvero, il mestiere delle mamme è il più difficile in assoluto.
    Certo però, la dolcezza delle tue frittelle può assolutamente coprire tutti i momenti di incertezza.. :)
    un abbraccio a mamma e figlia!

    RispondiElimina
  6. Sapessi quanti dubbi ho ogni volta con i miei figli, di essere o meno una brava madre. Bisogna essere tante cose insieme: amorevoli, severe, attente, tenere e dure allo stesso tempo e così via. Basta poco per vacillare, io quando li vedo che stanno male mi sento così inadeguata. Ovvio che vorrei stessero sempre bene! Ma hai ragione tu: noi facciamo del nostro meglio!
    Quelle frittelle alla zucca le devo provare. Baci.

    RispondiElimina
  7. Ciao Aria mi ritrovo sempre un po' nelle tue parole e nel tuo modo di fare...a differenza che ad es non guido con i nanetti, nascondendomi dietro alla scusa che a Milano ho tutto a portata di "gamba" ;)!!! Per il vaccino stessa situazione notte in bianco per mamma e piccino ma dopo la puntura ed il "diploma" tutto è' passato! Buone le frittelle di Carnevale ma io non friggo bene e aspetto di assaggiare quelle della mia vicina ;)!!! Un scambio alla pari, io le porto le torte e lei le frittelle :)!!! Buona domenica ciao ciao Luisa

    RispondiElimina
  8. Quello che tu hai scritto,cio' le tue sensazioni,riflessioni ,paure io le ho raccolte in una lettera che ho scritto per lui quando ancora aveva pochi anni....ricordo che quando vedevo un bimbo grande mi dicevo "tra un po' lo sara' anche lui ...questi sono i momenti piu' belli"...e si cerca di fare la scelta giusta ,anche io l'ho vaccinato e finche' era piccolo e non si rendeva conto e' stato piu' semplice ,ma l'ultima che aveva 6 anni se la ricorda ancora,quando alcuni gg fa ho detto che anais era a fare vaccino lui mi ha detto"lo odio mi ha fatto male la gamba per giorni mamma "e' vero gli mettevo il ghiaccio!!!credo che se uno agisce con amore e' gia' a meta' dell'opera!!! mi prendo un po' di dolcetti

    RispondiElimina
  9. tesoro buongiorno:* anch'io a breve dovrò portare Gin a fare il richiamo :( argomento ostico che mi ha messo in confusione ormai da settimane... sto ancora facendo domande ai vari pediatra... e per il momento rimando, stiamo ancora combattendo con influenze varie... :( ad ogni modo hai fatto la scelta giusta... L'ultima volta che ho portato Gin in ambulatorio per controlli, io stavo svenendo alla vista dell'ago e lei tutta tranquilla con il braccio immobile, mi fa "mamma è una farfallina piccola che non fa niente, perchè ti agiti?" e allora ho capito che ormai Gin è cresciuta e spesso sono io a farmi più problemi del dovuto... Ti capisco bene amica mia.. le tue parole potrei averle scritte io... Quest'anno non ho ancora fritto ... complice le influenze varie.... ancora qualche giorno e tiro fuori gli attrezzi del mestiere intanto mi prendo un paio di palline... sono buonissime:) e almeno a carnevale vada per le frittelle:* un abbraccio tesoro:))

    RispondiElimina
  10. Eh sì! E' ora di pensare al carnevale. Ottimi spunti, grazie!

    RispondiElimina
  11. Tesoro come hai ragione,i figli grandi e piccoli che sono hanno sempre bisogno di noi anche se poi arriva il momento ahimè in cui dovranno cavarsela da soli ma finche sono ancora piccoli sta a noi farli sentire protetti e amati e i vaccini...mamma mia sono la mia croce!!Ogni volta è un incubo terribile!!Queste frittelle però sono certa hanno fatto spuntare un bel sorriso alla piccola sono delizioseeee!!Baci grandi e spero tu stia meglio,ho letto nel mio blog e mi dispiace tanto!!TVBBB

    RispondiElimina
  12. hai fatto bene a consultarti con i pediatri di cui ti fidi, la decisione migliore è quella di proteggere chi è indifeso.
    E queste frittelle sono buonissimeee :-Q____ (=faccina che sbava).
    Non credo sarei in grado di rifarle belle e buone come le tue...

    RispondiElimina
  13. I vaccini sono ad oggi il tema più controverso e più affrontato in questo periodo... anche io due bimbi piccoli, 4 anni e mezzo uno e 8 mesi l'altra e anche io come te affronto questo tema con estrema ansia. Anche io come te ho sentito i pediatri di cui più mi fido e poi ho letto, letto e riletto tantissimi articoli scientifici al riguardo e un pò per bagaglio formativo e professionale e un pò per istinto materno anche io come te ho scelto. E finora ho vaccinato i miei figli sperando e pregando che tutto andasse bene... dunque ti capisco perfettamente! E concordo con te che per un bambino più grandicello è un vero trauma che che se ne dica e tu fai bene a parlarle con tua figlia e coccolarla... anche io come te faccio lo stesso!!!! Queste frittelline sono deliziose... ne immagino il profumo!
    A presto,
    Federica

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani