Home

martedì 3 novembre 2015

Treccia di pane alla zucca con semi di papavero

 

E così.... ci addentriamo lentamente in quella stagione dove le foglie secche cadono e quelle sugli alberi hanno il colore della zucca, forse il mio ortaggio preferito, certamente il più versatile tra dolce e salato! Io non ho decorato nessuna zucca di Halloween, e non l'ho nemmeno festeggiato in quanto ho preferito andare al concerto di Cesare Cremonini, ma con la zucca ho fatto e sto per fare ancora altri mille piatti in cucina!



Questo pane ci è piaciuto tantissimo, nato da uno dei tanti esperimenti che faccio appunto mettendo la zucca ovunque (due anni fa pure nel pandoro!) è stato davvero un successo in famiglia! La treccia di pane alla zucca si presta ad essere farcita con la marmellata al mattino, ma non essendo tanto dolce l'abbiamo consumata pure la sera per accompagnare la cena...le fette leggermente tostate..calde, morbide e dal colore meraviglioso....è stata davvero una delle mie migliori ricette, provatela!


Ingredienti

200 g di farina 0 biologica
250 g di farina 00 biologica
170 g di polpa di zucca cotta al forno
2 cucchiaini di zucchero semolato
mezza bustina di lievito di birra secco
50 g di burro
100 g di latte
100 g di acqua
1 tuorlo o un uovo piccolo (io l'ho provato in entrambi i modi)
8 g di sale

latte per spennellare
semi di papavero

Procedimento

Nella planetaria unite la farine, lo zucchero e il lievito.
Mescolare poi unire il latte tiepido, e l'acqua a temperatura ambiente, unire poi la zucca, il tuorlo, e quando sarà stato assorbito, il burro morbido e solo alla fine il sale.
Se l'impasto dove essere troppo secco unire altra acqua, viceversa unite farina, e fate incordare bene.

Trasferite il vostro impasto ina ciotola coperta da un canovaccio pulito e fate raddoppiare di volume.
A questo punto prendete dei pezzetti di impasto e fatene dei cordoncini che andrete ad intrecciare secondo il vostro gusto, in alternativa potete fare 6 palline uguali di impasto ed inserirle nello stampo coperto da carta da forno (per me Le Creuset), coprendo ancora con il canovaccio fino a che non sarà bello lievitato.
 

Spennellate il vostro pane con poco latte e poi distribuite sulla superficie dei semi di papavero, infornate in forno preriscaldato e fate cuocere per almeno mezz'ora a 180°, avendo cura di coprire con un foglio di alluminio se scurisce troppo sopra, e di fare, ovviamente, la prova stecchino per verificarne la completa cottura.
Fate raffreddare bene prima di tagliare a fette.





10 commenti:

  1. Che meraviglia!Anche io,come te,adoro la zucca...quindi provero'di certo questa delizia!Un bacio ai tuoi piccolini e un abbraccio a te!

    RispondiElimina
  2. La proverò sicuramente perché ho un debole per la zucca, sia dolce che salata.. soprattutto negli impasti rende sempre tantissimo! Complimenti per questa squisita idea ;)

    RispondiElimina
  3. che bella questa treccia di pane amo anch'io la zucca

    RispondiElimina
  4. che bella,grazie per la condivisione,un bacio

    RispondiElimina
  5. che bella,grazie per la condivisione,un bacio

    RispondiElimina
  6. bellissimo pane, sempre bravissima ^_^

    RispondiElimina
  7. Che bella! Anche io metto la zucca ovunque!!!!!!!!
    Baci.

    RispondiElimina
  8. Che colore acceso! Questa si che merita di essere assaggiata!

    RispondiElimina
  9. e chi se lo dimentica il pandoro alla zucca!!!
    questa treccia è sublime complimenti francesca

    RispondiElimina
  10. Credo che la zucca sia un ortaggio magico , capace di rendere qualsiasi cosa deliziosa...sabato ho fatto proprio una focaccia alla zucca per la cena di Halloween ed è venuta la più buona e morbida che io abbia mai sfornato! Quanto al tuo pane, si vede che è favoloso...spero di rifarlo presto! Ciao dolcezza

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani