Home

sabato 6 agosto 2016

Crostata al mascarpone con frolla al cacao




Invidio chi sa tenere la bocca chiusa. Anche quando qualcosa non gli va giù. Io non ci riesco, non riesco ad essere ipocrita e a fingere che tutto vada bene. Io dico quello che penso, e ovviamente ne pago le conseguenze. Pesantemente. Quando pronunci certe parole non puoi più tornare indietro, e ve bene, perchè se lo hai fatto vuol dire che dovevi farlo. Ma spesso gli interlocutori non sono preparati a sentirsi dire che così non va...meglio circondarsi di persone che sorridono sempre, che si fanno andare bene tutto. Io non rido molto, ma quando lo faccio lo faccio con gusto. Quando sono felice me lo si legge negli occhi, ma allo stesso modo non so nascondere nemmeno tra le pieghe del mio viso la mia delusione, la mia contrarietà, il mio compatimento.

 

Finalmente un dolce, però. Da quando sono tornata dalle vacanze ho cucinato praticamente solo salato e i miei bimbi si sono preoccupati: come mamma, non fai più le torte? e così, mi sono inventata qualcosa, di semplice e puro, anche per poter sperimentare il nuovo tappetino microforato in silicone con relativa fascia ,icroforata per crostate del Progetto Crostate Pavonidea, appunto, e ne sono rimasta piacevolmente sorpresa. Una crostata cotta a regola d'arte.
Con queste dosi vi verra' una crostata perfetta per questo anello Pavonidea, se non l'avete direi che uno stampo a cerniera 18-20 cm dai bordi alti, o 22 max dai bordi più bassi dovrebbe andare bene.


Ingredienti

 100 g di zucchero
100 g di burro
1 uovo
1 tuorlo
220 g di farina
30 g di cacao
mezzo cucchiaino di lievito

ripieno:
250 g di mascarpone
1 uovo piccolo
qualche cucchiaio di zucchero a velo

Procedimento

In una ciotola amalgamare burro e zucchero, unire un uovo, un tuorlo, la farina setacciata con il lievito ed il cacao.
Dividere in due panetti, uno leggermente più grande e, con esso, rivestire i bordi dell'anello e la base del tappetino, per l'estensione dell'anello.

In un'altra ciotola preparate il ripieno lavorando con le fruste il masscarpone con un piccolo uovo intero e qualche cucchiaio di zucchero a velo, a seconda dei vostri gusti in fatto di dolcezza.
 
Versare la crema nel guscio della crostata e ricoprire con il resto della pasta precedentemente stesa su un foglio di carta forno e ritagliata con l'anello.
Sigillare bene i bordi e cuocere in forno già caldo per 25-30 minuti, regolandovi comunque con il vostro forno, io solitamente cuocio le torte sui 180°


Lasciate raffreddare e vedrete che la torta si staccherà piano piano dall'anello, sformatela e servitela spolverata di zucchero a velo.





7 commenti:

  1. Da provare assolutamente alla prima occasione....

    RispondiElimina
  2. che bella e che buona, da provare!

    RispondiElimina
  3. Spaziale questa golosissima crostata, che voglia!!!!

    RispondiElimina
  4. Altro che frolla deliziosa come quella che posti! io non posso cucinare niente...in affitto in un appartamento scomodissimo in cui è impossibile muoversi senza far cadere tutto e rovesciare l'impossibile, e senza le mie pentole, le mie teglie etc.
    Mi accontento di guardare le tue foto, tirano su il morale.

    ps grazie per leggermi, col trasloco sono troppo concentrata su me stessa.

    RispondiElimina
  5. Io sono uguale a te...non riesco a fingere e ad essere finta
    Le cose me le si legge in faccia...meglio così...siamo persone vere <3
    Che meraviglia questa crostata!

    RispondiElimina
  6. Deve essere assolutamente spettacolare questa torta!!!

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani