Home

lunedì 1 aprile 2019

Pasticcini al burro


Quando viene mio nonno a casa nostra è sempre una festa. Penso a una decina di anni fa, quando era sempre qui, e mi aiutava ad accudire i bambini dall'alba al tramonto...penso alle passeggiate che faceva con Anais per farla dormire...penso alle pappe che ha dato a Gioele....penso ai compiti che gli ha fatto fare i primi anni di scuola primaria...penso alle prime lezioni di solfeggio e pianoforte....e penso che tutto questo ha un valore inestimabile per me, per lui, per noi....Abbiamo condiviso emozioni e momenti che resteranno per sempre nel cuore. 

Mentre i miei bambini sono cresciuti sia io che mio nonno sono invecchiati...e per lui sono state da poco 86 candeline!!!
 Non voglio più che venga qui così spesso: ha bisogno di seguire mia nonna, di avere momenti di pausa, di non fare più lunghe distanze con la macchina...Però almeno una volta o due alla settimana gli concedo di venire...perchè lui ama stare qui, con i suoi nipotini, è la sua boccata di ossigeno, la sua ora d'aria. E anche noi amiamo averlo qui e, sapendo che è goloso, gli facciamo sempre trovare qualcosa di dolce.

Questi pasticcini si preparano in poco tempo e sono squisiti: con un solo impasto possiamo creare diversi gusti e forme....ed è così che auguro a tutti voi una buona settimana!


Ingredienti

150 g burro
 60 g zucchero semolato
20 g di zucchero a velo
vaniglia in polvere
2 tuorli
180 g di farina 00 bio
un pizzico di sale
20 g di cacao amaro

Procedimento

Nella planetaria unire il burro, lo zucchero, il sale, la vaniglia, ed impastare giusto il tempo di amalgamare il tutto.
Unire i due tuorli ed impastare finche saranno incorporati, poi aggiungere la farina e mescolare fino ad avere una palla di impasto.
Dividere l'impasto in tre parti e, ad una di queste, unire il cacao.
Mettere gli impasti in frigorifero per una mezz'ora poi procedere a dare le forme desiderate.

 

Io ho creato dei biscotti occhio di bue con l'impasto bianco e li ho farciti con Fiordifritta Arance Amare Rigoni d'Asiago.
Gli occhi di bue al cacao li ho farciti con la crema di nocciole Rigoni d'Asiago o con Nocciolata senza latte Rigoni d'Asiago.
Altri biscotti semplici li ho imbevuti nel cioccolato fondente o bianco fuso.
Altri li ho semplicemente rotolati nello zucchero semolato prima di infornarli per una decina di minuti circa a 170°.


Questa ricetta è leggermente modificata da quella di Lucake e fa un'ottima figura se i biscotti vengono confezionati in un bel vassoio o in una scatola di latte. Ottimi anche come regalo "fatto in casa". Genuini e golosissimi!

 





4 commenti:

  1. Tuo nonno è la tua roccia goditelo e coccolalo fino a quando il cielo te lo concederà, e visto che come tutti i nonni è goloso, ma non deve esagerare, fai bene a preparare per lui delle piccole delizie come queste!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  2. I nonni sono un bene prezioso, per noi ma soprattutto per i nostri figli...fai bene a farlo venire da te, non lo conosco ovviamente ma deve essere speciale <3
    Belli e buoni questi biscottini :)

    RispondiElimina
  3. Ne vorrei uno per tipo, grazie!!! ^_^

    RispondiElimina
  4. Ciao Ara, dolce amica mia, i nonni patrimonio per l'umanità! Pasticcini burrosi strepitosi...li avrà sicuramente graditi perchè fatti con tanto amore! Un bacione!

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani