Home

mercoledì 24 aprile 2019

Torta alle fragole di Martha Stewart



Era il 2011 quando, a causa della diagnosi della mia allergia e a dll'ignoranza di alcune persone che avrebbero dovuto seguirmi, ho smesso di mangiare le fragole, anche se non mi avevano mai dato nessun tipo di reazione allergica. Per precauzione, insomma. Una precauzione che mi è costata davvero molto.

Ci sono voluti 7 anni per farmi un poco di coraggio e l'anno scorso, ormai a stagione finita, mi sono decisa a riprovare e ne ho mangiate alcune. Nessun problema, fortunatamente.
Quest'anno ho deciso di non attendere Giugno, e non appena sono arrivate le fragole nostrane, sono andata ad acquistarle e ci ho riprovato. Vado molto con cautela, non ne mangio più di una o due alla volta, e ieri ho voluto osare anche a preparare una torta per assaggiarla.
Commovente, ve lo giuro.
Inoltre, la torta è già commovente di suo.

Una ricetta che si vede tanto in rete, firmata da una maestra affidabilissima. Una sorta di torta di mele primaverile, l'impasto mi ricorda infatti la torta di mele che faceva mia nonna.
Ok, adesso la smetto di annoiarvi e vi invito a mettere le mani in pasta, serve pochissimo tempo per un'ottima resa, e se la preparate oggi per il pic nic o la colazione di domani sarà la soluzione ideale....il giorno dopo dicono sia ancora più buona....noi non ci siamo arrivati ;)

Buon 25 Aprile, w la libertà!


Ingredienti

80 g di burro
180 g di farina
un pizzico di sale
estratto di vaniglia
180 g di zucchero semolato (per me 150 g) più due cucchiai per la copertura
1 uovo
125 ml di latte
1 cucchiaino e mezzo di lievito

300 g di fragole 

Procedimento

Montare burro e zucchero nella planetaria fino ad ottenere una crema. Unire la vaniglia, l'uovo ed il latte,  il sale e in ultimo la farina e il lievito setacciati
Imburrare ed infarinare una tortiera del diametro di 22-24 cm e versarvi l'impasto.
Lavare le fragole e tagliarle a metà, posizionarle sopra l'impasto. Se saranno molto mature in cottura creeranno un'ottima crema, altrimenti rimarranno in superficie.
Sarà ottima ugualmente
Spolverare la torta con i due cucciai di zucchero e cuocere in fornoa  180° per i primi 10 minuti, poi a 160° per circ 35-40 minuti.




piatti, tazze e tessuti Green Gate #adv


 

sabato 20 aprile 2019

Lasagnetta di carasau con asparagi e zucchine




C'era una volta una trentenne che aveva aperto un blog di cucina perchè ne era appassionata. Aveva due bimbi molto piccoli, dormiva pochissimo, ma trovava il tempo per cucinare sempre, anche grazie all'aiuto dei suoi nonni che le badavano ai bimbi quando era necessario.

C'è ora una quarantenne alle prese con due pre-adolscenti e due nonni a cui badare un pò.
Una mamma che non avrebbe mai creduto che seguire quei ragazzi sarebbe stato più impegnativo adesso che quando erano come due gemelli pieni di energie.
La passione per la cucina resta immutata, ma cambiano le priorità.
Cambiano velocemente, anche se spesso non ce ne accorgiamo.

Avete presente quando....succede che per l'ultima volta si entra in un posto, si vede una persona, si fa per l'ultima volta una scala, una telefonata, una determinata cosa...semplicemente perchè un imprevisto ci fa cambiare rotta, ci a cambiare lavoro, ci fa modificare un'abitudine....ecco, noi non lo sappiamo che quella è l'utlima volta, e forse se lo sapessimo ci comporteremmo in maniera differente.
La vita accade mentre noi, spesso, stiamo pianificando altro.

Ecco, io sono diventata esattamente quel che volevo diventare: la donna, la moglie, la madre.
Ho sognato questo momento da quando ero bambina. L'ho desiderato con tutta me stessa. A volte ho sofferto perchè vedevo il mio sogno irraggiungibile. E ora che lo stringo tra le braccia non voglio perdere un attimo. Voglio vivere il mio sogno, la mia vita, i miei amori. Adesso.

E mentre il mio sogno mi tiene molto occupata....mi accontento di una lasagnetta di carasau veloce agli asparagi per assaporare un momento felice.
Buona Pasqua a tutti voi, vivete il vostro sogno!

Ingredienti

150 g di pane carasau in fogli
500 g di asparagi
2 zucchine
olio evo
500 g di besciamella
burro
parmigiano


Procedimento

Tagliare le verdure a tocchetti e saltarle in padella con un filo d'olio.
Lasciare scottare a fuoco veloce, poi aggiungere un pò di brodo vegetale, regolare di sale e portare a cottura.
Prendere una pirofila e imburrarla leggermente, disporre le fette di pane carasau, qualche cucchiaiata di besciamella, un pò di verdure, una spolverata di parmigiano e così via fino ad esaurire gli ingredienti.
Terminare l'ultimo strato con il pane carasau, la besciamella e una generosa spolverata di formaggio.
Infornare a 180° in forno già preriscaldato, una decina di minuti, in modo da formare la crosticina croccante e appetitosa.
Buon appetito! 


lunedì 8 aprile 2019

Cupcakes al cacao con ganache ai due cioccolati



Cari amici, il tempo è sempre poco ma io non mi dimentico di voi che mi leggete e mi lasciate cari messaggi. Ho ricominciato anche a cantare e suonare con il mio gruppo ma, anche se gli impegni sono sempre tantissimi, sto piuttosto bene e riesco a dormire la notte, sognando molto. Non mi succedeva da anni. 
Mi piace viziare i miei musicisti con un dolcetto magari preparato all'ultimo momento, intanto che cucino la cena, magari. E anche se non faccio spesso i cupcakes, perchè non sono tra i miei dolci preferiti, devo ammettere che questi mi sono venuti proprio bene, e allora segno subito la ricetta così da poterli rifare alla prossima occasione e in modo che possiate provarli anche voi. 

Ho tratto ispirazione qui


Ingredienti

80 g di farina bio 00
50 g di cacao amaro
110 g di zucchero
60 g di burro bavarese morbido
2 uova bio
1 cucchiaino di lievito
150 g di panna fresca

Per la ganache

150 di panna fresca
100 g di cioccolato fondente
100 g di cioccolato al latte
 
 Procedimento

Prima di tutto preparare la ganache portando a bollore la panna e unendo la cioccolata a pezzi fuori dal fuoco. Fare raffreddare completamente prima di montarla nella planetaria con le fruste e ottenere una mousse.

Lavorate burro e zucchero, poi unite le uova, il cacao, la farina e il lievito.
Aggiungere in ultimo la panna fresca senza lavorare troppo il composto, solo il necessario per amalgamare tutto.
Versare nei pirottini da cupcake senza riempirli troppo ed infornare per circa 10-12 minuti a 180°-
Sfornare e fate raffreddare.

Porre la ganache nella sac a poche e decorare i cupcakes. 

 
piatti e tessuti Green Gate #adv





lunedì 1 aprile 2019

Pasticcini al burro


Quando viene mio nonno a casa nostra è sempre una festa. Penso a una decina di anni fa, quando era sempre qui, e mi aiutava ad accudire i bambini dall'alba al tramonto...penso alle passeggiate che faceva con Anais per farla dormire...penso alle pappe che ha dato a Gioele....penso ai compiti che gli ha fatto fare i primi anni di scuola primaria...penso alle prime lezioni di solfeggio e pianoforte....e penso che tutto questo ha un valore inestimabile per me, per lui, per noi....Abbiamo condiviso emozioni e momenti che resteranno per sempre nel cuore. 

Mentre i miei bambini sono cresciuti sia io che mio nonno sono invecchiati...e per lui sono state da poco 86 candeline!!!
 Non voglio più che venga qui così spesso: ha bisogno di seguire mia nonna, di avere momenti di pausa, di non fare più lunghe distanze con la macchina...Però almeno una volta o due alla settimana gli concedo di venire...perchè lui ama stare qui, con i suoi nipotini, è la sua boccata di ossigeno, la sua ora d'aria. E anche noi amiamo averlo qui e, sapendo che è goloso, gli facciamo sempre trovare qualcosa di dolce.

Questi pasticcini si preparano in poco tempo e sono squisiti: con un solo impasto possiamo creare diversi gusti e forme....ed è così che auguro a tutti voi una buona settimana!


Ingredienti

150 g burro
 60 g zucchero semolato
20 g di zucchero a velo
vaniglia in polvere
2 tuorli
180 g di farina 00 bio
un pizzico di sale
20 g di cacao amaro

Procedimento

Nella planetaria unire il burro, lo zucchero, il sale, la vaniglia, ed impastare giusto il tempo di amalgamare il tutto.
Unire i due tuorli ed impastare finche saranno incorporati, poi aggiungere la farina e mescolare fino ad avere una palla di impasto.
Dividere l'impasto in tre parti e, ad una di queste, unire il cacao.
Mettere gli impasti in frigorifero per una mezz'ora poi procedere a dare le forme desiderate.

 

Io ho creato dei biscotti occhio di bue con l'impasto bianco e li ho farciti con Fiordifritta Arance Amare Rigoni d'Asiago.
Gli occhi di bue al cacao li ho farciti con la crema di nocciole Rigoni d'Asiago o con Nocciolata senza latte Rigoni d'Asiago.
Altri biscotti semplici li ho imbevuti nel cioccolato fondente o bianco fuso.
Altri li ho semplicemente rotolati nello zucchero semolato prima di infornarli per una decina di minuti circa a 170°.


Questa ricetta è leggermente modificata da quella di Lucake e fa un'ottima figura se i biscotti vengono confezionati in un bel vassoio o in una scatola di latte. Ottimi anche come regalo "fatto in casa". Genuini e golosissimi!

 






Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani