11 Maggio 2013

Crostata di crema e fragole con gelatina di vino rosso

By Aria

Premetto che non mi piace la colla di pesce e la uso veramente pochissimo. Ma questa gelatina al vino rosso mi frullava nella testa da un pò. Così l’ho creata, ed è stata approvata! Mi sembra un’altra idea carina per la festa della mamma…quindi se voi potete abusare di fragole fatelo pure anche per me…io ne sto facendo mangiare kg ai miei bambini, anche se le preferiscono in purezza piuttosto che sulla torta, meglio ancora!
Ma la festa della Mamma è la Festa per eccellenza, non si può non festeggiare, e bisogna farlo bene!
 
 Ingredienti

250 gr di farina 00
150 gr di burro
100 gr di zucchero a velo
40 gr di tuorlo d’uovo
1/2 bacca di vaniglia bourbon
un pizzico di sale
250 gr di fragole 

gelatina al vino rosso
2 dl di Bonarda Quaquarini
6 g di gelatina in fogli
15 g di zucchero di canna DeC

Procediemento

Impastare la farina con il burro morbido, il sale e la vaniglia; successivamente
aggiungere lo zucchero e i tuorli d’uovo. Quando il composto ha
raggiunto la giusta consistenza rovesciare sulla spianatoia lavorarlo a
mano fino ad ottenere un panetto da chiudere in un foglio di pellicola
trasparente e far riposare in frigo per almeno 30 minuti.
Nel frattempo preparare 250 ml di crema pasticcera
trascorso
il tempo tirare la pasta frolla con il mattarello ad uno spessore di
circa 1/2 cm e con essa foderare uno stampo per dolci imburrato ed
infarinato, bucherellare il fondo e coprire tutta la superficie interna con
dell’allumino, riempire di fagioli secchi in modo che la pasta frolla
non cresca durante la cottura.
Cuocere in forno già caldo a 180°
per 30 minuti circa, poi togliere la carta stagnola e i fagioli
dall’interno e lasciare altri 5 minuti.
Quando la pasta frolla
si è raffreddata completamente sformare e appoggiare sul piatto da
portata.

Mettete a bagno la gelatina in acqua
fredda; fate scaldare la metà del vino con lo zucchero e quando sarà
sciolto, unite la gelatina
strizzata. Spegnete il fuoco, unite il vino rimasto, mescolate e
fate raffreddare la  gelatina senza lasciarla rapprendere. 
Spalmata la crema pasticcera sulla base di frolla.
 Mondate,
lavate e affettate la frutta e distribuitela sopra la crema.
 Versate ora sopra la frutta la gelatina e mettete la preparazione in frigo almeno per almeno 4
ore.

(ps: la dose della gelatina l’ho modificata partendo da una gelatina di spumante tratta da sale e pepe dove su 3dl di spumante si mettevano 12 gr di gelatina. Non amandola troppo, e dovendo fare meno dose per il mio stampo più piccolo, ho usato  2 dl di vino (quindi più della metà) con metà gr di gelatina. Se a voi la gelatina piace molto soda o avete meno tempo per far riposare la torta aumentate di un foglio..)

Forse un giorno, quando supererò la paura di essere allergica all’agar agar potrei sostituirlo, se intanto voi siete pratiche e avete già idea delle dosi…attendo i vostri preziosi consigli!