Home

giovedì 5 settembre 2013

Crostata rustica di farro con fichi, ricotta e cioccolato


Il blog mi ha dato tantissime soddisfazioni, molte di più di quelle che immaginavo... 

E non parlo solo di premi, ricette pubblicate in libri, contest vinti o esperienze davvero interessanti che senza di esso mai avrei potuto fare...parlo di soddisfazioni a volte troppo semplici da poterle quasi spiegare...ma che rendono questa mia passione vissuta via web così stimolante ed umana!

Ho aperto il blog per raccogliere le mie ricette, per lasciare traccia di quello che cucino e vivo con amore ogni giorno, per scrivere quello che avevo dentro, legandolo ai profumi dei miei piatti, l'ho pensato per creare una sorta di Diario culinario che raccontasse la mia storia
 insieme a quella della nostra tavola di famiglia, 
simbolo del nostro riunirci e condividere tutto di noi...

Ma è come se la mia famiglia si fosse magicamente un pò allargata, e alla mia tavola si siano seduti ospiti conosciuti nonostante la barriera dello schermo, persone che davvero leggono quello che scrivo, che talvolta si emozionano, che aspettano i miei post, che provano le mie ricette...
ma che soprattutto mi scrivono.


Mi scrivono per dirmi tante cose, alcune davvero importanti e commoventi, che mi danno la forza e la carica di continuare a condividere il mio mondo interiore su queste pagine virtuali...

Valentina, Flavia, Alice, Sara, Erica, Natalia....sono solo alcuni dei nomi che ormai fanno parte di questo mondo, mondo tanto prezioso per me...


Non posso riportare le loro parole per rispetto ma vorrei che sapessero che apprezzo il loro starmi accanto, il loro confidarsi con me, il loro fidarsi delle mie ricette e consigli,
 il loro ascolto silenzioso, che trova tempo per me...così come apprezzo ogni vostra singola frase lasciata in calce alle mie ricette.

Spesso non ho modo di rispondere ad ognuno dei vostri commenti, spesso ritardo qualche giorno nella risposta alle mail private, perchè oltre al mondo virtuale
c'è un mondo reale che mi assorbe, e tanto...

ma sappiate che vi sono grata per ogni parola e, quando poi mi donate una vostra ricetta, accolgo questo scambio come un dono prezioso,
che mi farà pensare a voi ogni qual volta la riproporrò sulla mia tavola, negli anni...
è sempre stato così, sarà così anche per voi con le mie? Che buffo, non trovate?
Non è magico?

Allora grazie Valentina, per questa ricetta della tua terra, pensata per me per i fichi che tanto adoro...una crostata profumatissima che ho modificato per le mie allergie ma che riporto comunque per dare a tutti la possibilità di rifarla e gustarla....per rispetto verso la tradizione.
Questa ricetta mi ha così ispirata che ha davvero dato il "la" alla mia fantasia
 e mi ha permesso di creare un dolce buonissimo.

grazie per avermi aperto il tuo cuore...
grazie a tutti voi che state leggendo, e date senso al silenzio di tanti momenti.

 

Ingredienti per la ricetta originale
di Valentina

 per la frolla: 

200 g di farina 
100 gdi burro 
100 g di zucchero 
1 uovo 
1 pizzico di sale 
1 pizzico di lievito 
vaniglia 
scorza di limone

farcia 
250 g di ricotta
qualche cucchiaio di zucchero semolato
fichi freschi
uvetta
cannella
1 cucchiaio di zucchero di canna

In una ciotola unire burro e zucchero, l'uovo, la farina, il lievito, la vaniglia, il sale e la scorza di limone. Formare una palla e foderare una teglia. Preparare una farcia con ricotta vaccina arricchita con zucchero (asaggiate in base ai vostri gusti!), cannella, ruhm e uvetta, stenderla sul guscio di frolla poi adagiarvi i fichi tagliati a fettine e cospargere di zucchero di canna.
Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30minuti. Una volta sfornata lasciare riposare 45/50 minuti.

Ingredienti 
per la mia variante rustica
(teglia Bloom Pavoni)

100 g di farina di farro Molino Rossetto
100 g di farina 00
100 g di Burro Occelli
1 pizzico di sale
1 uovo
vaniglia

farcia

250 g di ricotta
1 cucchiaio di ruhm
gocce di cioccolato
qualche cucchiaio di zucchero
fichi freschi
1 cucchiaio di zucchero di Canna
Demerara BronSugar DeC

Procedimento
In una ciotola unire burro e zucchero, l'uovo, le due farine, il lievito, la vaniglia, il sale e la scorza di limone. Formare una palla e foderare una teglia. Preparare una farcia con ricotta vaccina arricchita con zucchero, ruhm, gocce di cioccolato. Spalmare la crema sul guscio di frolla e adagiarvi sopra i fichi tagliati a fettine cosparsi di zucchero di canna.
Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30minuti. Una volta sfornata lasciare riposare 45/50 minuti.

Note: scegliete una ricotta non troppo umida perchè la base non risulti troppo morbida.
Regolatevi con lo zucchero della farcia in base ai vostri gusti
Ah, dimenticavo....Fichi e cioccolato...mai pensato potessero stare così bene insieme!

Provatele entrambe, sono certa non vi deluderanno ;)




29 commenti:

  1. che buone! sono diverse ma entrambe molto golose!
    un abbraccio Linda

    RispondiElimina
  2. Coccinella sei tenerissima. Grazie a te, nel silenzio e nel fragore, perchè ti portiamo nel cuore dove si portano le cose belle, vere e preziose <3 <3 TVTTTTB, bella la crostata di Vale e bellissima anche la tua stella.. l'hai realizzata splendidamente!

    RispondiElimina
  3. Ciao Aria! Sì, con il blog la cerchia di amici ed estimatori si allarga enormemente. E questi sentimenti non sono virtuali ma reali, eccome!

    RispondiElimina
  4. Che belle parole che hai scritto!Sono bellissime!In effetti qui sul blog dopo un po' di anni ci si affeziona tanto..è bello leggere della vita delle persone, ascoltarle e poter dar consigli...per quanto riguarda questa crostata...è decisamente originale!quanti sapori tutti insieme! :) buona serata

    RispondiElimina
  5. Golosa ma rustica, come piace a me! :D Deve essere buonissima, complimenti tesoro mio! :D <3 Un abbraccio forte forte :**

    RispondiElimina
  6. Ciao aria, che belle parole che hai scritto! Hai proprio ragione, il mondo dei blog permette di conoscere tanti nuovi amici e inevitabilmente ci si affeziona :)
    Per quanto riguarda la crostata è davvero meravigliosa!
    Un bacio
    Letizia

    RispondiElimina
  7. Grazie...ancora una volta,il regalo piu' bello!
    Valentina

    RispondiElimina
  8. Buonissime entrambe le versioni, i fichi da smaltire sono un bel po' a casa mia ed in questo modo e' ancora piu' piacevole gustarli! Bellissime come sempre le tue dolci parole, che carina :)!!! Ciao ciao luisa

    RispondiElimina
  9. Mi sono commossa e ti sto rispondendo con le lacrime negli occhi. Ti ringrazio tanto, perché ti assicuro che anche tu, nel modo più semplice e delicato possibile, mi hai dato una carica ed un conforto incredibile in un momento difficile. Ti sento un'amica sincera e fidata. Continua così con tutto, perché sono sicura che come me, tanti altri che vengono qui e ti leggono sentono quanto sei speciale e dolcissima.
    Ti abbraccio da qui e spero che il mio abbraccio virtuale ti arrivi forte e sincero.
    E prima che mi dimentico, splendida questa crostata. Le ricette della tradizione sono le mie preferite. Ovvio che la farò, sono arrivati i fichi settembrini dal nostro orto. Grazie a te e a Valentina.

    RispondiElimina
  10. Non ho parole...... ho la pelle d'oca e digito emozioni sulle lettere della tastiera. Vorrei darti quell'abbraccio che è da tempo che tengo qui dentro. Sei veramente quell'anima splendida che ti dico, ogni volta, di essere!!
    Bellissimo che tu abbia riportato le due varianti: l'originale e la tua versione. Come sempre... ti fa onore. Oltre a dover essere una crostata da sballo!! Ahahahahahah...
    Ti stritolo d'affetto ^_^

    RispondiElimina
  11. Che bontà questa crostata! Tu mi tenti... ;)
    Baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  12. Tesoro le amicizie virtuali l'ho sempre detto che a volte sono più vicine e care di quelle reali e anche io sono felicissima di averti come amica e siiii continua la telepatia!!Ho fatto una torta ai fichi ieri quasi simile alla tua...ma dai, troppo in sintonia io e te!!!Un bacio e tvbbbbb,Imma

    RispondiElimina
  13. Ciao! nel blog nascono soddisfazioni anche da belle amicizie, persone che fà piacere leggere e a cui, dopo un pò, ci si affeziona...è una cosa bellissima e le tue parole sono davvero molto belle! :)
    Buonissima questa torta, molto settembrina e leggera.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Dovrò proprio provarla la crostata di farro...ricorre spesso nei vostri blog...e mi avete messo una curiosità!
    Grazie per proporci sempre ricette dolcissime e piene di affetto!
    Vale

    RispondiElimina
  15. Eh, fortunatamente il blog porta tante cose belle :)

    Belle come questa crostata :)

    RispondiElimina
  16. Che bel post :) E che crostata meravigliosa!

    RispondiElimina
  17. Sono immensamente commossa ma anche piena di gioia per queste tue parole, è davvero speciale sapere che al mondo esistono persone sensibili e che possono chiamarsi "vere amiche" anche se non ci conosciamo di persona sappi che sei nel mio cuore e sulla mia tavola naturalmente! Ti abbraccio stretta anche io!

    RispondiElimina
  18. Ecco una signora crostata! Meravigliosa, immagino il sapore buonissimo!! Complimenti :)

    RispondiElimina
  19. Tesoro la tua variante rustica è fantastica, anche perchè a casa mia l'uvetta non è gradita a nessuno mentre gocce di cioccolato a go gò, e poi l'idea della frolla con la farina di farro mi stuzzica, te la copio subitissimo. Si lo so dovrei mettermi a dieta e buttqare giù i due chili che ho preso durante l'estate ma il dolce la domenica si deve fare se poi contiamo che questo sabato è il mio compleanno...me lo stramerito non credi?!
    un bacione
    Alice

    RispondiElimina
  20. mmmmm...da leccarsi i baffi....
    condivido appieno tutto quello che dici, anche io ho creato dei rapporti molto intensi e profondi e non lo avrei mai creduto prima di cinque anni fa.....

    RispondiElimina
  21. hai proprio ragione si creano legami unici ,delle sintonie proprio come l'abbinamento fichi e cioccolato che io amo in assoluto!!!!ciao

    RispondiElimina
  22. Ma che carina che sei, bellissimo post...e bellissimo dolce...deve essere squisito in entrambi le versioni....a presto..

    RispondiElimina
  23. anche per me il blog è passione e soddisfazione, il tuo è proprio bello e curato! e che dire di questa torta golosissima?

    RispondiElimina
  24. Tesoro condivido tutto quello che hai scritto... mai avrei creduto che aprire un blog potesse tradursi in tutto quello che vivo.. che al di là delle soddisfazioni legate alla cucina... mi ha regalato tantissimo a livello umano... insomma ormai siete parte integrate della mia vita anche se non ho avuto la fortuna di conoscere tutte... ma un giorno spero proprio di abbracciarti... sei davvero una cara persona... oltre che una bravissima cuoca... onore a questa crostata:* ti abbraccio tanto:*

    RispondiElimina
  25. che bella questa torta sia nella versione originale che nella tua rivisitazione!

    e davvero complimenti per il blog!

    ciao
    Silvia

    RispondiElimina
  26. Come non condividere i tuoi sentimenti! Li scrivi e li dipingi, come i tuoi dolci e le tue ricette.
    Pure io, pur non essendo alla tua altezza, aprii il blog come un angolo di pensieri e ricette, dove tenere in ordine ricette e sentimenti. Io, come te, ho trovato più soddisfazione di quella che mi aspettavo, ho conosciuto anche di persona persone speciali .... ed ancora mi stupisco che qualcuno mi legga e mi lasci un segno del suo passaggio...
    Questa crostata è una validissima alternativa a quella che ho intezione di fare io questa settimana con i fichi bellissimi che ho acquistato al mercato ieri.
    La mia non ha crema ed è un po' *alternativa* e veloce.... ma la tua la proverò con la prossima festa che faremo per un'amica che compie gli anni e che adora i fichi!
    A presto Francesca.

    Nora

    RispondiElimina

  27. è vero il blog è come una famiglia allargata e da tante soddisfazioni ma quelle umane ,quelle che ti fanno conoscere e amare le persone oltre il web.... bellissima qesta crostata prendo appunto x la frolla e x sruttare un po' di frutta di mio padre

    RispondiElimina


Il Blog di Aria: cucina e vita

In questo spazio raccolgo le mie ricette sparse, ma anche pezzi di vita che ad esse inevitabilmente si sovrappongono.
Qui trovate profumi e sapori che evocano ricordi e riflessioni: le mie ricette sono per lo più dolci e piatti vegetariani